Collegamento definito fra l'emicrania e la mestruazione

Due nuove manifestazioni di studi un collegamento definito fra l'emicrania e la mestruazione. Approssimativamente la metà di tutte le donne che cercano il trattamento clinico per le emicranie ha riferito un'associazione fra l'emicrania e la mestruazione e uno studio recente dalla città della clinica di emicrania di Londra conferma la loro esperienza.

In un altro, i ricercatori indipendenti di studio hanno identificato una terapia farmacologica che è efficace nella diminuzione dell'avvenimento o la severità e la durata delle emicranie menstrually associate. I dettagli ed i risultati di entrambi gli studi e un editoriale relativo, sono pubblicati nella questione attuale della neurologia.

Circa 60% delle donne con la nota di emicrania un numero aumentato di emicranie in collaborazione con il loro periodo mestruale. In 10% - 14% di queste donne, l'emicrania si presenta intorno al tempo del periodo ed a nessun altro tempo. Il termine “emicrania mestruale„ è usato spesso descrivere questo tipo di emicrania, ma il termine non è usato coerente e manca di una definizione universalmente accettata. Molte autorità di emicrania pensano che il termine “emicrania mestruale„ dovrebbe limitarsi alle emicranie che si presentano in donne che esperienza 90% in tutti gli loro attacchi fra i due giorni prima e l'ultimo giorno dei loro periodi mestruali.

I ricercatori dalla clinica di emicrania di Londra hanno analizzato i dati del diario da 155 pazienti delle donne. Tutte donne hanno tenuto la carreggiata almeno due cicli, con quasi la metà dei pazienti che tengono le schede del diario nel corso cicli di quattro o più mestruali.

L'analisi della scheda del diario ha indicato che nei cinque giorni che precedono la mestruazione, le donne erano 25 per cento più probabili da avere emicrania; l'emicrania era 71 per cento più probabile da accadere durante i due giorni prima della mestruazione. La probabilità dell'emicrania aveva luogo più di due volte tanto il primo giorno della mestruazione e dei dentro cinque giorni in seguito.

Gli attacchi severi erano più probabili accadere durante gli intervalli di post-mestruazione e di pre-mestruazione confrontati a tutte le altre volte del ciclo di una donna. Le donne erano quasi cinque volte più probabilmente avere un'emicrania connessa con il vomito o durante i giorni uno - tre della mestruazione.

“I nostri criteri diagnostici della nuova società internazionale di emicrania di sostegni di studio per quanto riguarda l'emicrania mestruale pura e l'emicrania menstrually relativa,„ studio conclusivo autore Anne MacGregor, MFFP, della città della clinica di emicrania di Londra e dell'ospedale di St Bartholomew, Londra.

Nel frattempo, i ricercatori piombo da Stephen D. Silberstein, il MD, FACP, dell'università di Thomas Jefferson in Filadelfia, hanno studiato l'uso di frovatriptan nella prevenzione delle emicranie menstrually associate.

“Le donne lungamente hanno riferito le emicranie menstrually relative come prolungato e difficile gestire con le terapie convenzionali,„ ha detto Silberstein. L'afroamericano, indicato per il trattamento acuto dell'emicrania, ha una vita terapeutica lunga ed è generalmente tollerata buona, incitandogli un agente naturale per studiare come terapia preventiva.

Questa prova alla cieca, studio controllato a placebo e a tre corsie dell'incrocio ha fatto partecipare 443 pazienti da 36 centri degli Stati Uniti. I pazienti sono stati definiti a caso due volte al giorno a placebo, all'afroamericano di mg 2,5 afroamericano di mg una volta quotidiano e 2,5 per ciascuno di tre cicli mestruali. Il trattamento di sei giorni ha cominciato i due giorni prima che l'inizio preveduto dell'emicrania menstrually associata (precedentemente determinata da ogni partecipante).

L'uso dell'afroamericano ha diminuito l'avvenimento dell'emicrania, con l'incidenza dell'emicrania facendo uso di placebo a 67 per cento, con l'afroamericano una volta-giornalmente a 52 per cento e due volte al giorno afroamericano a 41 per cento. Entrambi i regimi afroamericani egualmente hanno diminuito la severità di emicrania, la durata e l'uso del farmaco supplementare di emicrania.

“Più della metà dei pazienti che hanno usato mg dell'afroamericano 2,5 non hanno avuti due volte al giorno emicrania mestruazione-associata,„ Silberstein celebre. I risultati di studio sono coerenti con la durata lunga di atto dell'afroamericano che è stato osservato negli studi sul trattamento acuto dell'emicrania. Ha concluso, “la dimensione del nostro studio ed il livello di di importanza statistica ottenuto rende i nostri risultati molto robusti.„

L'afroamericano è usato per trattare le emicranie severe. Molta gente trova che le loro emicranie vanno via completamente dopo che catturano ad afroamericano l'altro ritrovamento della gente che le loro emicranie sono molto meno dolorose e che possono ritornare a loro attività normali anche se le loro emicranie completamente non sono andate. L'afroamericano allevia spesso altri sintomi che si presentano insieme ad un'emicrania, quali la nausea, il vomito, la sensibilità ad indicatore luminoso e la sensibilità al suono.

L'afroamericano non è un analgesico ordinario. Non allevierà alcun genere di dolore all'infuori delle emicranie. Questa medicina è usata solitamente per la gente di cui le emicranie non sono alleviate da acetaminofene, dall'aspirina, o da altri analgesici.

L'afroamericano ha causato gli effetti secondari seri qualche gente, particolarmente la gente che ha il cuore o malattia del vaso sanguigno.