Scoperta del gene di angiogenesi di Bionomics BNO69 pubblicata

Il Bionomics ha annunciato che la ricerca condotta dal Bionomics e dai sui collaboratori al centro di Hanson dell'istituto della scienza veterinaria medica e (“IMVS„) a Adelaide, Australia, per quanto riguarda l'obiettivo privato BNO69 della droga dell'angiogenesi dei Bionomics, è stata pubblicata negli atti alti del giornale scientifico dell'Accademia nazionale delle scienze U.S.A. (PNAS).

L'angiogenesi è un trattamento fisiologico fondamentale di formazione di nuovi vasi sanguigni. In adulti è compresa nella crescita dei cancri solidi (quale cancro del petto, del colon e della prostata) come pure dei disordini infiammatori quali l'artrite reumatoide e le complicazioni del diabete. I successi clinici recenti nel cancro con le droghe che inibiscono l'angiogenesi, hanno intensificato l'interesse in questa area.

Il gioco di Jennifer di professore associato, la guida del gruppo al IMVS, ha detto, “i nostri risultati indicano che gli inibitori di BNO69 da solo o congiuntamente ad altre droghe anticancro possono essere inibitori potenti del tumourigenesis, miranti non solo alle cellule tumorali stesse ma anche al trattamento angiogenico.„

“La pubblicazione di BNO69 in un giornale scientifico tenuto in gran considerazione quale PNAS rappresenta un passo avanti importante per il Bionomics. Supporta il valore scientifico della ricerca e dei nostri geni privati di angiogenesi come obiettivi per la generazione seguente di terapeutica di anti-angiogenesi, che rappresentano un servizio a crescita rapida e lucrativo,„ ha detto il Dott. Deborah Rathjen, CEO e amministratore delegato del Bionomics.

Il Bionomics sta progredendo lo sviluppo del gene BNO69 che fa tacere le molecole come candidati terapeutici in collaborazione con il consorzio di terapia genica della Luisiana.