Gli scienziati hanno ingannato gli oggetti in un esperimento nel ritenere che una mano di gomma fa parte del loro proprio organismo

Gli scienziati a Oxford e UCL hanno ingannato gli oggetti in un esperimento nel ritenere che una mano di gomma fa parte del loro proprio organismo.

I risultati circa la consapevolezza del cervello del suo proprio organismo eventualmente piombo per migliorare la comprensione dei disordini della auto-percezione, come per esempio in pazienti colpiti al cervello che più non riconoscono i loro propri arti dopo il colpo, o in amputati che ancora avvertono il dolore dagli arti che non sono più là.

Si offre volontariamente nell'esperimento, che era una collaborazione fra gli psicologi a UCL ed Oxford, ha nascosto la loro mano reale sotto una tabella inclinata, mentre una mano di gomma è stata collocata davanti loro in una posizione plausibile affinchè fa parte del loro proprio organismo. La gomma e le mani reali poi sono state segnate simultaneamente con un pennello. Gli oggetti, che potrebbero ritenere il loro proprio braccio che è spazzolato mentre hanno veduto la mano di gomma che è segnata, hanno avvertito l'illusione viva che la mano falsa faceva parte realmente del loro proprio organismo.

I ricercatori hanno usato l'imaging a risonanza magnetica funzionale per scandire l'attività di cervello durante il compito. I risultati, pubblicati il mese scorso nella scienza, mostrano quell'un'area del cervello, la corteccia di premotor, integra le informazioni da tutti i sensi produrre una sensibilità della proprietà del `' delle parti del corpo.

Se le informazioni dai vari sensi sono contradditorie, come nell'esperimento, la vista tenderà a dominare - ed in modo dagli inizio del cervello a ` credono' che cosa vede che piuttosto che che cosa ritiene.

In media ha richiesto ad oggetti 11 secondo all'inizio che ritiene che la mano di gomma come componente del loro proprio organismo. Una volta chiesto di indicare la loro mano dopo l'esperimento, più aguzzo alla mano falsa. Più forte la sensibilità della proprietà, maggior l'attività registrata nella corteccia di premotor.

Il ` che si distingue dall'ambiente è un problema critico e di ogni giorno che deve essere risolto dal sistema nervoso centrale di tutti gli animali,' ha detto Henrik Ehrsson, la guida di studio. Il ` se la distinzione viene a mancare, l'animale potrebbe provare a alimentarsi stesso e non potrà pianificazione gli atti che comprendono sia le parti del corpo che gli oggetti di esterno, come raggiungimento per una banana.'

Maschera: un volontario si trova con la sua mano reale celata e una mano di gomma in vista. Credito: Dott. Henrik Ehrsson, University College di Londra.