Il numero Significativo dei medici pediatrici non riesce a diagnosticare la malattia di Kawasaki

Ricercatori all'Università di California, rapporto della Scuola di Medicina di San Diego nell'edizione del 10 agosto del Giornale Pediatrico della Malattia Infettiva che un numero significativo dei medici pediatrici non riesce a diagnosticare la malattia di Kawasaki durante i più giovani di sei mesi dei bambini e più vecchio di otto anni. Questa malattia infantile è riferita in circa 5.000 bambini all'anno negli Stati Uniti.

Il Primo autore, il Pia Pannaraj, M.D., residente pediatrico del UCSD, ha detto che uno studio precedente ha indicato che la diagnosi in ritardo della malattia di Kawasaki era un fattore di rischio significativo nello sviluppo delle anomalie coronarie che possono piombo a danno del muscolo di cuore ed agli aneurismi micidiali.

“Lo scopo dello studio corrente era di capire la base della diagnosi in ritardo,„ ha detto. “Abbiamo voluto conoscere la causa in modo da potremmo contribuire a fare le raccomandazioni impedire la mora ed i problemi coronari successivi che possono risultare.„

La Jane autore senior dello studio Brucia, M.D., il Professor della Pediatria, Servizio di Scuola di Medicina del UCSD della Pediatria, dice che l'individuazione è significativa perché l'omissione di diagnosticare e trattare la malattia agli estremi dell'intervallo di età pediatrico mette più successivamente i bambini al rischio aumentato per le anomalie dell'arteria coronaria ed al rischio di attacco di cuore nella vita.

“Malgrado la disponibilità di efficace trattamento per la malattia di Kawasaki, bambini continui a subire inutilmente il danno evitabile dell'arteria coronaria connesso con la malattia,„ dice le Ustioni. “I Numerosi studi globali hanno indicato che i bambini possono essere al rischio a partire fin da un mese ai loro anni dell'adolescenza. I pediatri Generali e gli specialisti pediatrici della malattia infettiva devono considerare la malattia di Kawasaki quando esamina tutti i bambini con febbre prolungata accompagnata dall'eruzione o dall'occhi rossi, indipendentemente dall'età del paziente.„

Tomisaku Kawasaki, M.D. del Giappone, primo ha diagnosticato la malattia di Kawasaki in 30 anni fa. La malattia di Kawasaki è caratterizzata da infiammazione dei vasi sanguigni in tutto l'organismo ed è accompagnata dalle alte febbri, eruzioni, occhi iniettati di sangue, gonfiore delle mani ed i piedi, il rossore delle mucose nella bocca, gola ed orli e linfonodi gonfiati del collo. La malattia ed i sintomi sono trattabili con la gammaglobulina. Il ripristino Completo può essere fatto e danno del cuore impedito se il trattamento è cominciato nei primi dieci giorni. Tuttavia nei casi in cui i bambini hanno la malattia e non ricevono il trattamento, fino a 25 per cento possono sviluppare i problemi letali dell'arteria coronaria.

Sebbene i ricercatori non conoscano la causa della malattia di Kawasaki hanno scoperto determinati ambiti di provenienza genetici che pregiudicano la predisposizione di KD. La malattia pregiudica quasi due volte più spesso i maschi delle femmine. La malattia di Kawasaki affligge i bambini di tutte le corse ma i medici la vedono il più spesso fra i bambini di origine Asiatica. Gli più alti avvenimenti della malattia sono riferiti nei mesi della primavera e dell'inverno con un secondo più piccolo picco nella metà dell'estate.

Per questo studio, Pannaraj e colleghi, Christena Turner, Ph.D., Dipartimento del UCSD di Sociologia e John Bastian M.D., Direttore di Immunologia all'Ospedale Pediatrico ed al Centro Sanitario - San Diego, ha inviato un questionario ai pediatri generali ed agli specialisti pediatrici quotati nell'Accademia Americana della Directory di Appartenenza della Pediatria per la Contea di San Diego, le directory della malattia infettiva del medico per i cinque sistemi sanitari importanti di San Diego e la Directory Pediatrica di Appartenenza della Società della Malattia Infettiva. Dei 227 pediatri generali e di 651 medico pediatrico della malattia infettiva ha contattato per l'indagine, 58,1% dei pediatri e 53% dei medici pediatrici della malattia infettiva ha restituito i questionari.

Dei pediatri generali dalla Contea di San Diego che ha risposto, 57,3% non hanno considerato una diagnosi di malattia di Kawasaki in bambini al di sotto di sei mesi dell'età e 51,6% non hanno considerato la malattia in bambini più vecchia di otto. Degli specialisti pediatrici della malattia infettiva che hanno risposto che 26,5% non hanno considerato KD nella loro diagnosi dei bambini più di meno di sei mesi e 25% non la hanno considerata in bambini in otto anni.

Secondo le Ustioni, l'Unità dell'Epidemiologia di Dipartimento di Salubrità della Contea di San Diego ha documentato 318 i pazienti diagnosticati su KD dal 1° gennaio 1998 al 31 dicembre 2003. Di questi pazienti, 8,3% avevano luogo al di sotto di 6 mesi dell'età e 18,1% erano più vecchi di cinque anni.

Per più visita di informazioni il sito Web di Programma Di Ricerca del UCSD KD a http://www-pediatrics.ucsd.edu/kawasaki o il sito Web delle Fondamenta di KD a www.kdfoundation.org.