Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'indagine rivela le comprensioni sorprendenti negli atteggiamenti parentali verso comportamento sessuale adolescente

Poichè i quattro milione bambini americani stimati fanno la transizione dal livello minore/scuola secondaria alla High School questa caduta, una nuova indagine nazionale eseguita dalla società per medicina adolescente rivela le preoccupazioni primarie dei genitori mentre ready i loro adolescenti per il nuovo anno scolastico.

Secondo le aspettative, la maggior parte dei genitori (67 per cento) hanno riferito che, a loro, i academics erano l'aspetto più importante della vita del loro adolescente. Mentre quasi 60 per cento dei genitori egualmente hanno riferito sono stati interessati circa le conseguenze di comportamento sessuale adolescente, la maggioranza (84 per cento) non hanno creduto che il loro proprio bambino fosse sessualmente - attivo. Tuttavia, uno studio recente di centri per il controllo e la prevenzione delle malattie ha indicato che quasi il one-half* del nono con 12th-graders ha fatto sesso, suggerendo che i genitori potessero essere titubanti riconoscere che il loro teenager potrebbe essere sessualmente - attivo ed esposto alle malattie nocive. per contribuire a sollevare consapevolezza circa l'importanza di salubrità adolescente -- compreso salubrità sessuale -- Il SAM sta lanciando oggi una campagna nazionale per contribuire ad istruire i genitori su come proteggere i loro anni dell'adolescenza dai vari rischi sanitari compreso epatite B.

“L'epatite la B, una malattia altamente contagiosa, è una delle malattie che i highschoolers potrebbero essere esposti al contatto sessuale diretto, tatuante, piercings dell'organismo, o sport di contatto,„ ha detto il Dott. Leslie Walker, Direttore della sezione per medicina adolescente all'ospedale di Georgetown University, Washington, DC. “Mentre la vaccinazione sistematica per epatite B per gli infanti ha accaduto dal 1991, molti anni dell'adolescenza sopportati prima di questa data possono essere mancati. Come tale, il SAM raccomanda che tutti gli anni dell'adolescenza siano vaccinati contro epatite B per prendere ed assicurarli sia protetto.„

Quando si tratta della comunicazione, la maggior parte dei genitori oggi (90 per cento) hanno riferito che stanno parlando con loro adolescenti circa comportamento sessuale e più la sensibilità riferita di metà (62 per cento) del agire in tal modo estremamente o molto comodo. Interessante, in media, i genitori hanno cominciato queste conversazioni circa comportamento sessuale quando i loro adolescenti avevano circa 12 anni. I risultati dall'indagine egualmente hanno trovato che tre su quattro genitori secondo le informazioni ricevute avevano discusso personalmente sessualmente - le infezioni trasmesse (STIs) con i loro anni dell'adolescenza. Secondo le aspettative, il HIV/AIDS era l'argomento più comune (88 per cento) durante quelle discussioni. Mentre è buone notizie che i genitori hanno discusso STIs con i loro adolescenti, più mezzo (54 per cento) non ha parlato dell'epatite la B, una malattia che può essere 100 volte più contagiosa del HIV.