La frutta e le verdure alimentari prima della gravidanza riduce il rischio di leucemia

Un nuovo studio piombo dai ricercatori all'università di California, Berkeley, suggerisce che donne che mangiano più verdure, frutta ed alimenti contenenti la proteina prima che la gravidanza possa avere un più a basso rischio di avere un bambino che sviluppa la leucemia, il cancro di infanzia più comune negli Stati Uniti.

Lo studio, pubblicato nell'emissione dell'agosto 2004 delle cause e del controllo del Cancro, è la prima volta i ricercatori hanno eseguito un'indagine sistematica della dieta di una donna e la hanno collegata al rischio di leucemia di infanzia.

I ricercatori hanno confrontato 138 donne che ciascuno ha fatto diagnosticare un bambino con la leucemia linfoblastica acuta (ALL) con un gruppo di controllo di 138 donne di cui i bambini non hanno avuti cancro. I bambini di tutte le donne nello studio, che fa parte dello studio di leucemia di infanzia della California del Nord, sono stati abbinati dal sesso, dall'età, dalla razza e dalla contea della residenza alla nascita.

Dopo il paragone delle diete delle donne nei 12 mesi prima della gravidanza, i ricercatori hanno trovato che più alta l'assunzione delle verdure, della frutta e degli alimenti nel gruppo della proteina, più basso il rischio di avere un bambino con la leucemia.

“L'esposizione fetale ai fattori nutrizionali ha molto da fare con che mamma mangia,„ ha detto Christopher Jensen, un epidemiologo nutrizionale a Uc Berkeley e autore principale del documento. “Questi risultati mostrano quanto vitale è che le donne che sperano di ottenere incinte come pure le mamme in grande aspettativa, capiscono che le sostanze nutrienti critiche in verdure, frutta ed alimenti contenenti la proteina, quale carne, pesce, i fagioli e noci, possano proteggere la salubrità dei loro feti.„

I pochi studi che sono stati condotti sul rischio di cancro materno di infanzia e di dieta osservato soltanto gli alimenti specifici o i supplementi ed i risultati sono stati misti. Questo studio è il primo tentativo di catturare il reticolo dietetico globale di una donna - facendo uso di un questionario di 76 prodotti alimentari - e la sua relazione allo sviluppo della leucemia in un bambino.

Sebbene i ricercatori esaminino soltanto gli alimenti alimentari durante l'anno prima della concezione, indicano gli studi che indicano che i reticoli dietetici rimangono stabili in tutto la gravidanza.

“Le abitudini generali di cui gradite e non gradite per mangiare non siete probabile cambiare durante la gravidanza,„ ha detto il ricercatore principale di studio ed il blocchetto di Gladys del co-author, professore di Uc Berkeley dell'epidemiologia e della nutrizione di salute pubblica. “Se odiaste il fegato prima che otteniate incinto, probabilmente odierete il fegato mentre siete incinto.„

All'interno dei gruppi di alimento della verdura e della frutta, determinati alimenti - compreso le carote, i fagiolini verdi ed il cantalupo - partecipati fuori come avendo più forti collegamenti per ridurre rischio di leucemia di infanzia. I ricercatori indicano i vantaggi delle sostanze nutrienti, quali i carotenoidi, in quegli alimenti come fattori protettivi potenziali.

“Questo che trova è coerente con la ricerca circa i vantaggi di una dieta alta in frutta e verdure nell'impedire i cancri adulti,„ ha detto il blocco. “Il messaggio positivo qui è che le madri possono potere trasferire alcuni di quei vantaggi ai loro bambini.„

I ricercatori egualmente hanno studiato l'uso dei supplementi della vitamina, ma non hanno trovato un collegamento statisticamente significativo al rischio di leucemia di infanzia.

Uno dei risultati più sorprendenti dello studio è l'emergenza delle sorgenti della proteina, quali il manzo ed i fagioli, come gruppo di alimento utile nell'riduzione del rischio di leucemia di infanzia.

“Le indennità-malattia delle frutta e delle verdure sono state conosciute a lungo,„ ha detto il blocco. “Che cosa abbiamo trovato in questo studio è che il gruppo di alimenti della proteina è egualmente molto importante.„

I ricercatori hanno guardato più ulteriormente ed hanno trovato che il glutatione era la sostanza nutriente nel gruppo della proteina con un forte collegamento per ridurre il rischio del cancro. Il glutatione è un antiossidante trovato in sia carne che legumi e gioca un ruolo nella sintesi e nella riparazione di DNA come pure la disintossicazione di determinati composti nocivi.

Le linee guida nazionali raccomandano che la gente mangi almeno cinque servizi delle frutta e delle verdure ogni giorno e due - tre servizi degli alimenti dal gruppo della proteina.

Un numero crescente degli scienziati crede che i cambiamenti genetici collegati a cancro più successivamente nella vita comincino nell'utero. Gli studi priori sui bambini diagnosticati con la leucemia hanno trovato che i campioni di sangue prelevati alla nascita hanno verificato il positivo a stessi marcatori genetici che più successivamente sono stati trovati nel cancro.

“Ritorna a vecchio detto a donne incinte, “state mangiando per due,„ “ha detto Patricia Buffler, il co-author di studio, professore di Uc Berkeley dell'epidemiologia e la testa dello studio federalmente costituito un fondo per di leucemia di infanzia della California del Nord. “Stiamo cominciando vedere l'importanza dell'ambiente prenatale, poiché gli eventi che possono piombo alla leucemia possibilmente sono iniziati in utero. La leucemia è una malattia molto complessa con i fattori di rischio multipli. Che cosa manifestazione di questi risultati è che l'ambiente nutrizionale in utero potrebbe essere uno di quei fattori.„

Altri co-author del documento sono Xiaomei il mA alla scuola di medicina di Yale University, Steve Selvin al banco di Uc Berkeley della salute pubblica e del mese di Stacy di Kaiser Permanente a Oakland, California.