Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La gente in un umore negativo fornisce le versioni del testimone oculare più accurate

La gente in un umore negativo fornisce le versioni del testimone oculare più accurate che la gente in uno stato positivo dell'umore, secondo la nuova ricerca.

La sorpresa che trova, che deve essere pubblicata nel giornale della psicologia sociale sperimentale, è la prima per valutare l'effetto dell'umore sulla memoria e sul pensiero umano.

La gente in un umore positivo quale felicità è stata indicata nelle circostanze sperimentali per avere memorie relativamente inaffidabili e mostra il giudizio più difficile e le abilità di pensiero critiche. Al contrario, coloro che ha avvertito un umore negativo quale tristezza sono stati indicati per fornire i conti di testimoni oculari più affidabili e per esercitare le abilità superiori di comunicazione e di pensiero.

In un esperimento, i ricercatori all' università basata a Sydney di banco del New South Wales della psicologia hanno messo gli oggetti differenti in uno stato (triste) positivo (felice) o negativo dell'umore ed hanno verificato l'accuratezza del loro richiamo di un evento messo in scena del testimone oculare quale uno strappo del sacco.

“I risultati hanno indicato che le versioni del testimone oculare della gente in un umore negativo sono più probabili essere accurato confrontato a quelli in uno stato positivo dell'umore,„ dice il professor Forgas. “Indica che il nostro ricordo degli eventi passati è più probabile essere contaminato da informazioni irrilevanti quando siamo in un umore positivo. Un umore positivo è probabile avviare le strategie di pensiero meno attente.„

In un secondo esperimento, i ricercatori hanno messo gli oggetti differenti in uno stato positivo o negativo dell'umore ed hanno chiesto loro per annotare un argomento a favore di una proposta particolare.

Quando i loro argomenti sono stati analizzati per la loro qualità e credibilità, gli oggetti in un umore negativo sono stati indicati per essere molto più efficaci nelle loro abilità critiche di comunicazione e di pensiero.

“L'individuazione ha significato nei termini evolutivi,„ dice il professor Forgas. “Gli animali che sono accorti del loro ambiente sono più probabili percepire le minacce contro la loro sopravvivenza.

“Questo supporta l'idea che gli stati dell'umore sono segnali evolutivi circa come occuparsi delle situazioni minacciose. Cioè uno stato dell'umore della quantità negativa avvia l'elaborazione delle informazioni più sistematica, più attenta, più vigilante.

“Al contrario, i buoni atteggiamenti segnalano un ambiente benigno e non minaccioso in cui non dobbiamo essere così vigilanti.„