Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il vaccino pneumococcico diminuisce l'incidenza di otite e di polmonite medie

L'infezione con lo streptococco batteri di pneumoniae può causare la malattia seria e la morte. La malattia pneumococcica dilagante è ogni anno responsabile di circa 200 morti fra i bambini nell'ambito di 5 anni.

Il vaccino coniugato pneumococcico può contribuire ad impedire la malattia pneumococcica seria, quali le infezioni di sangue e della meningite. Può anche impedire alcune otiti.

Un nuovo studio mostra che il vaccino diminuisce l'incidenza di otite e di polmonite medie. “Questo evidenzia che il vaccino fa diminuire significativamente le malattie in bambini e rinforza la sua importanza nei nostri sforzi di salute pubblica,„ ha detto il Dott. Kathy Poehling, assistente universitario della pediatria al centro medico di Vanderbilt University ed all'ospedale pediatrico di Vanderbilt a Nashville.

Il vaccino coniugato pneumococcico è ben noto gestire la meningite e la batteriemia batteriche -- un'infezione batterica nel sistema di sangue -- ma cura la prova concreta necessaria che ha aiutato il controllo altre malattie.

Le otiti (otite media) e la polmonite sono infezioni comuni in bambini; ci sono ogni anno più di sette milione casi di otite e più di a metà di milione casi di polmonite.

Poehling ed i colleghi hanno studiato i dati dalle registrazioni di Medicaid del Tennessee e da tre società di assicurazioni commerciali upstate in New York. Hanno trovato che dopo che la vaccinazione sistematica con il vaccino coniugato pneumococcico ha cominciato i bambini nel Tennessee più giovane di 2 anni hanno avuti 7 per cento meno casi dell'otite media nel Tennessee; 20 per cento di questi bambini New York hanno ottenuto le otiti.

Inoltre, c'erano 17 per cento meno casi di polmonite nel Tennessee e 30 per cento meno casi in New York. Questi traducono a circa 10 che meno curano le visite, per 100 bambini, nel Tennessee per le otiti e 40 meno in New York; c'erano due meno visite, per 100, per polmonite nel Tennessee e quattro meno in New York.

“Le implicazioni del controllo dei costi -- diminuzione delle visite di paziente esterno e del pronto soccorso -- sia egualmente molto importante,„ Poehling ha detto.

Lo studio fornisce “i primi dati che dimostrano un declino in tutte le malattie in relazione con pneumococcica, non appena malattia dilagante, in bambini invecchiati più giovane di 2 anni poiché l'introduzione del vaccino coniugato pneumococcico negli Stati Uniti,„ il Poehling ed i colleghi ha scritto nel giornale “la pediatria.„