Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio mira ad impatto a lungo termine ad aiutare i bambini di centro città con asma

Uno studio ha progettato per diminuire i livelli di allergeni dell'interno - condotti nelle case dei bambini di centro città con asma - provocati le meno esacerbazioni di asma e visite non programmate per asma durante il biennio, secondo un centro medico sudoccidentale di UT al ricercatore di Dallas che ha partecipato allo studio multicentrato.

Gli istituti della sanità nazionali studiano, riferito in odierno New England Journal di medicina, indicato che un intervento ambientale ha progettato per diminuire i livelli dell'allergene nella casa effettivamente piombo ad una profonda riduzione degli irritanti. Di conseguenza, i bambini che vivono in queste case hanno avuti meno problemi con la loro asma.

“Gli allergeni dell'interno svolgono un ruolo importante nella severità di asma in questi bambini,„ ha detto il Dott. Rebecca Gruchalla, capo dell'allergia a UT sudoccidentale e un autore di studio. “Non possiamo mettere a fuoco appena sui farmaci. Dobbiamo anche mettere a fuoco sui grilletti dell'allergene nella casa e lavorare con i guardiani per diminuire o persino eliminare questi allergeni.„

I ricercatori hanno seguito le più di 900 età 5 - 11 con asma che vivono nelle aree di centro città a New York, Boston, Chicago, Dallas, Seattle/Tacoma, Washington e Tucson, gruppi di ricerca dei bambini dell'Arizona sono andato alle diverse famiglie ed hanno iniziato le misure per fare diminuire i livelli di allergeni dell'acaro, della blatta, del cane, del capone, del ratto, del mouse e della muffa della polvere. Un fuoco supplementare era sul fumo di tabacco. I guardiani sono stati istruiti circa come eseguire le varie strategie di intervento stesse.

Asma, un'affezione polmonare cronica, influenze circa 20 milione Americani. I bambini di centro città soffrono sproporzionatamente dalla malattia, soprattutto a causa dell'esposizione agli alti livelli degli allergeni e del fumo di tabacco dell'interno multipli.

“Questi risultati di studio sono emozionanti perché indicano che i cambiamenti fatti nell'ambiente familiare possono produrre una riduzione dei sintomi comparabili a quello raggiunta con gli inalatori di asma,„ hanno detto il Dott. Kenneth Olden, Direttore dell'istituto nazionale delle scienze di salute ambientale.

I bambini che hanno partecipato all'intervento hanno avuti 21 i meno giorni dei sintomi che il gruppo di controllo fra primo anno e una media di 16 i meno giorni durante il secondo, anno di seguito.

“Abbiamo voluto questo avere un impatto a lungo termine, non appena per la durata dello studio,„ il Dott. Gruchalla ha detto. “In molti casi, abbiamo insegnato loro le misure di pulizia semplici per fare diminuire la popolazione del triotto - cose come non lasciare l'alimento scoperto ed il calafataggio delle crepe ovvie nella parete.„

Gli interventi egualmente hanno compreso l'incassamento il materasso, le sorgenti e del cuscino del bambino in coperchi allergene-impermeabili; riparazione delle perdite dell'acqua; ed eliminando tappeto dalla camera da letto, se possibile. Le famiglie egualmente sono state date i filtri da HEPA (aria polverizzata di alta efficienza). Le visite di sterminio della blatta sono state fornite nelle case in cui i bambini erano sensibili a quell'allergene. I suggerimenti erano in genere ben ricevuti, il Dott. Gruchalla ha detto.

I partecipanti di studio avevano sofferto almeno l'un'ospedalizzazione in relazione con l'asma o medico non programmato in relazione con l'asma due visualizza i sei mesi prima dell'iscrizione nello studio. Egualmente hanno avuti un test cutaneo positivo di allergia almeno ad uno di 11 allergene dell'interno quali gli acari, le muffe, le blatte, gli animali domestici o i roditori della polvere.

I ricercatori hanno eseguito una valutazione clinica del riferimento, compreso i questionari sui sintomi di asma, sull'uso del farmaco e sull'ambiente familiare. Più successivamente, i ricercatori hanno realizzato una valutazione della casa del riferimento visivamente ispezionando e raccogliendo la polvere dalla camera da letto del bambino. Le famiglie poi sono state insegnate a come diminuire gli allergeni nelle loro case, hanno detto perché era necessaria e data gli strumenti necessari compire il compito. I ricercatori hanno seguito dal telefono ed hanno raccolto le informazioni sull'asma del bambino ogni pochi mesi durante l'anno di intervento e l'un anno dopo.