Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Leucemia di infanzia significativamente più bassa in Asia che in paesi occidentali

Le tariffe di incidenza della leucemia di infanzia sono significativamente più basse in Asia che in paesi occidentali.

L'incidenza della leucemia di infanzia in Gran-Bretagna è aumentato drammaticamente durante il XX secolo. L'aumento pricipalmente ha pregiudicato il gruppo d'età sotto--cinque, in cui il rischio aumentato di più di 50 per cento durante la seconda metà del secolo da solo.

Sebbene le cause della leucemia in bambini siano capite male, i fattori moderni di stile di vita ed ambientali sono pensati per svolgere un ruolo principale nell'incidenza aumentante. Se questo è il caso, dovrebbe essere possibile approntare le misure preventive. Ma in primo luogo dobbiamo identificare i fattori responsabili.

Ciò è la motivazione dietro la conferenza - leucemia di infanzia: incidenza, meccanismi causali e prevenzione - che sta ospitanda dai BAMBINI con la LEUCEMIA, la carità principale della Gran-Bretagna votata alla conquista della malattia.

Il professor Moolky Nagabhushan del centro universitario medico di Loyola, Chicago presenterà la prova che l'incidenza bassa della leucemia in Asia è dovuta in parte all'effetto protettivo di curcuma, una spezia utilizzata ampiamente nella cottura asiatica. “Alcuni dei fattori di rischio conosciuti che contribuiscono all'alta incidenza della leucemia di infanzia sono l'interazione dei molti stile di vita e fattori ambientali,„ dice Nagabhusan. “Questi comprendono l'esposizione prenatale o postnatale a radiazione, a benzene, ad agenti inquinanti ambientali ed alle droghe chemioterapeutiche d'alchilazione. I nostri studi mostrano che quella curcuma - ed il suo principio di coloritura, curcumina - nella dieta attenui gli effetti di alcuni di questi fattori di rischio.„

in serie di fondo di studi, Nagabhusan ha indicato che la curcuma ha il potenziale di proteggere dalla leucemia in vari modi - può inibire la mutagenicità degli idrocarburi aromatici policiclici del fumo della sigaretta, il danno indotto da radiazioni e del cromosoma possono impedire la formazione di ammine e di nitroso-composti eterociclici nocivi quale può derivare dal cibo di alimenti trasformati determinati. Egualmente ha indicato che la curcumina irreversibilmente inibisce la moltiplicazione delle celle di leucemia nella coltura cellulare.

Nagabhusan dice che questi risultati sono confermati in esseri umani.

Il Dott. Marilyn Kwan dell'università di California, Berkeley presenterà i risultati di un altro studio che esamina gli effetti di alimento sul rischio di leucemia. Come componente dello studio di leucemia di infanzia della California del Nord, Kwan ed i suoi colleghi precisano per determinare se gli alimenti consumati dai bambini nella vita in anticipo pregiudicano il loro rischio di sviluppare la leucemia. Hanno raccolto le informazioni sulle diete di 328 bambini diagnosticati con la leucemia e li hanno paragonati ai comandi abbinati.

“Abbiamo trovato che il consumo corrente di arance e/o di banane durante i primi due anni di vita è stato associato con un rischio diminuito di leucemia di infanzia,„ Kwan riferiamo.

“Questi risultati sono coerenti con il ruolo protettivo delle frutta e delle verdure osservate nei cancri adulti.„

L'associazione è probabilmente dovuto il tenore elevato di minerale e della vitamina sia delle arance che delle banane. Le arance sono ricche di vitamina C, un antiossidante che può prevenire danni ossidativo to DNA, così proteggente dalla carcinogenesi. Le banane sono ricche in potassio, il potenziale anti-cancerogeno di cui è stato speculato su dagli epidemiologi.

Mentre questi documenti non indirizzano l'incidenza aumentante della leucemia di infanzia in Gran-Bretagna, da ingestione dietetica sia di curcuma che di frutta fresca è il più alto oggi che 100 anni fa, forniscono le bugne importanti quanto all'eziologia della malattia come pure offrono le possibilità per la prevenzione.

L'incidenza aumentante combinata con le preoccupazioni emergenti circa gli effetti a lungo termine dei trattamenti di leucemia, rende a prevenzione una massima priorità.

È sperato che dalla conferenza - che ha attirato gli esperti internazionali superiori da Europa, l'America, l'Asia e l'Australia - siano sopportate un ordine del giorno per la ricerca futura. I BAMBINI con la LEUCEMIA lanceranno un fondo di £1m per supportare la ricerca nei settori prioritari.