Il Morbo di Crohn può essere causato dallo stesso batterio che causa la malattia di Johne o di Paratuberculosis in bovini, in ovini ed in capre

Uno studio nell'emissione di questa settimana di THE LANCET suggerisce che il Morbo di Crohn possa essere causato dal paratuberculosis di sottospecie di avium del Micobatterio (MAPPA), lo stesso batterio che causa un simile disordine intestinale (conosciuto come la malattia di Johne o di Paratuberculosis) in bovini, in ovini ed in capre.

Il Morbo di Crohn, un modulo della malattia di viscere infiammatoria (IBD) con almeno un milione di ha diagnosticato le casse universalmente, somiglia ad alcuni aspetti della tubercolosi, della lebbra e del paratuberculosis. Il ruolo della MAPPA, in primo luogo identificato da una persona con il Morbo di Crohn 20 anni fa, rimane discutibile. Saleh Un Naser (Università di Florida Centrale, di U.S.A.) e colleghi ha usato tecniche di biologia microbiologica e molecolare per studiare la presenza di MAPPA nel sangue di 28 persone con il Morbo di Crohn, di nove con colite ulcerosa e di 15 senza malattia di viscere infiammatoria.

Il batterio in tensione (MAPPA possibile) è stato coltivato dal sangue di 14 pazienti (di 50%) con il Morbo di Crohn, due (22%) con colite ulcerosa e nessuno della gente che non ha avuta IBD.

Osservazioni di Dott. Naser: “Questo è il primo studio destinato per coltivare la MAPPA da sangue umano. Abbiamo individuato la MAPPA possibile nel sangue periferico a metà dei pazienti con il Morbo di Crohn e nessuno in quella gente che non ha avuta IBD. I due pazienti di colite ulcerosa con la MAPPA possibile possono rappresentare la diagnosi sbagliata o i casi possibili di co-infezione. La Rilevazione della MAPPA Possibile nel sangue dei pazienti del Morbo di Crohn suggerisce che l'infezione della MAPPA in questo IBD possa essere sistematica. Oltre al fatto che il risultato del nostro studio contribuisce alla prova che la MAPPA potrebbe essere una causa del Morbo di Crohn, è di grande interesse indirizzare la sorgente epidemiologica della MAPPA in questi pazienti. Una ricerca multicentrata e su più vasta scala è necessaria urgentemente„.

In un commento accompagnante (P 1013), Warwick la S Selby (Principe Reale Alfred Hospital/Università di Sydney, dell'Australia) conclude: “Questo rapporto da Naser ed altri può ancora essere a corto di prova che la MAPPA è una delle cause del Morbo di Crohn ma come con i simili studi solleva molte questioni importanti. I risultati ora devono essere ripiegati in altri laboratori. Qualunque il suo punto di vista, MAPPA non può continuare per essere trascurato nel Morbo di Crohn. Gli organismi di Finanziamento, il laboratorio ed i ricercatori clinici devono chiarire con una certa urgenza, una volta per tutte, se questo organismo è importante nel Morbo di Crohn o è soltanto uno spettatore curioso. Ciò non è appena per i pazienti ma anche nell'interesse della salute pubblica„.

http://www.thelancet.com