Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I bambini con le complicazioni dai sinusits acuti possono avvertire la malattia significativa dalla loro infezione

La sinusite acuta è un disordine pediatrico comune, rappresentante 21 per cento delle prescrizioni antibiotiche dei bambini.

Secondo la posizione dell'infezione, la sinusite acuta ha potuto causare le complicazioni serie all'intercapedine ossuta che circonda l'occhio o l'interno il cranio; i bambini con queste complicazioni possono avvertire la malattia significativa dalla loro infezione, compreso cecità, i difetti neurologici e perfino la morte.

Due chirurghi del collo e della otorinolaringoiatra-testa hanno esaminato le fiche individuali dei bambini che sono stati curati per una complicazione di sinusite acuta per più di sette anni al centro medico dei bambini di Dallas. Hanno valutato il numero ed il tipo di complicazioni, i batteri coinvolgere, la risposta al trattamento e le malattie persistenti connesse con queste infezioni.

Gli autori “delle complicazioni di sinusite acuta in bambini,„ sono MD della lancia il E. Oxford e MD di John McClay, sia dal dipartimento della chirurgia del collo che della Otorinolaringoiatria-Testa, università di centro medico Texas-Sudoccidentale, Dallas, TX. I loro risultati stanno presentandi all'accademia americana della riunione annuale delle fondamenta della chirurgia del collo e della Otorinolaringoiatria-Testa & dell'EXPO di OTO, essendo tenendo 19-22 settembre 2004, al centro di convenzione di Jacob K. Javits, New York, NY.


Metodologia:

Un esame retrospettivo del diagramma è stato effettuato di tutti i pazienti ammessi al centro medico dei bambini di Dallas dal gennaio 1995 al luglio 2002 con le complicazioni di sinusite acuta. I diagrammi sono stati identificati cercando i codici ICD-9 per sinusite acuta, cellulite orbitale, l'ascesso orbitale, l'ascesso intracranico, la meningite, la trombosi del seno cavernoso e la trombosi dei seni intracranici. I pazienti erano inclusi se i loro diagrammi documentassero la prova di una complicazione di sinusite acuta sull'ammissione.

I diagrammi sono stati valutati per l'età, genere, mese dell'ammissione, tipo di complicazione, sintomi, risultati dell'esame fisico, studi della radiologia, procedure chirurgiche, risultati della cultura e c'è ne continuano le informazioni.


Risultati:

Dopo che la ricerca ICD-9, 104 pazienti ha risposto ai criteri per lo studio ed ha avuta cartelle sanitarie disponibili per l'esame. Complessivamente 116 complicazioni di sinusite acuta sono state diagnosticate nei 104 pazienti. Le complicazioni orbitali si sono presentate in 95 pazienti ed hanno incluso 51 caso di cellulite e di 44 ascessi. Diciotto complicazioni intracraniche si sono presentate in 14 pazienti ed hanno compreso sette empyemas epidurali, sei empyemas subdurali, due ascessi intracerebrali, due casi della meningite ed una trombosi del seno cavernoso.

Cinque pazienti sono stati diagnosticati con sia le complicazioni intraorbital che intracraniche. Tre pazienti hanno presentato con il tumore gonfio di Pott, due di cui hanno presentato con l'ascesso epidurale ed un paziente con i cellulites orbitali.

L'esame ha confermato la ricerca precedente che riferisce un'più alta incidenza delle complicazioni della sinusite in maschi (66,3 per cento). L'età media dei pazienti con le complicazioni intracraniche (6,5) era significativamente di meno che i pazienti con le complicazioni orbitali (12,3). Ciò che trova è stata preveduta data l'embriologia dei seni paranasal; i seni ethmoid presentano alla nascita e più comunemente sono associati con le complicazioni orbitali ed i seni frontali si sviluppano più successivamente nell'infanzia e sono associati con le complicazioni intracraniche.

Le complicazioni hanno dimostrato un'incidenza stagionale significativa con 64,4 per cento dei pazienti ammessi da novembre a marzo. Il più alto numero delle ammissioni ha accaduto a febbraio (18,3 per cento). L'incidenza stagionale è probabilmente secondaria all'incidenza aumentata delle infezioni respiratorie superiori virali nella caduta e nell'inverno, che è il fattore della predisposizione più comune per lo sviluppo di sinusite acuta in bambini.

I deficit oculari sull'ammissione hanno compreso la limitazione del movimento di occhio in 55 pazienti, nella perdita severa della visione in otto pazienti ed in un allievo nonreactive in tre pazienti. Circa pazienti di 54/55 completamente recuperati. Nei 14 pazienti con le complicazioni intracraniche, quattro pazienti hanno presentato con gli attacchi e sette pazienti presentati con i deficit neurologici compreso perdita di funzione di nervo cranico e di hemiparesis. Tutti i deficit risolti e attacchi risolti in due di quattro pazienti.

Tutti i pazienti sono stati curati con gli antibiotici endovenosi. Trentanove pazienti (37,5 per cento) hanno subito la chirurgia per una complicazione di sinusite.

Lo streptococco gruppo di milleri era più l'agente patogeno coltivato terreno comunale, (11/34 di paziente, 32,4 per cento), presente in 7/23 delle culture orbitali positive di complicazione e 4/11 delle culture intracraniche. Lo streptococco gruppo di milleri include le tre specie: Il intermedius dello S., il constellatus dello S. e il anginosus dello S., organismi simbiotici presentano nella cavità orale, nel tratto gastrointestinale e nel sistema urogenitale. Il gruppo di milleri dello S. è associato spesso con formazione di ascesso. Gli organismi anaerobici sono stati isolati in 11/34 dei pazienti (30,6 per cento).

Non c'erano le mortalità e la morbosità si è presentata soltanto in quattro pazienti (3,8 per cento). Le morbosità hanno incluso due pazienti con disordine di attacco che è gestito bene con gli anticonvulsivi, un paziente con i movimenti moderatamente in diminuzione di occhio e della visione ed un paziente con ptosi delicati della sua palpebra superiore dopo avere subito la chirurgia per un ascesso.


Conclusioni:

Questa ricerca ha trovato rispettivamente che in bambini ammessi all'ospedale per le casse di sinusite acuta, le complicazioni orbitali ed intracraniche si sono presentate in 91,3 per cento e 13,5 per cento dei pazienti. Le complicazioni si presentano il più comunemente in maschi nell'inverno; i pazienti con le complicazioni orbitali erano più giovani, hanno avuti una più breve degenza in ospedale e durata di scarsità dei sintomi iniziali. Malgrado spesso la presentazione con i deficit oculari e neurologici significativi, la morbosità permanente era rara. Lo streptococco milleri ed organismi anaerobici era comunemente agenti patogeni isolati in bambini con le complicazioni di sinusite in questo esame retrospettivo.