Apparecchi orali efficaci nel trattamento dell'apnea nel sonno ostruttiva

I nuovi dati presentati oggi alla riunione annuale dell'accademia americana dell'otorinolaringoiatria confermano che gli apparecchi orali specializzati sono un opzione realizzabile per ricambiare gli effetti devastatori di apnea nel sonno ostruttiva (OSA) e le nuove tecnologie approvate dalla FDA per gli studi da casa di sonno sono uno strumento apprezzato per diagnosticare e valutare l'efficacia della terapia.

La sindrome ostruttiva dell'apnea nel sonno (OSAS) è un disordine caratterizzato dagli episodi ripetuti delle riduzioni o della cessazione nella respirazione durante il sonno. Milioni di Americani, sia uomini che donne, hanno questo problema di salute, che è associato con le complicazioni cliniche quali la sonnolenza di giorno, l'ipertensione (ipertensione), la malattia di cuore, il rischio aumentato per il colpo e un rischio aumentato per morte prematura.

Il metodo d'oro standard per diagnosticare e quantificare OSA è considerato il polysomnography di notte di sonno (PSG). Con questo sistema, i pazienti passare la notte in un laboratorio di sonno mentre agganciati a vari elettrodi, che misurano i vari canali (quale l'elettroencefalogramma, EOG, EMG, ECK, flusso, sforzo respiratorio, Oximetry). La severità del disordine è espressa come l'indice analitico respiratorio di perturbazione (RDI), che è il numero degli eventi respiranti disordinati di sonno all'ora di sonno.

La spesa e l'inconveniente del paziente dello PSG ha piombo allo sviluppo di vari sistemi ambulatori di studio di sonno eseguiti nella casa. Questi includono le unità semplici quale l'impulso-oximetry ambulatorio, le unità più complesse che riflettono parecchi canali e perfino l'ambulatorio pieno PSG. Recentemente, il sistema ambulatorio del romanzo Watch-PAT100, un'unità approvata dalla FDA, è stato introdotto per diagnosticare e quantificare l'apnea nel sonno nella comodità della casa del paziente. Il WATCH-PAT100 è stato indicato per essere accurato nella diagnostica del OSA ed allo stesso tempo per essere un'unità di facile impiego; permettere ai medici di gestire apnea nel sonno alle loro proprie pratiche.

Il trattamento più efficace per OSA è pressione positiva continua della galleria di ventilazione consegnata via una maschera nasale (nCPAP), ma ha una tariffa molto bassa di conformità. La perdita di peso può notevolmente alleviare la severità di OSA, ma è frequentemente difficile da raggiungere o mantenere. Il vantaggio di procedure chirurgiche alcuni pazienti ma la loro efficacia a lungo termine è discutibile. Recentemente, un altro approccio terapeutico è stato introdotto: l'unità dentaria di posizionamento (AMP) mandibolare anteriore è destinata per aumentare il calibro della galleria di ventilazione e per fare diminuire la resistenza delle vie aeree muovendo la mandibola in avanti durante il sonno. Gli studi precedenti hanno riferito gli effetti benefici degli apparecchi orali in OSA su delicato per moderare i casi.

“OSA sotto-è diagnosticato significativamente e le sue conseguenze sono un fardello sul sistema sanitario,„ il professor celebre Giora Pillar. “Il PAT è un indicatore sensibile di attività comprensiva indotto entro i periodi acuti di ostruzione del flusso d'aria, come associato con OSA e il Orologio-PAT 100 materiali di riempimento un vuoto importante nella creazione dell'approccio semplice e redditizio alla diagnosi di OSA.„

Un gruppo di ricerca ha precisato per esaminare se due apparecchi orali differenti erano utili per vari severities di OSA e se la risposta può essere riflessa facilmente nella clinica dentaria dall'unità di diagnosi di sonno dell'ambulatorio Watch-PAT100. Gli autori “della valutazione di efficacia del trattamento ostruttivo dell'apnea nel sonno: Seguito Watch-PAT100 dei pazienti curati con due apparecchi orali,„ è laboratorio della colonna, di sonno di Giora, centro medico di Rambam e Technion - istituto di tecnologia dell'Israele, Haifa, Israele; Steven Merahn, MD con l'accademia di odontoiatria clinica di disordini di sonno, U.S.A.; ed Edward P. Spiegel, DDS, di Erie, PA. I loro risultati stanno presentandi all'accademia americana della riunione annuale delle fondamenta della chirurgia del collo e della Otorinolaringoiatria-Testa & dell'EXPO di OTO, essendo tenendo 19-22 settembre 2004, al centro di convenzione di Jacob Javits, New York, NY.


Metodologia:

Venti pazienti (quattro femmine, 16 maschi) con una diagnosi di OSA (sei con uno stato severo) sono stati studiati. I pazienti erano di peso eccessivo (± medio 5,7 Kg/m2 di BMI 31,7), hanno avuti gli ampi colli (± medio 17,1 di circonferenza del collo 0,9'') e sonnolenza di giorno riferita (sonnolenza). Sono stati ripartiti con scelta casuale per usare il EMA2 o l'apparecchio orale del silenziatore. Entrambi gli apparecchi orali sono laboratorio da costruzione e permettono tre funzioni importanti: il posizionamento verticale ed anteriore e libera il movimento laterale.

Tutti hanno subito uno studio ambulatorio pre- e dopo trattamento di sonno, facendo uso dell'unità Watch-PAT100. Questa unità individua il tono arterioso periferico, lo stato di sonno, la saturazione dell'ossigeno, la frequenza del polso e l'attivazione autonoma ed è stata indicata per essere accurata alla respirazione disordinata di misura di sonno. Lo studio di efficacia del trattamento di seguito è stato svolto almeno tre settimane dopo l'inizio del trattamento. Il posizionamento verticale ed anteriore dell'apparecchio orale era determinato facendo uso della valutazione della galleria di ventilazione della rappresentazione.


Risultati:

Dieci pazienti stanno usando il EMA2 e dieci pazienti l'unità del silenziatore su una base notturna (secondo le informazioni ricevute). L'età, BMI, la circonferenza del collo e la severità di pretrattamento OSA erano simili fra i gruppi. Su 40 studi a distanza, due erano ripetuto dovuto i problemi tecnici.

Sul trattamento, RDI medio con il EMA2 è diminuito da 36±17/h a 11±12/h ed a saturazione minima dell'ossigeno aumentati da 82±6 alle percentuali 88±4. In 80 per cento dei pazienti, il trattamento è stato considerato riuscito (definito come riduzione di RDI almeno da 50 per cento o meno di 10/h). Con il silenziatore, RDI è diminuito da 30±20/h a 13±13/h ed a saturazione minima dell'ossigeno aumentati da 81±12 alle percentuali 88±4. In 80 per cento dei pazienti, il trattamento è stato considerato riuscito. Per entrambi gli apparecchi, il trattamento infruttuoso era in pazienti relativamente severi.


Conclusioni:

Malgrado la mancanza di dati a lungo termine, i ricercatori ritengono che i loro risultati confermino i rapporti precedenti che gli apparecchi orali sono utili per OSA. Mentre parecchi studi precedenti hanno concluso che gli apparecchi orali dovrebbero essere riservati soltanto ai casi delicati e moderati di OSA, i loro risultati indicano che questo trattamento può essere adeguato per i casi severi pure (particolarmente per i pazienti non tolleranti a CPAP). Inoltre, lo studio offre la prova che il sistema di controllo ambulatorio WATCH-PAT100 è un modo facile e conveniente riflettere questi pazienti e continuare su loro durante il trattamento.