La Ricerca conferma i vantaggi dei rimedi tradizionali comunemente usati ad un intervallo delle malattie

La Ricerca presentata oggi alla Conferenza Farmaceutica Britannica, conferma i vantaggi dei rimedi tradizionali comunemente usati ad un intervallo delle malattie, compreso cancro, offrente una giustificazione scientifica per il loro uso.

I dati, riferiti alla Conferenza dai ricercatori dal Dipartimento della Farmacia, l'College Londra di Re, mostrano i vantaggi reali di un intervallo dei trattamenti tradizionali compreso: Trattamenti Indiani del diabete; Agenti curativi della ferita Del Ghana; e trattamenti del cancro utilizzati nell'Estremo Oriente. I risultati aiuteranno la gente locale ad identificare che gli impianti per raccomandare e possono piombo ai nuovi composti potenziali per uso farmaceutico.

L'albero del Curry che aiuta il diabete

L'albero della curry-foglia (koenigii di Murraya) dall'India, è uno degli impianti Indiani tradizionali con il vantaggio reputato in diabete. Katie Bawden-Tucknott e colleghi sta studiando alcuni di questi impianti e, dicono, i dati mostrano chiaramente l'impianto per avere attività antidiabetica potenziale.

I ricercatori hanno sviluppato una prova per attività antidiabetica basata su inibizione di enzima digestivo (alpa-amilasi pancreatica). Questo enzima è compreso nella ripartizione di amido dietetico a glucosio. Un paziente con il diabete non produce abbastanza insulina per fare fronte agli aumenti rapidi nei livelli del glucosio di sangue. Rallentando la tariffa della ripartizione dell'amido, bloccando l'alpa-amilasi, può piombo più anche ad un gocciolamento di glucosio nella circolazione sanguigna dall'intestino. Il Professor Peter Houghton, testa del gruppo di ricerca dell'College del Re, descrive questo come “come la gente di limitazione che esce da un portone della stazione nell'ora di punta in modo che escano uno alla volta piuttosto che sette per volta.„

Gli Estratti dall'albero della curry-foglia hanno mostrato l'inibizione d'enzimi significativa. I ricercatori ora stanno guardando per identificare i composti attivi specifici.

Una Volta Che il componente attivo è stato isolato e caratterizzato stato dovrebbe essere possibile da valutare se l'agente è probabile presentare i vantaggi - in termini di efficacia o effetti secondari - sopra le droghe antidiabetiche corrente di marketing che interferiscono con digestione dell'amido.

Agente curativo della Ferita in impianto Del Ghana

Il lavoro curativo della ferita è un progetto unito fra i ricercatori dall'Università di Kwame Nkrumah di Scienza e Tecnologia, il Ghana e l'College Londra di Re. Stanno studiando i beni di alcuni impianti usati dal Ashantis, uno di più grandi gruppi etnici nel Ghana.

I ricercatori hanno intervistato i guaritori tradizionali per identificare gli impianti che sono usati per contribuire a ferire la guarigione. Poi hanno provato gli impianti per vedere se c'è giustificazione scientifica per questo uso.

Hanno riferito la loro indagine sul diffusa di Commelina, anche conosciuta come il dayflower rampicante. Un estratto dell'impianto è stato indicato per avere sia attività antibatterica che antifungosa.

Il Professor Houghton ha commentato: “Questa attività indica che l'impianto è utile in ferite d'aiuto da guarire e fermarle che ottengono infettate.„

gli impianti dell'Estremo-Oriente sono agenti anticancro possibili

Gli Impianti utilizzati nella medicina tradizionale Tailandese e nella medicina tradizionale Cinese per il trattamento di cancro sembrano avere attività anticancro.

Gli Impianti da entrambi i paesi sono stati studiati nei progetti di ricerca all'College Londra di Re. Le materie vegetali sono state estratte, secondo i metodi impiegati tradizionalmente. La Loro attività in vitro nella crescita d'inibizione delle cellule tumorali (una misura di uso terapeutico potenziale) e delle celle normali (una misura di tossicità potenziale) poi è stata valutata facendo uso di una prova specifica chiamata l'analisi di sulforhodamine B.

Per entrambi gli insiemi degli impianti, una certa attività di promessa è stata veduta contro le cellule tumorali del polmone. Con gli impianti Tailandesi, i migliori risultati sono stati trovati con il baccifera di Ammannia, un'erbaccia acquatica. Lavori è ora isolato in corso e depurano i composti attivi presenti nell'impianto.

La promessa dei prodotti Cinesi era il verum del Illicium dell'impianto (anice stellato).