Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Berkeley cerca la maturazione dell'AIDS in un albero indigeno samoano

L'università di California, Berkeley, ha firmato un accordo con il governo samoano isolare da un albero indigeno il gene per una droga di promessa dell'anti-AIDS e dividere tutti i diritti d'autore dalla vendita di una droga gene-derivata con la gente dei Samoa.

L'accordo, annunciato oggi (giovedì, il 30 settembre) a Apia, la capitale dei Samoa, supporta l'asserzione dei Samoa della sovranità nazionale sopra la sequenza di Prostratin, una droga del gene estratta dalla corteccia dell'albero di mamala (nutans di Homalanthus). La droga corrente sta studianda dagli scienziati intorno al mondo a causa del suo potenziale di espellere il virus dell'immunodeficienza acquisita dal letargo nelle celle immuni dell'organismo e nella linea di fuoco di anti-AIDS ora droga in uso.

“Prostratin è il regalo dei Samoa al mondo,„ ministro di commercio samoano spiegato Joseph Keil. “Siamo soddisfatti di accettare l'università di California come partner pieno nello sforzo per isolare i geni di Prostratin.„

Malgrado la promessa di Prostratin come l'anti-AIDS droga, la sua offerta è limitata dal fatto che la droga deve essere estratta dalla corteccia e dallo stemwood dell'albero di mamala. Ricercatori nel laboratorio di Jay Keasling, professore di Uc Berkeley di ingegneria chimica, pianificazione per clonare i geni dall'albero che producono naturalmente Prostratin e li inseriscono nei batteri per fare le fabbriche microbiche per la droga. Una simile tecnologia corrente sta esploranda per produrre il artemisinin della droga antimalarica.

“Una sorgente microbica per Prostratin assicurerà un'offerta abbondante e di alta qualità se è approvata come l'anti-AIDS droga,„ dicesse Keasling, che egualmente è una filiale della facoltà con l'istituto della California per la ricerca biomedica quantitativa (QB3) ed il capo del dipartimento sintetico di biologia al laboratorio nazionale di Lawrence Berkeley. “Consideriamo le sequenze reali del gene come componente della sovranità dei Samoa ed ogni sforzo sarà fatto riflettere questo fatto.„

L'accordo, firmato dal Primo Ministro Tuila'epa Aiono Sailele Malielegaoi dei Samoa ed il rettore di Uc Berkeley per la ricerca Beth Burnside, dà i Samoa e le azioni uguali di Uc Berkeley in tutto l'annuncio pubblicitario continua dai geni. Un'azione dei 50 per cento dei Samoa sarà assegnata al governo, ai villaggi ed alle famiglie dei guaritori a che il primo ha insegnato al Dott. Paul Alan Cox del ethnobotanist come usare l'impianto. L'accordo egualmente specifica che Uc Berkeley ed i Samoa negozieranno la distribuzione della droga nei paesi in via di sviluppo agli utili minimi se Keasling riesce.

“Questo può essere la prima volta che gli indigeni hanno esteso la loro sovranità nazionale sopra una sequenza del gene„ hanno detto Cox, Direttore dell'istituto per Ethnobotany al giardino botanico tropicale nazionale in Hawai. “È appropriato, poiché la scoperta dei beni antivirali di Prostratin è stata basata sulla medicina samoana tradizionale dell'impianto.„

L'istituto nazionale contro il cancro, che ha brevettato l'uso di Prostratin come droga anti-HIV, richiede tutto il rivelatore commerciale di Prostratin ad in primo luogo negozia un accordo vantaggio-dividente equo con i Samoa.

“Penso che Uc Berkeley potrebbe fissare un precedente sia per conservazione di biodiversità che ricerca genetica includendo la gente indigena come partner pieni nei diritti d'autore per le nuove scoperte del gene che derivano dalle loro medicine antiche,„ Keasling ha detto.

Keasling e un gruppo degli scienziati piombo da Cox hanno viaggiato all'inizio d'agosto nei Samoa per incontrare le guide in tre villaggi samoani in cui l'albero si sviluppa. Hanno ottenuto il consenso informato priore del consiglio del capo da ogni villaggio per assistere nella ricerca in cambio di un'azione dei ricavati del gene di Prostratin. Il Dott. Gaugau Tavana, un educatore samoano dal giardino botanico tropicale nazionale, ha presentato una presentazione di PowerPoint di Samoano-linguaggio sull'ingegneria genetica in ogni villaggio.

Un accordo precedente della sovranità su Prostratin è stato firmato nel 2001 dal Primo Ministro dei Samoa e l'AIDS ricerca Alliance, che sta patrocinando i test clinici di Prostratin come terapia dell'anti-AIDS. Quell'accordo restituirebbe 20 per cento di tutti gli utili commerciali in seguito al composto impianto-derivato alla gente dei Samoa.

Keasling ed i suoi collaboratori samoani congeleranno le celle viventi dall'albero di mamala in azoto liquido in moda da potere condurre l'estrazione del RNA deteriorabile in laboratorio. Poi comincia il trattamento di rintracciare gli enzimi che realmente costruiscono la molecola Prostratin.

Una volta che Keasling ha segnato gli enzimi con esattezza chiave ed ha clonato i loro geni, pianificazione inserire i geni in uno sforzo dei batteri di Escherichia coli che ha creato per produrre i composti del isoprenoid come Prostratin. Il prodotto di più di 10 anni di ingegneria genetica, le fabbriche batteriche già ha provato utile nella produzione dei precursori del artemisinin della droga antimalarica, che spera di produrre a buon mercato per la gente nei paesi in via di sviluppo. Il trattamento anche può essere usato per produrre i sapori e le fragranze, molti di cui egualmente sono membri della classe di composti chimici chiamati isoprenoids.