Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La episiotomia non riduce il rischio di lesione agli infanti durante la nascita complicata

Un nuovo studio da Johns Hopkins suggerisce quell'allargamento sistematico della vagina, una procedura conosciuta come una episiotomia, non riduce il rischio di lesione agli infanti durante la nascita complicata, come quando le spalle di un bambino sono attaccate nel canale di nascita dopo che la testa è già fuori.

Invece, i medici possono procedere direttamente al manovramento fisico dell'infante, quindi alla prevenzione del trauma inutile alla madre e, allo stesso tempo, ad evitare la lesione al bambino. Una episiotomia dovrebbe essere eseguita soltanto quando più stanza è richiesta effettuare le manovre per spostare un infante.

“La maggior parte dei manuali in ostetricia ancora raccomandano che i medici eseguano una episiotomia generosa, eppure non c'è prova che la procedura ridurrà la probabilità della lesione all'infante,„ ha detto l'ostetrico ad alto rischio Edith Gurewitsch, M.D., un assistente universitario alla scuola di medicina di Johns Hopkins University e autore principale dello studio, presentato alla ventiquattresima riunione annuale della società per medicina Materno-Fetale e dell'insieme per la pubblicazione nel giornale americano dell'ostetricia e della ginecologia 5 ottobre online.

“La episiotomia eliminerà soltanto le barriere del tessuto molle alla consegna, mentre girare l'infante allineerà nuovamente le sue spalle per entrare nel bacino della madre. È il bacino ossuto che ampiamente si riconosce come la causa principale per ottenere dell'infante ha catturato nel canale di nascita.„

Durante la episiotomia, un medico farà un piccolo taglio chirurgico fra la vagina di una madre ed il retto per allargare l'apertura per la consegna. Questa incisione non penetra solitamente il retto, ma c'è un rischio che il taglio estenderà questo lontano quando una episiotomia è eseguita. Dopo la nascita, la ferita dell'incisione è cucita su e richiede solitamente quattro - sei settimane per il ripristino.

Quando le spalle di un infante rimangono incastrate all'ultimo momento della consegna, una circostanza chiamata distocia della spalla, c'è un bisogno urgente di rifinire la consegna in sei - otto minuti per diminuire il rischio di lesione cerebrale o di morte per soffocamento. Una complicazione più comune è una ferita sulla spalla all'infante come conseguenza dei tentativi di spostare il bambino dal canale di nascita. In risposta alla distocia della spalla, i medici devono intraprendere le azione extra oltre tirare la testa per spostare l'infante. Tradizionalmente, queste opzioni hanno compreso le procedure per allargare la vagina o per girare fisicamente il bambino.

Come componente dello studio, il gruppo di Johns Hopkins ha recuperato le cartelle sanitarie da tre grandi database ed ha trovato 592 casi dove c'era la difficoltà che consegna le spalle del bambino. Il loro scopo era di determinare quale metodo impiegato per rifinire consegna -- episiotomia, o manovramento fisico dell'infante nel canale di nascita, o una combinazione di entrambi -- è più efficace a diminuire il numero delle ferite sulla spalla, una circostanza chiamata la paralisi del plesso brachiale.

Un'analisi dettagliata dei casi più severi della distocia della spalla, complessivamente 127 registrazioni, indicate che la tariffa di paralisi del plesso brachiale non ha differito fra le consegne ha gestito appena girando l'infante e le consegne gestiti tramite una combinazione di manovre ed episiotomia fisica, 58 per cento e 60 per cento rispettivamente. Quando gli infanti sono stati manovrati durante le consegne senza una episiotomia, la metà delle donne è venuto via con le loro vagine intatte e c'erano meno ferite sulla spalla fra gli infanti, 35 per cento.

“Una episiotomia è una procedura chirurgica che quella dovrebbe essere eseguita soltanto quando è necessario assolutamente,„ ha detto Gurewitsch. “Ora sappiamo che non contribuisce ad impedire la paralisi del plesso brachiale nell'infante durante la distocia della spalla, mentre la procedura può causare il danno alla madre con il trauma inutile da chirurgia. Effettivamente, la procedura mette la madre al rischio aumentato di infezione postoperatoria, di spurgo e di disordini pelvici del pavimento, quale disagio a lungo termine durante richieste, flatulenza e l'incontinenza possibile.„

Altri ricercatori in questa ricerca, condotta solamente a Johns Hopkins, erano Michele Donithan, M.H.S; Arresti di Shawn, M.D.; Patricia Moore, M.D.; Shefali Agarwal, M.P.H.; Leora Allen; e Robert Allen, Ph.D.