L'esposizione agli agenti cancerogeni chiamati arylamines è associata con il rischio di cancro della vescica sia in fumatori che in non-fumatori

L'esposizione ad una famiglia degli agenti cancerogeni chiamati arylamines è associata con il rischio di cancro della vescica in entrambi i fumatori e non-fumatori, secondo un nuovo studio nell'edizione del 6 ottobre del giornale dell'istituto nazionale contro il cancro. Arylamines è trovato nel fumo della sigaretta, nelle tinture per capelli permanenti ed in altre sorgenti ambientali.

Il tabagismo è un fattore di rischio stabilito per il cancro di vescica ed ha sospettato per svolgere un ruolo a metà almeno di tutti i casi del cancro di vescica degli Stati Uniti. Parecchi composti di arylamine sono trovati nel fumo della sigaretta e sono creduti per essere la sorgente del rischio. Tuttavia, l'esposizione ad un arylamine chiamato 4-ABP è un fattore di rischio per il cancro di vescica fra i non-fumatori.

Per esaminare la relazione possibile fra il rischio di cancro della vescica ed altri nove membri della famiglia di arylamine, Paul L. Skipper, Ph.D., di Massachusetts Institute of Technology a Cambridge, Massachusetts e colleghi ha intrapreso gli studi di caso-control di circa 300 malati di cancro della vescica e di circa 300 oggetti di controllo. Hanno misurato l'esposizione ai composti misurando i livelli di prodotti della complesso-reazione dell'arylamine-emoglobina che si formano in globuli rossi dopo che l'esposizione al arylamine compone.

I livelli elevati di tutti solo uno dei nove complessi dell'arylamine-emoglobina erano in fumatori che in non-fumatori ed i livelli elevati di tutti e nove i complessi erano nei malati di cancro che negli oggetti di controllo. Inoltre, i livelli elevati di tre diversi complessi sono stati associati con il rischio di cancro della vescica dopo avere registrato per ottenere altri fattori di rischio potenziali, compreso il tabagismo corrente ed il tabagismo di vita. I livelli elevati dei complessi egualmente sono stati associati con il rischio di cancro della vescica in non-fumatori.

Questi risultati “implicano l'esposizione ai arylamines come il fattore causale responsabile della maggior parte dei casi del cancro di vescica in esseri umani,„ gli autori scrivono. “Il fumo di tabacco come sorgente di questi arylamines cancerogeni è già ben noto. Di conseguenza, identificare le sorgenti in relazione con non di questi arylamines cancerogeni dovrebbe trasformarsi in in un'alta priorità scientifica.„