Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli uomini con carcinoma della prostata avanzato e incurabile possono trarre giovamento da docetaxel

Uno studio internazionale piombo da un ricercatore canadese indica che gli uomini con carcinoma della prostata avanzato e incurabile possono sopravvivere ad una media tre mesi di più di lunghezza ed affrontare meno sintomi una volta offerti un nuovo trattamento per carcinoma della prostata.

Pubblicato nell'emissione di domani di New England Journal di medicina, lo studio ha fatto partecipare 24 paesi ed in due anni ha tenuto la carreggiata più di 1.000 pazienti con carcinoma della prostata ormone-refrattario avanzato. I pazienti sono stati divisi a caso in tre gruppi, con un gruppo che riceve la chemioterapia standard (mitoxantrone), mentre gli altri due gruppi hanno ricevuto il docetaxel ogni tre settimane o settimanale. Tutti e tre i gruppi hanno ricevuto le dosi quotidiane basse di prednisone. I ricercatori hanno esaminato parecchie misure di risultato - sopravvivenza, sollievo di dolore, qualità di vita migliore e l'importo dello PSA nel sangue dei pazienti, che indica la quantità di cancro presente nell'organismo. In tutte queste misure, gli uomini che hanno ricevuto il docetaxel hanno amministrato ogni tre settimane hanno migliorato che coloro che ha ricevuto il mitoxantrone ed ha migliorato la sopravvivenza da una media di tre mesi. Non c'era differenza significativa nella sopravvivenza fra quei pazienti che ricevono il settimanale del docetaxel e quelli che ricevono il mitoxantrone.

“Il nuovo trattamento dei risultati del docetaxel in molti pazienti che ritengono migliori e vita alcuni mesi più di lunghezza,„ ha detto il Dott. Ian Tannock, l'autore principale dello studio e l'oncologo medico all'ospedale di principessa Margaret, scienziato senior con l'istituto del Cancro di Ontario e professore con l'università di Toronto. “Di conseguenza, stiamo raccomandando il docetaxel ogni tre settimane con prednisone quotidiano come il nuovo livello del trattamento per molti pazienti con carcinoma della prostata ormone-refrattario avanzato.„

Il carcinoma della prostata è il cancro più comune negli uomini. Uno in otto uomini canadesi svilupperà la malattia durante la loro vita e la maggior parte delle casse sono diagnosticate negli uomini sopra l'età di 65. Inizialmente, il carcinoma della prostata può essere curato da chirurgia, eliminando la ghiandola di prostata, o tramite la radioterapia. In alcuni casi, il cancro diventa metastatico, spargendosi ad altre parti del corpo. Poi è trattato solitamente dalle misure che modificano gli ormoni dell'organismo, poiché le celle di carcinoma della prostata sono stimolate svilupparsi dagli ormoni maschii quale il testoterone. Tuttavia, il cancro può finalmente diventare resistente al trattamento ormonale ed i pazienti potrebbero poi trarre giovamento dalla chemioterapia. Docetaxel funziona interferendo con la capacità delle cellule di dividersi. Corrente utilizzato in alcuni malati di cancro del polmone e del cancro al seno, i sui effetti secondari comprendono i cambiamenti in unghie, nella stanchezza, nel formicolio e nella perdita di sensazione in barrette e dita del piede. Docetaxel è stato approvato dagli Stati Uniti Food and Drug Administration.

Questa ricerca è stata supportata in parte da Aventis, la società che fabbrica Docetaxel.

L'ospedale di principessa Margaret ed il suo braccio della ricerca, istituto del Cancro di Ontario, hanno raggiunto una reputazione internazionale come guide globali nella lotta contro cancro. L'ospedale di principessa Margaret è un membro della rete di salubrità dell'università, che egualmente include il policlinico di Toronto e l'ospedale occidentale di Toronto. Tutti e tre le sono cliniche universitarie affiliate con l'università di Toronto.

http://www.uhn.ca/