Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La soluzione altamente concentrata di messaggeri chimici ha potuto bloccare il maschio alla trasmissione femminile del HIV

I ricercatori negli Stati Uniti hanno indicato che può essere possibile bloccare la trasmissione del virus del HIV da un uomo ad una donna usando una soluzione altamente concentrata di messaggeri chimici che attirano i globuli bianchi verso il sito dell'infezione.

“Gli efficaci metodi per il blocco della trasmissione del HIV sono necessari urgentemente,„ ha detto Michael Lederman, M.D., professore di Scott R. Inkley di medicina e Direttore della Case Western Reserve University/ospedali universitari del centro di Cleveland per la ricerca dell'AIDS, Cleveland, nell'Ohio e autore principale sul documento. “Il nostro studio mette a fuoco su una strategia per impedire la trasmissione del HIV tramite la vagina. Abbiamo identificato un obiettivo potenziale, un meccanismo critico per la trasmissione ai siti vaginali dell'infezione, che possono offrire una strategia semplice per impedire la trasmissione del HIV.„

“La vasta maggioranza delle infezioni HIV nel mondo è sessualmente - trasmesso il comunemente, attraverso il sesso eterosessuale,„ il Dott. Lederman ha detto. “Ma c'è stato dibattito sostanziale quanto a come il virus realmente entra nelle celle a questi siti della trasmissione, chiamato siti mucosi. Il HIV può usare determinate molecole della superficie delle cellule quale CCR5 per guadagnare l'entrata nelle celle di sistema immunitario chiamate CD4. Abbiamo conosciuto quella gente con una mutazione di cui la mancanza di superficie CCR5 delle cellule CD4 sia quasi completamente protetto dall'acquisto dell'infezione HIV.„

“Ma il HIV può anche usare altre molecole dell'obiettivo per entrare in altre celle. Quindi, c'era una certa incertezza quanto a come il HIV è stato trasmesso ai siti mucosi e quindi a che le vie hanno dovuto essere bloccate per impedire la trasmissione del HIV là. Abbiamo deciso di verificare l'ipotesi che bloccare CCR5 da solo sarebbe stato sufficiente per proteggere i macachi del reso dalla sfida vaginale con un virus come il HIV. Un messaggero immune naturale (chemokine) RANTES chiamato può legare a CCR5 e legando, forza la cella interiorizzare il ricevitore CCR5 in modo dal HIV non può legare a. Abbiamo sviluppato una molecola alterata di RANTES, chiamata PSC-RANTES, che è migliaia di periodi più efficaci di RANTES a mirare a CCR5 che lo rende non disponibile al virus.„

Nel loro esperimento, il Dott. Lederman ed i suoi colleghi si sono applicati una soluzione altamente concentrata che contiene il chemokine alterato alle membrane vaginali delle scimmie di macaco del reso e le hanno sfidate con le dosi elevate di un virus che ha combinato la superficie esterna del HIV ed i funzionamenti interni di SIV - cosiddetto SHIV. La soluzione riusciva nella protezione dei macachi senza alcuni effetti secondari rilevabili.

“C'è ancora molto lavoro da essere prima che abbiamo un accessibile, metodo di facile impiego di trasmissione di didascalia del HIV tramite le membrane vaginali,„ il Dott. fatto Lederman ha detto. “Ma abbiamo intrapreso un'azione importante. Ora che abbiamo indicato che è possibile bloccare la trasmissione di SHIV tramite la vagina in macachi ed identificare la molecola dell'obiettivo per il blocco della quella trasmissione, la porta è aperta allo sviluppo di un agente attuale che potrebbe impedire l'infezione con il HIV in esseri umani.„