Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli antibiotici ancora stanno esagerare per il trattamento dei raffreddori in Nuova Zelanda

Un ricercatore medico all'università di Auckland dice che gli antibiotici ancora stanno esagerare per il trattamento dei raffreddori in Nuova Zelanda, malgrado la ricerca mostrando la loro inefficacia.

Il professore associato Bruce Arroll, dal banco di salubrità della popolazione nella facoltà delle scienze di salubrità e mediche, dice che il suo interesse nella ricerca degli antibiotici è stato scintillato dopo che il suo cognato era antibiotici prescritti per un raffreddore.

“È lungo pensato che gli antibiotici siano inefficaci per le infezioni virali, eppure continuano ad essere prescritti. Ho voluto dare uno sguardo da vicino alla ricerca e scoprire se gli antibiotici avessero qualunque vantaggio per la gente con i freddo.

“Voglio gli antibiotici essere intorno per i miei nipoti. Ma se medici prescrivono troppo spesso gli antibiotici, quindi la gente svilupperà un'immunità a loro e non potranno usare questo farmaco quando realmente la hanno bisogno,„ lui dicono.

Il Dott. Arroll ha completato un esame accademico di Cochrane di tutta la ricerca passata sull'uso degli antibiotici per il trattamento dei freddo. Malgrado che è un argomento di dibattito nel corso degli anni, il Dott. Arroll ha trovato soltanto nove studi sull'efficacia degli antibiotici per il trattamento del raffreddore.

Dopo l'esame di tutta la ricerca, il Dott. Arroll ha confermato che gli antibiotici non sono efficaci contro i freddo, eccetto nei casi di rinite purulenta (quando un freddo comprende l'accumulazione della flemma e lo scarico colorato dal radiatore anteriore) quando gli antibiotici sono realmente efficaci.

“Gli antibiotici possono aiutare quando la gente ha rinite purulenta. Ma quello detto, quattro su cinque genti recupererebbe senza trattamento. Così la mia raccomandazione sarebbe affinchè medici dia le prescrizioni in ritardo in questi casi ed incoraggia i pazienti a catturare soltanto gli antibiotici se non hanno recuperato in alcuni giorni,„ lui dice.

Anche se Pharmac ha raccomandato che medici prescrivano soltanto gli antibiotici quando c'è un'infezione, il Dott. Arroll dice che gli antibiotici ancora sovra-sono prescritti.

“La gente non dovrebbe catturare gli antibiotici a meno che sia necessario assolutamente, altrimenti il loro organismo sarà immune a loro se li hanno bisogno di più successivamente giù il cingolo,„ che lui dice.

Il Dott. Arroll dice la gente non sembra realizzare che sviluppino la resistenza agli antibiotici, che possono renderli inutili in seguito.

“Ciascuno determinato sviluppa la loro propria resistenza agli antibiotici. Così dipende da ciascuno di noi per resistere alla tentazione di usare gli antibiotici quando non li abbiamo bisogno di. C'sembra essere un aumento nella resistenza agli antibiotici e non possiamo lasciare che lo continuano se vogliamo l'efficace farmaco per il trattamento degli errori del futuro,„ dicono.

Il Dott. Arroll ora sta esaminando usando la prescrizione in ritardo per diminuire l'uso antibiotico in Nuova Zelanda. I pazienti saranno dati gli antibiotici in una busta e saranno chiesti di aspettare i cinque giorni prima di usando. Dice che la prova da oltremare indica che la prescrizione e la formazione in ritardo possono diminuire l'uso degli antibiotici dai pazienti.