Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I pazienti con il rhinosinusitis cronico necessariamente non sviluppano la resistenza agli antibiotici

I pazienti con il rhinosinusitis cronico (CRS, infiammazione dei passaggi nasali e seni) necessariamente non sviluppano la resistenza agli antibiotici sebbene possano essere curati per i lungi periodi di tempo con queste droghe, secondo un articolo nell'emissione di ottobre degli archivi dell'otorinolaringoiatria - chirurgia del collo & della testa, una delle pubblicazioni di JAMA/Archives.

Secondo l'articolo, sebbene la causa di CRS sia discutibile, la maggior parte dei ricercatori acconsentono che almeno uno dei colpevoli principali è infezione batterica. Le linee guida raccomandano i corsi estesi degli antibiotici mentre un trattamento prima linea per CRS prima che l'ambulatorio sia considerato, gli stati dell'articolo.

Neil Bhattacharyya, M.D. e Lynn J. Kepnes, R.N.P di Brigham e l'ospedale delle donne, Boston, esaminatrice se i pazienti con CRS sviluppano col passare del tempo una prevalenza aumentante di resistenza a antibiotici.

Su un periodo di sette anni, i ricercatori hanno studiato i dati sui risultati microbiologici della cultura del seno (224 coltivano i risultati, sono in media 2,5 culture per paziente) da 90 pazienti adulti con CRS. Il tempo medio fra le culture per i pazienti era dei 157 giorni e 429 organismi sono stati isolati dalle culture. I reticoli della resistenza antimicrobica sono stati identificati.

I ricercatori trovati, “nessun importante crescita nella severità della resistenza antimicrobica sono stati dimostrati statisticamente presso i pazienti mentre le culture seriali sono state ritirate,„ gli autori scrivono. “Infatti, una tendenza generale verso fare diminuire la resistenza antimicrobica è stata notata globalmente, con molti pazienti che mostrano col passare del tempo la reversione a pochi gradi di resistenza antimicrobica.„

Gli autori hanno attribuito la mancanza di resistenza di sviluppo ad uso molto specifico degli antibiotici guida il spesso tramite i risultati della cultura per confermare il tipo di batteri e l'esigenza degli antibiotici.