Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La zona costiera di Mar Nero della Turchia è a periodi inclini di un tipo insolito di intossicazione alimentare dal miele “pazzo„

La zona costiera di Mar Nero della Turchia è a periodi inclini di un tipo insolito di intossicazione alimentare dal miele “pazzo„, rivela la ricerca in giornale della medicina di emergenza.

Ma l'avvelenamento del miele è probabile diventare più comune altrove a causa dell'aumento nel consumo di miele non trattato incluso, avverte gli autori.

I ricercatori dettagliano 19 pazienti che tutta la cura di emergenza richiesta nel 2002 dopo il cibo del miele turco locale. I pazienti, di cui le età hanno variato da 22 a 61, tutti i sintomi avuti della nausea, vomitare, ipotensione, frequenza cardiaca rallentata e perdenti i sensi. Quattro di loro egualmente avevano subito le lesioni alla testa dopo la caduta.

I loro parenti hanno confermato che avevano mangiato fra 30 e 180 grammi di miele parecchie ore prima dell'ammissione all'ospedale.

Dopo 24 ore del video sull'unità coronaria e del trattamento con atropina, la loro frequenza cardiaca e pressione sanguigna hanno ritornato al normale ed hanno fatto un ripristino completo.

Andromedotoxins, anche conosciuto come il acetylandromedol o il grayanotoxin, è trovato nelle foglie e nei fiori degli impianti ericaceous, quali i rododendri e le azalee ed è estratto dagli api. Grayanotoxin I, uno di 18 tipi di grayanotoxin, è responsabile di avvelenamento del miele.

Quindici dei pazienti precedentemente erano stati diagnosticati con un'ulcera duodenale. E “il miele pazzo„ è utilizzato nella regione di Mar Nero come una medicina alternativa per trattare lo stomaco e problemi e ipertensione delle viscere.

La soglia per la tossicità non è conosciuta, ma gli autori precisano che un cucchiaino da caffè è in alcuni casi sufficiente. La severità dei sintomi tende solitamente a riflettere la quantità di miele alimentare e può anche comprendere il sudore, la salivazione, le vertigini, la debolezza, la visione vaga, i freddi e la cianosi (blu di giro).

Gli autori precisano che loro non sono le prime casse di miele che avvelenano per essere riferito.