Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Rapporti iniziali di trombosi dopo l'inserzione dello stent d'eluizione

Gli autori di una lettera della ricerca nell'emissione di questa settimana di THE LANCET evidenziano come l'uso di droga eluizione degli stents (DES) può portare un rischio di trombosi successiva se stenting è accompagnato da un ritiro della terapia antipiastrinica.

Più di 1,5 milione di persone all'anno hanno stents impiantato per migliorare il flusso sanguigno dell'arteria coronaria. Un'analisi riunita recentemente pubblicata di 11 prova (vedi la lancetta 2004; 364: 583-91) suggerito che DES-sempre più utilizzato in coronario angioplastia-abbia i vantaggi sopra gli stents del nudo-metallo (BMS) diminuendo l'esigenza di maggiore successivo e diminuendo il rischio di eventi cardiaci.

Patrick W Serruys (centro medico di ERASMUS, Paesi Bassi) e colleghi riferisce quattro casi di trombosi angiographically-confermata dello stent che si sono presentati intorno ad un anno dopo impianto elettivo agli degli stents d'eluizione o d'eluizione basati a polimero; tutti e quattro i casi hanno provocato l'infarto miocardico (attacco di cuore). Tutti i casi sono sorto presto dopo che la terapia antipiastrinica è stata interrotta.

Osservazioni del professor Serruys: “Riferiamo questi casi per attirare l'attenzione su un problema, con le implicazioni cliniche serie, che potrebbero sotto-essere riferite. Suggeriamo che il rischio potenziale di occlusione dello stent dovrebbe essere considerato quando la sospensione della terapia antipiastrinica è contemplata in pazienti con gli stents d'eluizione. Mentre l'uso di droga eluizione degli stents è diffuso, seguito a lungo termine attento dei pazienti con tali stents è necessario valutare la tariffa vera di trombosi recente.„

In un commento accompagnante (P 1466), il segno J Eisenberg (policlinico ebreo/McGill University, Montreal, Canada) conclude: “… droga eluendo gli stents sia così nuovo che molti professionisti di sanità non sono informati dell'esigenza critica della terapia antipiastrinica prolungata e continua. Di conseguenza, sia i pazienti che i medici dovrebbero essere sensibilizzati alla possibilità di stent-trombosi recente se la terapia antipiastrinica è interrotta. I rapporti di caso da McFadden e dai colleghi forte e suggeriscono in modo persuasivo che la trombosi dello stent potrebbe accadere molti mesi dopo l'impianto di uno stent d'eluizione se prolungato e la terapia antipiastrinica continua non è mantenuta.„