Lo stimolo profondo del cervello ha potuto contribuire ad alleviare i sintomi di Parkinson da entrambi i lati dell'organismo

Per molti pazienti con la malattia del Parkinson avanzata, lo stimolo profondo del cervello può significare la differenza fra incontrare difficoltà camminanti e che potuto funzionare.

Dalla sua approvazione da parte di Food and Drug Administration nel 1997, la terapia è stata applicata da 20.000 pazienti con la malattia del Parkinson avanzata o altri disordini di movimento per contribuire a gestire i loro sintomi. Ora, i ricercatori hanno scoperto che chirurgicamente impiantare gli stimolatori elettrici da appena un lato del cervello di un paziente potrebbe contribuire ad alleviare i sintomi da entrambi i lati dell'organismo, potenzialmente taglienti il rischio della chirurgia per alcuni pazienti. I risultati sono pubblicati nell'emissione di ottobre del controllo di motore del giornale.


La malattia del Parkinson è un disordine neurologico progressivo quel risultati da degenerazione dei neuroni in una regione del cervello quel movimento di comandi.


Ci sono corrente due siti in ogni emisfero del cervello in cui lo stimolo è mirato a. Nello stesso studio, i ricercatori non hanno trovato differenza significativa nella prestazione del motore fra due gruppi di pazienti che hanno ricevuto lo stimolo a qualsiasi sito. Ma la prova passata data che i pazienti che ricevono lo stimolo ad uno dei siti possono essere alla la depressione più incline ed altre circostanze neuropsicologiche, gli autori dello studio conclude la tendenziosità corrente verso il collocamento degli innesti su quel sito può essere ingiustificata.

“Questi dati indicano chiaramente che lo stimolo profondo unilaterale del cervello migliora la prestazione bilaterale del motore delle armi e delle mani,„ hanno detto Jay Alberts, un assistente universitario nel banco della fisiologia applicata al Georgia Institute of Technology.

Alberts, con i ricercatori dall'Emory University e l'università di Florida, ha collaborato su uno studio a cui 10 pazienti con la malattia del Parkinson avanzata hanno partecipato in una serie delle prove destinate per misurare la prestazione del motore dell'ente superiore. Le prove sono state destinate per imitare le attività di ogni giorno che i pazienti di Parkinson hanno spesso difficoltà con, quale l'apertura stona o legando i laccetti. I pazienti hanno eseguito le prove mentre lo stimolatore sopra e poi era tre ore dopo che è stato spento.

Lo stimolo profondo del cervello funziona usando gli impulsi elettrici per bloccare il nervo anormale segnala che tremiti di causa ed altri sintomi di Parkinson. Un chirurgo impianta un cavo elettrico nel nucleo subthalamic (STN) o nel interna di pallidus di globus (GPi), due aree del cervello che contribuiscono a movimento. L'elettrodo di stimolazione è connesso ad un'unità di controllo, impiantata vicino alla clavicola, che determina quanto e quanto lo stimolo dovrebbe accadere frequentemente.

Tipicamente, i cavi sono impiantati dal lato del cervello di fronte a dove l'effetto è necessario. Così i cavi collocati sul lato sinistro del cervello alleviano i sintomi sul lato destro dell'organismo. Ciò è il primo studio da mostrare che gli innesti migliorano significativamente i sintomi di un paziente sullo stesso lato dell'organismo.

“Mentre su stimolo, pazienti in entrambi i gruppi ha migliorato la prestazione del motore dell'arto superiore, lato opposto di stimolo, da circa 30 per cento,„ ha detto Alberts. “Ma quando abbiamo guardato per vedere se avessero di effetto sullo stesso lato dell'organismo, abbiamo trovato che i nostri pazienti avevano avvertito circa i 14 - 17 per cento di miglioramento.„

Ottenendo i miglioramenti sostanziali da entrambi i lati dell'organismo da appena un innesto è importante, perché questa è neurochirurgia, ha detto Michael Okun, il co-direttore dei disordini di movimento concentra all'università di Florida ed al co-author dello studio.

“Possiamo imparare dagli studi futuri che non ognuno richiede due unità e questo taglierà il rischio per alcuni pazienti a metà,„ ha detto.

Lo studio egualmente non ha trovato differenze significative nella produzione di funzione o di forza di motore fra i pazienti che hanno avuti stimolo allo STN o ai siti di GPi, un Alberts d'individuazione crede per essere ugualmente importante come gli effetti bilaterali di stimolo.

“Lo stimolo di STN è stato sollecitato come l'obiettivo della scelta, ma abbiamo trovato lo stimolo di GPi per essere ugualmente efficaci nel miglioramento della funzione di motore dell'arto superiore,„ ha detto Alberts. “C'è una certa prova che ci sono effetti secondari connessi con stimolo di STN, quali la depressione e una diminuzione nella memoria di lavoro, che non sono stati trovati con GPi. Poichè la prova ed il nostro ultimo studio, noi pensano la tendenziosità corrente verso stimolo di STN deve essere riesaminato.„

Per i pazienti, gli effetti degli stimolatori sono cambiamento di vita. Il muschio di Joel del partecipante di studio è stato diagnosticato con la malattia del Parkinson nel 1985. Ha avuto suo primo innesto, sul lato sinistro di questo cervello, nel 1999. Non è stato detto se sta ricevendo lo stimolo di GPi o di STN in modo da può continuare a partecipare agli studi clinici.

“Il dolore è andato immediatamente via. I tremiti sono nemmeno in atto altro ed il mio bilanciamento è abbastanza buono da permettere che me funzioni,„ ha detto il muschio. “Con lo stim su voi può essere vicino al normale. Con fuori, potete essere vicino a vegetativo.„