Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'esposizione al piombo può ostacolare il ripristino da un trauma cranico

L'esposizione al piombo ad una giovane età può danneggiare lo sviluppo del cervello e causare l'apprendimento ed i problemi comportamentistici. Può anche interferire con il ripristino da un trauma cranico.

Un nuovo studio dagli scienziati all'istituto universitario medico di Jefferson indica che i giovani ratti esposti ai bassi livelli di cavo catturano significativamente più lungamente per recuperare da un trauma cranico che quegli animali che cavo-non sono stati esposti.

Secondo Jay Schneider, il Ph.D., professore di patologia, dell'anatomia e della biologia cellulare all'istituto universitario medico di Jefferson dell'università di Thomas Jefferson in Filadelfia, anche i bassi livelli di esposizione al piombo possono avere effetti profondi sulla struttura e sulla funzione dei problemi dell'apprendimento, emozionali ed altri comportamentistici di sviluppo del sistema nervoso e dell'attenzione, di memoria, di causa che persistono nell'età adulta.

Il Dott. Schneider dice che per i bambini non è raro avere traumi cranici. Allo stesso tempo, il giovane cervello è estremamente “plastica,„ ed ha una capacità tremenda di provare a ripararsi e recuperare. Tuttavia, nessuno ha esaminato gli effetti di esposizione al piombo presto nella vita sulla risposta del cervello ad una lesione successiva.

In un esperimento, il Dott. Schneider ed i suoi colleghe hanno ferito una parte specifica del cervello del ratto che gestisce gli arti posteriori in due gruppi di animali: uno che era stato esposto a cavo ed uno che non ha avuto. Hanno trovato rapidamente che mentre c'era un certo ripristino della funzione in entrambi i gruppi, i ratti cavo-esposti non hanno recuperato tanto o quanto hanno fatto gli animali non esposti.

Il Dott. Schneider presenta il suo gruppo risultati il 25 ottobre 2004, alla società per la riunione annuale della neuroscienza a San Diego.

In una prova, hanno confrontato le capacità degli animali di camminare attraverso un fascio stretto. Normalmente, i ratti possono traversare il raggio con pochi errori, dice.

“Quando criamo la lesione cerebrale, inizialmente, tutti animali fanno gli errori,„ dice. “Gli animali di controllo molto rapidamente recuperano e fanno ben meno errori nella settimana prossima. Gli animali cavo-avvelenati catturano più lungamente per migliorare e migliorano molto di meno.

“Questi risultati potenzialmente aggiungono un nuovo punto alla lista lunga delle ragioni per le quali impedire l'esposizione al piombo presto nella vita è così importante,„ lui dice.

Dopo, i ricercatori vogliono esaminare gli effetti di saturnismo sul ripristino dal trauma cranico su un periodo più lungo. Una domanda, dice il Dott. Schneider, è indipendentemente da fatto che gli animali cavo-avvelenati finalmente recuperano allo stesso grado degli animali non esposti. Egualmente pianificazione provare a determinare se c'è una soglia per esposizione al piombo ed i sui effetti della capacità del cervello di recuperare quanto segue un trauma cranico.