Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I bambini ottengono la loro dose della violenza dalle filastrocche, non TV

La quantità di violenza rappresentata nelle filastrocche dei bambini è 10 volte maggior di che cosa è radiodiffusione sulla televisione britannica prima delle 9 di sera, suggerisce uno studio negli archivi della malattia nell'infanzia.

I ricercatori hanno ottenuto i dati sulle abitudini di visualizzazione della TV e sulla quantità di violenza sulla televisione britannica dal regolatore indipendente per le industrie delle comunicazioni BRITANNICHE Ofcom.

I dati si sono riferiti ai dipinti della radiodiffusione di violenza attraverso due settimane per i cinque canali terrestri BRITANNICI nel 2001.

Gli autori poi hanno valutato le parole di 25 filastrocche popolari, che hanno letto ad un bambino. Gli episodi violenti sono stati classificati secondo come erano accidentali, aggressivi o intenzionali e sono stati inclusi violenza implicita o minacciata.

Fino alle 9 di sera, 1045 episodi della violenza sono stati schermati sulla TV durante le due settimane. Quasi tre quarti (71%) della violenza è stato implicato ha paragonato a 40% nelle filastrocche.

La metà dei programmi della TV ha contenuto la violenza rispetto a 44% delle filastrocche. Ma i livelli elevati della violenza accidentale ed aggressiva erano due volte nelle filastrocche come erano sulla TV.

“Simon semplice„, “sei in un letto„ e “Jack e Jill„ hanno segnato particolarmente altamente?

Complessivamente, c'erano quasi cinque scene violente all'ora della visualizzazione sulla TV, ma c'era più di 52 all'ora di ascoltare le filastrocche.

Intorno 10% di tutto il crimine in Inghilterra e Galles è commesso dai bambini in età scolare e la violenza della TV costantemente sta aumentando, riconosce gli autori. È stimato che un bambino che guarda due ore dei fumetti ogni giorno avverta 10.000 episodi della violenza ogni anno.

Sebbene decisamente la linguetta in maschetta nel loro approccio a questo oggetto, gli autori tuttavia faccia il punto serio che mentre le filastrocche sono meno grafico che la TV, l'immaginazione può essere più potente.

E precisano che attraverso le filastrocche e la letteratura, i bambini sono stati esposti alla violenza molto prima dell'arrivo della TV.

Lo sviluppo della violenza in bambini dipende da parecchi fattori, dicono. “Addossare la colpa solamente sulla visualizzazione della televisione è semplicistico e può deviare l'attenzione dai problemi sociali notevolmente più complessi,„ essi conclude.

Contatto:
Dott. Harvey Marcovitch (a nome di Dott. Patrick Davies)
Telefono: + 44 (0) 7831 181 118
Email: [email protected]

Clicchi qui per osservare il documento dentro in pieno