Siediti turni migliorare gli esiti per i pazienti in dialisi renale

"Sit-down" turni medici, durante il quale un team sanitario si riunisce per revisione delle cartelle cliniche del paziente e discutere le necessità a breve e lungo termine, sono associati con migliori risultati per i pazienti in dialisi, un Johns Hopkins studio-diretto ha trovato.

I pazienti trattati in cliniche che hanno condotto sit-round, almeno una volta al mese avevano una maggiore probabilità di avere livelli sani delle proteine ​​del sangue albumina e di emoglobina inferiori a quelle osservate nelle cliniche che ha effettuato solo giri a piedi, in cui un nefrologo tipicamente valutato esigenze più immediate di pazienti che hanno ricevuto la dialisi.

Inoltre sono state 32 per cento meno probabilità di essere ricoverato in ospedale, e il 29 per cento in meno probabilità di morire.

Questi risultati sono pubblicati nel numero di dicembre del Journal of the American Society of Nephrology e disponibili online 19 nov.

Sit-down round l'occasione per la squadra di cura del paziente per valutare a fondo i progressi, problemi di indirizzo e le strategie su misura, dice Neil R. Powe, MD, MPH, MBA, autore senior dello studio e direttore della Hopkins 'Welch Centro per la prevenzione, Epidemiologia e ricerca clinica . Essi sono chiamati a completarsi un nefrologo la "walk-round" da paziente a paziente. Questi ultimi sono brevi e spesso si concentrano su questioni urgenti, dice.

"I nostri risultati dimostrano che il tempo trascorso incontro per discutere dei progressi di ogni paziente è importante quanto la cura diretta del paziente nella gestione delle malattie croniche, in quanto si associa questa pratica arrotondamento con migliori risultati", dice Powe. "Studi precedenti hanno dimostrato che la sit-down turni anche per dare un senso acuto-care, come unità di terapia intensiva Inoltre, sit-in turni può essere giustificata per i pazienti con più malattie croniche. - Una preoccupazione crescente tra la popolazione invecchia bambino boomer . "

Powe e colleghi hanno reclutato e dei dati raccolti su 644 pazienti in dialisi trattati con 75 cliniche per dialisi in 17 stati. Tutti i pazienti avevano partecipato a uno studio nazionale malattie renali chiamato SCELTA (scelte per i risultati sani a Cura stadio terminale della malattia renale). Come parte di un piccolo studio all'interno SCELTA sulle misure clinica dialysis processo e la qualità delle cure, chiamato EQUAL (Qualità ESRD) Studio, i ricercatori hanno esaminato direttori medici o infermieri testa nelle cliniche su come hanno fatto turni medici.

Trentacinque cliniche (47 per cento) non ha riportato sit-round, mentre 31 (41 per cento) hanno condotto seduti round mensili. Le strutture rimanenti condotto sit-down giri più di una volta al mese (6 per cento) o meno di una volta al mese (5 per cento).

I ricercatori hanno poi confrontato i risultati di 357 pazienti in trattamento presso i 39 ambulatori conducendo sit-down turni meno mensile o per niente, rispetto a 287 pazienti in cura presso i 36 ambulatori conducendo sit-round, almeno una volta al mese.

Nel complesso, l'84 per cento dei pazienti aveva livelli sani di albumina ed il 60 per cento aveva livelli di emoglobina sana sei mesi dopo l'iscrizione nello studio scelta, ma i pazienti trattati in cliniche con regolare sit-down turni avevano una maggiore probabilità di conseguimento di tali obiettivi. Avevano anche l'ospedalizzazione significativamente più bassi e tassi di mortalità rispetto ai pazienti trattati in cliniche che non hanno regolare svolgimento sit-down round.

Lo studio ha anche scoperto che una percentuale significativamente superiore di pazienti trattati in cliniche più frequenti sit-down turni erano bianchi, sposati o alta diplomati. Inoltre, vi erano prove che le più grandi cliniche avevano più probabilità di avere turni meno frequenti o no.

Frequenza di walk-round da un nefrologo non differiva dalla frequenza di sit-down round.

"Sit-down turni hanno bisogno di tempo dedicato in cui i membri del team in grado di soddisfare", Powe riconosce. "In unità di dialisi occupati che sono a corto di personale o sotto vincoli finanziari, questo può essere difficile.

Giri di questo tipo deve essere prevista al di fuori turni regolari, o quando vi è un basso volume di pazienti. "

Lo studio è stato sostenuto dal National Institute of Diabetes e Malattie Digestive e del rene, l'Agenzia per la Ricerca Salute e Qualità, e l'Istituto National Heart, Lung and Blood. Co-autori sono stati Laura C. Plantinga, Nancy E. Fink, Bernard. G. Jaar, Josef Coresh e Michael J. Klag di Hopkins, John H. Sadler della Fondazione dialisi indipendente, e Andrew S. Levey della Tufts-New England Medical Center di Boston.


Plantinga, Laura et al, "Frequenza di Sit-down Rounds cura del paziente, raggiungimento di obiettivi di performance clinica, ospedalizzazione e mortalità nei pazienti in emodialisi," Journal of the American Society of Nephrology, dicembre 2004, vol. 15.

Johns Hopkins 'Welch Centro per la Prevenzione, epidemiologia e ricerca clinica | | American Society of Nephrology