Depressione successiva al parto: Oltre “i blu di bambino„

In una cultura in cui dando alla luce è creduto spesso per essere il momento più allegro nella vita, molte donne invece ritengono stanco, triste, ansioso, distratto e deprimente dopo che il bambino nasce.

Tre su quattro donne sperimentano “i blu di bambino,„ una circostanza che può rientrare ed andare in una settimana o in due. Meno comune - ma più seria - è la depressione successiva al parto, che può durare sei - nove mesi se non trattata.


Diagnostica del problema

I fornitori di cure mediche individuano meno che la metà dei casi successivi al parto della depressione in nuove madri, dice Linda Chaudron, M.D., uno psichiatra all'università di Rochester. Alcune donne possono ritenere imbarazzate o imbarazzanti discutere tali sensibilità. I medici occupati non possono chiedere circa o prendere i segni della depressione. La depressione successiva al parto può avere effetti negativi sullo sviluppo di un bambino.


Prevenzione e trattamento

Un esame sistematico recente di 15 ha ripartito le probabilità sulle prove controllate, che hanno incluso 7.697 donne, ha concluso che psicosociale e gli interventi psicologici non hanno fornito chiaro vantaggio nell'impedire la depressione successiva al parto. Soltanto uno studio delle donne visualizzate dagli infermieri o dalle ostetriche di salute pubblica ha dimostrato tutto il rischio diminuito di depressione successiva al parto. La prevenzione della circostanza ha provato evasivo, in modo dall'individuazione tempestiva, la diagnosi ed il trattamento sono essenziali. Gli efficaci trattamenti includono le droghe antideprimenti e di psico-terapia.


I fatti:

  • La depressione postnatale è trattabile facendo uso degli antideprimente e della psicoterapia, ma la selezione più efficace e la ricerca supplementare che valutano i metodi di prevenzione e del trattamento sono essenziali.

  • Le donne con la depressione successiva al parto video spesso più ansia che le donne con altri tipi di depressioni, catturano più lungamente per rispondere al farmaco e per richiedere più di un antideprimente.

  • La depressione successiva al parto e la sua severità possono variare secondo il sociale o i contesti culturali. Uno studio di 296 donne in otto paesi ha rivelato le tariffe successive al parto varianti della depressione sei mesi dopo la consegna, variante da 2,1 per cento a 31,6 per cento.

  • La depressione successiva al parto non dovrebbe essere confusa con la psicosi successiva al parto più seria, accadente in meno di 0,2 per cento delle madri ed essere caratterizzata dalle allucinazioni e dai delirii. Tali donne possono essere minacce contro se stessi o contro i loro bambini e richiedono l'ospedalizzazione immediata.

  • La terapia interpersonale, mettente a fuoco sulle relazioni del paziente con l'altra gente, sembra efficace nella diminuzione della depressione successiva al parto. Ciò ed altri tipi di psicoterapie possono essere appropriati per le donne d'allattamento al seno responsabili circa la cattura dei farmaci antideprimenti.

  • Una prova di prova parecchi generi di consiglio o di terapia contro pronto intervento sistematico non ha trovato i vantaggi a breve termine alle madri ed ai bambini ma effetti sullo sviluppo conoscitivo dei bambini o sui loro problemi emozionali e comportamentistici all'età 5.

  • L'esposizione ad alcune droghe antideprimenti in utero non sembra pregiudicare avversamente il pensiero, lo sviluppo del linguaggio o il temperamento della scuola materna e dei bambini del presto-banco. Al contrario, la depressione di una madre è associata

    con il risultato diminuito di linguaggio e conoscitivo dai loro bambini.

  • Se le donne di cura dovrebbero usare i farmaci antideprimenti è aperto al dibattito. In donne con la depressione successiva al parto severa, “i vantaggi di cattura dell'antideprimente probabilmente supereranno i rischi in peso di esposizione psicotropica infantile.„ L'ultima decisione sul usando il farmaco dovrebbe seguire una discussione fra la donna, il suo medico ed il suoi marito/partner per quanto riguarda i rischi potenziali ed i vantaggi.


Catturando il problema in anticipo

Influenze successive al parto di depressione circa 15 per cento delle donne. Può cominciare prima di dare alla luce o fino a quattro - sei mesi più successivamente.

“Ci sono molte origini possibili ma pochi dati di ricerca,„ dice Linda Chaudron, M.D., dell'università di Rochester. “La causa può avere qualcosa fare con il calo normale in estrogeno e progestina che si presenta in donne dopo avere dato alla luce ma c'è egualmente prova che implicano la tiroide come pure conflitto coniugale, circostanze stressanti di vita come povertà e mancanza di supporto sociale.„

Ci sono effetti più a lungo termine, anche, Chaudron dice. Le donne che hanno depressione successiva al parto sono una volta più probabili avvertirla ancora. A volte la circostanza è così in modo schiacciante che una donna decide di non avere altro bambino. I bambini delle madri depresse possono avere i problemi più conoscitivi, più sociali e comportamentistici, o venire a mancare da saldare bene se la madre è ritirata o overanxious.

Gli esperti dicono che l'individuazione tempestiva è tasto. “Piuttosto che setacciando attraverso tutte le nuove madri per trovare quelli necessitante la prevenzione, abbiamo bisogno dell'identificazione in anticipo ed intervento iniziale,„ dice Michael O'Hara, Ph.D., dell'università di Iowa.

Chaudron sostiene che le donne ed i loro fornitori di cure mediche hanno bisogno di più formazione di sollevare la consapevolezza della depressione successiva al parto. La maggior parte delle donne vedono soltanto una volta i loro ostetrici dopo avere dato alla luce, in modo da Chaudron suggerisce che i pediatri siano formati per schermare le nuove madri per la depressione e poi per farli riferimento a medici o agli psichiatri di pronto intervento per il trattamento e per continuare.

“Sono attirato verso usando i pediatri come sentinelle per prendere i segni della depressione in nuove madri, ma i pediatri non gradiscono l'idea,„ O'Hara dice. “Affrontano le pressioni muovere i pazienti attraverso il sistema e non vogliono rallentare e passare il tempo che parlano con madre del loro paziente. Poi c'è la materia della responsabilità: Se un medico chiede, deve portar a compimentoe. Quello significa l'installazione della via buona per preoccuparsi.„

Il trattamento richiede la considerazione di diverse circostanze. La domanda di se catturare il farmaco è più semplice nei casi dell' alta o severità bassa ma diventa più complicata nel mezzo, O'Hara dice. La preferenza paziente è importante. Una donna di professione d'infermiera vuole catturare i farmaci? La sua assicurazione riguarderà il trattamento? Preferisce la psicoterapia?

Ci non sono abbastanza dati per eliminare gli effetti degli antideprimente sui neonati, ma la ricerca sempre più indica che alcune droghe non pregiudicano la sicurezza del bambino.

“D'altra parte, l'assenza di trattamento porta i grandi rischi,„ O'Hara dice.

Gli esperti acconsentono che la più ricerca deve essere effettuata sugli effetti della salute mentale nella gravidanza e sulle donne della selezione dopo la nascita e le prove controllate ripartite con scelta casuale sono insieme necessarie dei farmaci e della psicoterapia, sia pre- che successivo al parto.


Fatti di vita

Pubblicato dal servizio di notizie di comportamento di salubrità
Kristina Campbell, editore

Il servizio di notizie di comportamento di salubrità fornisce ai giornalisti informazioni, le interviste ed il commento circa una visualizzazione ampliata di salubrità. È gestita dal centro indipendente e senza scopo di lucro per l'avanzamento di salubrità, un'organizzazione che si sforza di assicurare quella prova di come la salubrità di influenza di fattori economici sociale, comportamentistica ed è utilizzata negli sforzi per impedire, trattare e gestire la malattia. Il centro è costituito un fondo per dal John D. e da Catherine T. MacArthur Foundation e le fondamenta di Annenberg.