Le capsule possono essere efficaci nel trattamento del disordine bipolare

L'università di North Carolina ai ricercatori di Chapel Hill ha annunciato i risultati di studio che trovano che una formulazione delle capsule tre-in rilievo della carbamazepina della esteso-versione (ERC-CBZ) era efficace, sicuri e tollerabili nel trattamento di disordine bipolare di I e non ha mostrato obesità o cambiamenti clinicamente significativi in glucosio di sangue fra i gruppi del trattamento.

I dati riuniti presentati dai ricercatori di UNC ai diciassettesimi Stati Uniti annuali psichiatrici ed al congresso di salute mentale a San Diego sono risultati da due delle prime prove per usare un modulo della esteso-versione delle capsule della carbamazepina fabbricate dai prodotti farmaceutici di Shire.

“La gente influenzata da disordine bipolare avverte i livelli e-o l'irritabilità intensi, che possono essere seguiti o accoppiati con i minimi paralizzanti. I pazienti bipolari anche possono essere influenzati dai disordini supplementari compreso i disordini di ansia, abuso di sostanza e di disturbo da deficit di attenzione,„ ha detto il Dott. Richard H. Weisler, ricercatore primario sia dei test clinici che di professore dell'aggiunta della psichiatria alla scuola di medicina di UNC.

“Molti pazienti attualmente ancora non riescono a rispondere o avere difficoltà tollerare i farmaci per il loro disordine bipolare. Per questo motivo, trovare un regime terapeutico che funziona efficacemente in entrambi gli stati maniaci ed nel grande numero di pazienti misti che sono entrambi deprimenti seriamente e maniaco allo stesso tempo è un'aggiunta molto importante alle nostre opzioni del trattamento per i pazienti ed i loro medici.„

Weisler egualmente è assistente universitario dell'aggiunta della psichiatria e delle scienze comportamentistiche al centro medico di Duke University ed ha un esercizio privato della professione in Raleigh.

Più di 2 milione adulti americani sono stimati per avere disordine bipolare durante qualsiasi anno dato. Infatti, la ricerca recente suggerisce che circa una in 30 adulti soffra da disordine bipolare. Il disordine bipolare, anche conosciuto come la malattia maniaco-depressiva, è caratterizzato dagli episodi di mania e della depressione mentre avverte i periodi di umore normale nel fratempo. Sebbene il disordine bipolare possa avere effetti devastatori sulla vita di una persona, non è riconosciuto spesso mentre una malattia e la maggior parte della gente possono soffrire per anni prima che correttamente sia diagnosticato e trattato.

“La diagnosi adeguata ed il trattamento precedente possono alterare solitamente il corso della malattia,„ ha detto Weisler.

Questa analisi dei dati riuniti è derivato da due progettati identicamente, di tre settimane, la prova alla cieca, a prove controllate a placebo di fase 3 di monoterapia di ERC-CBZ in pazienti inizialmente che richiedono l'ospedalizzazione. La prova ha compreso le 443 età dei pazienti 18 - 76 anni con un sistema diagnostico e un manuale statistico dei disturbi mentali, quarta diagnosi dell'edizione (DSM-IV) di disordine bipolare (episodio corrente maniaco o misto) che è stato ripartito con scelta casuale al trattamento della prova alla cieca con ERC-CBZ o placebo.

L'efficacia è stata valutata tramite la giovane scala di valutazione di mania (YMRS), la Impressione-Severità globale clinica (CGI-S), il Impressione-Miglioramento globale clinico (CGI-I) e la scala di valutazione della depressione di Hamilton (HDRS). La sicurezza e la tollerabilità sono state valutate tramite le misure di peso, glucosio di sangue, colesterolo ed intervallo fra i battiti cardiaci come pure video avverso di evento.

Il trattamento di ERC-CBZ è stato iniziato due volte al giorno a 200 milligrammi ed è stato titolato, secondo i bisogni, da 200 milligrammi al giorno fino a 1.600 milligrammi al giorno. La dose definitiva media di ERC-CBZ era di 700 milligrammi al giorno, con molti pazienti che ricevono 400 - 600 milligrammi alla dose quotidiana di finale.

Dei 443 pazienti, 240 (54,2 per cento) hanno terminato lo studio. Il trattamento con ERC-CBZ è stato associato con i miglioramenti significativi nei punteggi medi di totale di YMRS a tutti i punti di tempo durante la prova. Alla conclusione della prova, le riduzioni significative dei punteggi di totale di YMRS sono state osservate sia di pazienti maniaci che misti. Ancora, i miglioramenti significativi sono stati indicati nei punteggi di CGI-S e di CGI-I. I miglioramenti totali del punteggio in HDRS sono stati osservati in pazienti misti curati ERC-CBZ al punto finale.

ERC-CBZ ben-è stato tollerato generalmente sia in pazienti bipolari maniaci che misti. I 240 pazienti nel gruppo definitivo non hanno dimostrato obesità clinicamente significativa, nessun cambiamenti significativi in glucosio ed intervalli di sangue fra i battiti cardiaci fra i gruppi del trattamento e nessun eruzioni serie, disordini di sangue o eventi avversi di ECG. Il trattamento con ERC-CBZ ha causato un aumento modesto in colesterolo totale di 21,1 milligrammi/decilitro di cui circa 20 per cento erano il colesterolo utile di HDL. Gli eventi avversi trattamento-emergenti comuni erano delicati moderare in natura e vertigini, sonnolenza, nausea, vomito e perdita di coordinamento inclusi. Tuttavia, questi eventi erano transitori e più accaduti durante la prima settimana del trattamento.

Dei pazienti reclutati nella prova, 79 per cento provenivano dagli Stati Uniti e da 21 per cento dall'India; e 58,5 per cento erano bianchi, 14,8 per cento del nero e 26,7 per cento erano altre origini etniche. L'età media dei pazienti era 37,5 anni e 62 per cento erano maschii. I pazienti misti della presentazione hanno rappresentato 34 per cento e 62 per cento dei pazienti hanno sofferto da mania.

I co-author di Weisler in questo studio erano il Dott. R. Hirschfeld del ramo medico dell'università del Texas a Galveston, il Dott. A.J. Cutler dell'università di Florida del sud, il Dott. T. Gazda del centro medico di St Luke, il Dott. T. Ketter della scuola di medicina di Stanford University, il Dott. P. Keck dell'università di istituto universitario di Cincinnati di medicina; Dott. A. Swann della facoltà di medicina dell'università del Texas a Houston e Dott. A. Kalali di terapeutica di Quintiles SNC a San Diego.