Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le celle collegate ad asma e ad eczema egualmente contribuiscono a fare maturare la malattia micidiale in mouse

I mastociti sono celle immuni conosciute principalmente per i loro effetti indesiderati: causano ansare dell'asma, itching dell'eczema, del radiatore anteriore di starnuto e semiliquido di raffreddore da fieno e, nei casi estremi, la scossa pericolosa di anafilassi. Ma i ricercatori alla scuola di medicina di Stanford University hanno trovato che queste celle egualmente hanno alcuni effetti molto benefici.

Stephen Galli, MD, Maria Hewitt senza amore, il MD, professore e la presidenza di patologia ed i suoi colleghi hanno indicato per la prima volta che i mastociti possono assicurare la protezione da uno stato potenzialmente micidiale conosciuto come sepsi distruggendo una molecola che contribuisce alla patologia ed alla morte connesse con questa infezione batterica. I loro risultati devono essere pubblicati nell'edizione online in anticipo del 14 novembre della natura. I primi autori, Marcus Maurer, MD e Jochen Wedemeyer, MD, erano colleghi postdottorali nel laboratorio di Galli durante lo studio.

“Che cosa abbiamo scoperto in questo studio è un nuovo ruolo per il mastocita, che deve per limitare la quantità di danno causata da endothelin-1, una molecola che è prodotta nelle quantità elevate dall'ente durante la sepsi severa come pure in collaborazione con altri disordini,„ ha detto Galli.

La sepsi è una malattia severa causata tramite l'infezione in modo schiacciante dei batteri tossinogeni nella circolazione sanguigna. Gli effetti di sepsi in esseri umani comprendono un'alta febbre, un'iperventilazione e una diarrea e possono essere pericolosi, particolarmente in pazienti con altri problemi di salute.

Durante le alcune infezioni, i livelli elevati endothelin-1 possono andare molto, causando la dilatazione estrema dei filoni e contribuendo ad alcuni dei sintomi severi di sepsi. All'inizio dello studio, gli scienziati già hanno saputo che, nella coltura cellulare, i mastociti sono attivati da endothelin-1. A loro volta, i mastociti anche possono produrre endothelin-1 e romperlo giù.

“Tuttavia, non era possibile indovinare che cosa l'effetto netto dei mastociti sul sistema del endothelin sarebbe stato, perché i mastociti possono sia degradarlo che produrrlo,„ ha detto Galli.

Per vedere i mastociti nell'atto piuttosto che in una capsula di Petri, il ricercatore senior Mindy Tsai, DMSc, prodotti aiutati geneticamente ha costruito i mastociti che potrebbero o non potrebbero rispondere normalmente a endothelin-1. I ricercatori potrebbero poi trapiantare selettivamente questi mastociti ai mouse che mancavano delle celle e così vedono come hanno pregiudicato la capacità di rispondere a endothelin-1 o all'infezione batterica.

La maggior parte dei mouse senza mastociti sono morto come conseguenza dell'infezione batterica. Ma la sopravvivenza durante la sepsi notevolmente è stata migliorata nei mouse con i mastociti che potrebbero rispondere normalmente a endothelin-1. Gli scienziati hanno trovato che endothelin-1 può attivare i mastociti nei mouse e, una volta che avviate, le celle hanno prodotto un'altra proteina che riparte endothelin-1, diminuente i sui effetti tossici. Cioè ha detto Galli, i mastociti contribuiscono a riparare il bilanciamento fisiologico normale nei mouse con gli alti livelli di endothelin-1.

Gli alti livelli di endothelin-1 sono stati riferiti in una serie di malattie umane, quale ipertensione, ipertensione polmonare, asma, infarto congestivo, insufficienza renale e le ulcere gastriche, hanno detto Galli. Inoltre, i mastociti sono stati implicati in molti degli stessi disordini.

“Sebbene abbiamo studiato un'infezione batterica mentre un genere di primo banco di prova, noi spera di potere sviluppare i modelli che permetterebbero che noi studiamo questo fenomeno in altre malattie pure,„ ha detto. “Siamo troppo presto in questo lavoro per vedere chiaramente che cosa il potenziale terapeutico sarà.„

Altri scienziati hanno considerato la possibilità di eliminazione dei mastociti come trattamento possibile per le malattie quale asma. Tuttavia, Galli ha detto l'offerta dei risultati del suo gruppo un esempio di una funzione utile che sarebbe stata persa se quelle celle si eliminassero.

“Sta rassicurando che l'evoluzione ha prodotto le celle che in alcune circostanze hanno vantaggio significativo, anche se quando sono attivati inadeguato, quale in asma, producono il danno,„ Galli hanno detto.

Interessante, disse, una componente di un veleno particolare del serpente, quella della vipera israeliana delle mole, contiene un composto simile a endothelin-1. Gli animali pungenti dal serpente sviluppano alcuni effetti che sono simili a quelli osservati nella sepsi. È possibile che i mastociti egualmente neutralizzino questa componente del veleno, scomponente lo e diminuente la tossicità della proteina. Il gruppo di Galli ora sta esaminando questo.

Altri ricercatori di Stanford che hanno contribuito a questo lavoro sono Martin Metz, Adrian Piliponsky e Davavani Chatterjea. Gli istituti della sanità nazionali hanno costituito un fondo per lo studio.