Tumori di manifestazioni di MRI e di Cryotherapy che si congelano in tempo reale

Cryotherapy si è combinato con imaging a risonanza magnetica (MRI) sta dando a medici il controllo senza precedenti durante il trattamento del cancro del fegato permettendoli di osservare i tumori congelarsi in tempo reale, secondo uno studio presentato oggi alla riunione annuale della società radiologica dell'America settentrionale (RSNA).

“Possiamo realmente guardare il iceball svilupparci,„ ha detto Kemal Tuncali, M.D. “abbiamo migliore controllo sopra i mezzi di uccisione del tumore con il SIG. orientamento e cryotherapy. Possiamo anche guardare fuori per le strutture critiche intorno all'area che non vogliamo per danneggiare, come le viscere, lo stomaco o la cistifellea.„ Il Dott. Tuncali è Direttore dei servizi urogenitali della radiologia nel dipartimento della radiologia a Brigham ed all'ospedale delle donne a Boston.

Il cancro di fegato è notoriamente difficile da trattare con i metodi standard quale la chemioterapia e da aprire la chirurgia. I medici stanno girando verso i modi alternativi di distruggere i tumori, compreso cryotherapy. I radiologi Interventional eseguono cryotherapy l'inserimento del ago di stampa chiamato un cryoprobe direttamente nel tessuto cancerogeno ed usando il gas dell'argon per congelare il tumore.

Facendo uso di MRI, il radiologo può mirare al migliore sito per il collocamento del trattamento del video e della sonda mentre sembra evitare il tessuto circostante offensivo.

“Stiamo migliorando i metodi della rappresentazione per riflettere l'ablazione ed osservare da vicino l'area che sta trattanda,„ il Dott. Tuncali ha detto. “Che parziale il video - è critico qui e manca con altre tecniche come minimo dilaganti dove non possiamo vedere l'area esatta che siamo trattati perché non c'è visualizzazione diretta.„

Il Dott. Tuncali e colleghi ha curato 31 paziente (età 29 - 87) per i tumori del fegato facendo uso di cryotherapy Sig.-guida. Diciannove di 39 tumori (49 per cento) è stato rimosso con successo, con 17 che richiedono il soltanto un trattamento. La natura non invadente di cryotherapy anche provocato meno sfregio, tempi di recupero più rapidi e più breve ospedale resta.

“I risultati di uno studio come questa manifestazione che trattando i tumori del fegato e potenzialmente altri tumori con una combinazione di SIG. orientamento e cryotherapy ha risultati molto di promessa,„ il Dott. Tuncali ha detto. “Non solo mostra gli indici di successo locali ed i numeri di sopravvivenza che sono incoraggianti, ma egualmente dimostrano l'utilizzabilità del video con MRI.„