Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il metodo per la guarigione delle lesioni spinali in cani offre la speranza per impedire la paralisi umana

Un riuscito metodo per la guarigione delle lesioni spinali in cani è stato messo a punto dai ricercatori di Purdue University, offrenti la speranza per impedire la paralisi umana.

Le prove di laboratorio hanno indicato che un'iniezione di un polimero liquido conosciuto come il polietilene glicole (PARITÀ), se amministrato in 72 ore della lesione spinale seria, può impedire alla maggior parte dei cani di subire il danno spinale permanente. Anche quando la spina dorsale inizialmente danneggiamento del punto della paralisi, la soluzione della PARITÀ impedisce alle cellule nervose di rompersi irrevocabilmente, permettendo loro di guarirsi.

“Quasi 75 per cento dei cani che abbiamo trattato con la PARITÀ potevano riattivare una vita normale,„ ha detto Richard Borgens, professore del Mari Hulman George della neuroscienza applicata e Direttore del centro per la ricerca di paralisi a scuola di Purdue di medicina veterinaria. “Alcuni hanno guarito così bene che potrebbero accendere come se niente fosse accaduto.„

La ricerca, realizzata a Purdue, università Indianapolis dell'Università-Purdue dell'Indiana e Texas A&M University, compare nell'edizione di dicembre del giornale di Neurotrauma.

Nello studio, 19 cani del paraplegico fra 2 e 8 anni sono stati trattati con un'iniezione della PARITÀ in 72 ore della loro lesione come aggiunta alla terapia veterinaria standard per la lesione spinale. Questo trattamento standard comprende l'iniezione degli steroidi, del ripristino fisico con nuoto e della rimozione chirurgica di tutti i chip offendenti dell'osso che rimangono nell'area spinale dopo la lesione. Questo gruppo di 19 è stato paragonato ad un secondo gruppo di 24 cani che hanno ricevuto soltanto il trattamento standard.

“Il gruppo di controllo è stato catturato dai casi storici della lesione del cane che erano simili a quelli nei 19 cani che abbiamo trattato,„ Borgens ha detto. “Non abbiamo voluto dire alcuni proprietari che hanno camminato dentro con i cani feriti che i loro animali domestici non stavano andando ricevere qualcosa che potrebbe aiutare. Così abbiamo esaminato i risultati che il trattamento standard ha avuto sui cani che avevano subito le simili lesioni nel passato.„

Dopo il trattamento, il miglioramento dei cani è stato misurato ha basato sui criteri compresi desiderio di muoversi, in profondità e percezione di dolore superficiale e trasmissione degli impulsi elettrici attraverso il tessuto nervoso.

“Più della metà dei cani in questo studio erano stanti o camminando entro due settimane del trattamento,„ Borgens ha detto. “Nella maggior parte dei casi, potreste notare solitamente i segni positivi nei tre - cinque giorni.„

Altri 16 cani sono stati iniettati con una sostanza differente chiamata P-188, una miscela di una PARITÀ di 80 per cento con altri prodotti chimici, che egualmente è stata pensata per avere potenziale come trattamento.

“Tuttavia, i cani trattati con la miscela P-188 non hanno eseguito come pure quelli trattati con la PARITÀ,„ Borgens ha detto.

Il trauma alle cellule nervose induce le loro membrane a indebolirsi e perfino rompersi. Sebbene le celle possano sopravvivere a, questo danno della membrana le induce a perdere la capacità di produrre e portare gli impulsi nervosi lungo le loro membrane da una cella al seguente.

“Peggio ancora, i prodotti chimici che filtrano dalle celle di morte del midollo spinale inviano “un segnale di suicidio„ ad altre celle vicine, causanti una reazione a catena che uccide fuori più celle che la lesione iniziale ha fatto,„ Borgens hanno detto. “Finora, il risultato finale è stato danneggiamento irreparabile del midollo spinale, causando la paralisi parziale o completa alla vittima.„

La PARITÀ può intervenire in questo trattamento riparando il danno iniziale della membrana. È stato conosciuto per le decadi che due celle che si toccano possono diventare una grande cella se la PARITÀ si aggiunge al liquido essi vivono dentro. A causa di questa abilità sorprendente, la PARITÀ a volte è chiamata “un fusogen.„

Circa cinque anni fa, Borgens ed il suo partner, Riyi Shi, trovato che potrebbero realmente fondere le centinaia a migliaia di fibre nervose divise del midollo spinale della cavia con soltanto un trattamento di due minuti della PARITÀ. Questa osservazione piombo a sviluppare il polimero come agente della riparazione che avrebbe riparato le membrane rotte delle cellule nervose dopo la lesione traumatica.

Comunque l'atto della parità come fusogen è stato conosciuto prima del loro lavoro, il meccanismo esatto che si presenta alla membrana per fondere o ripararla è ancora capita male. Borgens ha detto che molti specialisti della membrana ritengono che avesse molto da fare con l'abilità della PARITÀ eliminare a rapidamente e drammaticamente l'acqua dalla membrana cellulare che si sommerge nella cella dopo avere subito il danno. Ciò lo rende difficile affinchè la membrana cellulare guarisca da sè.

“Immagini i bambini soffiare le bolle con le bacchette, il genere con un piccolo foro rotondo all'estremità,„ Borgens ha detto. “Il polimero agisce come una pellicola di sapone che riguarda il foro ed estrae l'acqua via. Nella membrana Parità-sigillata, i petroli grassi che si formano il centro della membrana possono mescolarsi ancora, esente dall'acqua che probabilmente li aveva respinti. Una volta che la PARITÀ si dissolve a partire dall'area, le molecole di acqua ancora una volta contribuiscono ad indurre e conservare la membrana ristrutturata.„

Malgrado il fatto che il meccanismo esatto debba ancora completamente essere capito, Borgens ha detto che è conosciuto che la PARITÀ sia è stata iniettata che ingerito stata dagli esseri umani come componente di altre medicine ed è completamente sicuro. Stranamente, i coperchi della PARITÀ soltanto hanno danneggiato le celle ed i tessuti una volta iniettati nella circolazione sanguigna e non è trovato in tessuti sani o intatti vicini. Questi fatti hanno aperto la strada per la prova clinica sui cani del paraplegico al banco di Purdue di medicina veterinaria dal Dott. Peter Laverty ed i suoi colleghi e sui cani paralizzati ad un'istituzione del partner, all'istituto universitario del Texas A&M di medicina veterinaria, dai neurologi Joan Coates e Robert Bergman. Questi sforzi potrebbero significare il sollievo per molti cani che sono a lesione spinale incline.

“Le razze sicure del cane possono ferire facilmente semplicemente le loro parti posteriori saltando giù uno strato,„ Borgens ha detto. “Fino a questo punto, piccolo ha potuto essere fatto per i cani o gli esseri umani con tali lesioni - anche con l'attenzione immediata e il più alto livello di cura. L'ambulatorio della decompressione e le iniezioni degli steroidi, come prednisone metilico, hanno fatto poco.„

Tuttavia, con la scoperta di Shi e di Borgens degli effetti della parità sul tessuto schiacciato del midollo spinale, una nuova e terapia sicura può essere anche più vicino alle prove umane poiché i cani naturalmente feriti hanno reagito così bene a.

“Nella maggior parte dei cani, abbiamo trovato che un'iniezione della PARITÀ in 36 ore può riparare la sensibilità e perfino mobilità entro tre settimane,„ Borgens ha detto. “Questi risultati sono senza precedenti nella ricerca di paralisi.„

Mentre tali notizie dovrebbero ispirare per i proprietari dell'animale domestico, Borgens avverte forte coloro che pensa che una maturazione per la paralisi umana sia giusto dietro l'angolo.

“Ci sono differenze significative fra canino e midolli spinali umani che devono essere indirizzati prima che questo trattamento possa applicarsi alla gente,„ Borgens ha detto. “In cani, per esempio, alcuno del controllo di camminata realmente ha luogo nella spina dorsale, mentre in esseri umani tutto questo controllo risiede nei nostri cervelli. Ulteriormente, la PARITÀ non può appena essere disponibile immediatamente usato - deve avere un ad alto livello della purezza affinchè sia efficace. Ciò è la ricerca molto di promessa, ma non sarà per un po di tempo disponibile nel vostro ospedale.„

D'altra parte, una volta che queste emissioni sono rivestite di ferro fuori, Borgens ha detto che il punto seguente sarebbe stato prove umane.

“Non prevediamo questo trattamento per avere alcun effetto significativo sulla gente che ha sofferto dalle lesioni spinali nel passato,„ lui abbiamo detto. “Ma una volta che è raffinato, speriamo che eviti permanentemente le lesioni spinali future le vittime di paralisi. Vorrei un'offerta della PARITÀ per diventare standard su ogni ambulanza.„

Il finanziamento per questa ricerca è stato fornito dalle concessioni dagli istituti nazionali di salubrità, dello stato dell'Indiana e della dotazione del Mari Hulman-George.

Il centro di Purdue per la ricerca di paralisi è stato istituito nel 1987 ad entrambi mette a punto e sperimenta i metodi di trattamento di promessa a lesioni del midollo spinale.

Oltre a lavoro con la PARITÀ, il centro ha una serie di altri progetti di ricerca in corso. Borgens egualmente sorveglia il lavoro con gli stimolatori d'oscillazione del campo, unità che stimolano la crescita del tessuto del midollo spinale per mezzo di campi elettrici. Il centro egualmente sta funzionando con un'altra sostanza ingerita druglike chiamata amminopiridina 4, che ha indicato il potenziale al contrario dalla la perdita indotta da lesione di potenziali del nervo in fibre nervose nocive.