Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I medici di guide del Sistema evitano le lesioni indotte da radiazioni dell'interfaccia ai pazienti

L'infilatura dei cateteri e degli stents snelli attraverso le arterie per consegnare i trattamenti al cuore, al cervello ed altrove nell'organismo non ha prodotto niente a corto di un il giro di motore medico.

Ma queste procedure delicate richiedono che i pazienti siano esposti a radiazione continua che può durare fino ad un'ora o a più, a volte provocando ferite dell'interfaccia che, in rari casi, sviluppano la necrosi (morte del tessuto), richiedenti gli innesti di interfaccia.

Ora l'Università ai ricercatori della Buffalo, lavoranti con un Amherst, la N.Y., Esensors chiamato start-up ha messo a punto un sistema dose-tenente la carreggiata paziente unico e in tempo reale, che lascia i medici sapere quando la dose di radiazioni accumulata sta avvicinandosi ad una soglia pericolosa.

Il sistema è destinato per essere usato come modifica con i commputer attuali di radioscopia o per essere incluso nella progettazione di nuovi commputer.

Costituito Un Fondo Per dalle concessioni che ammontano a $814.000 dagli Stati Uniti Food and Drug Administration nel quadro del programma di ricerca dell'Innovazione e Di Small Business, il gruppo dei ricercatori sta completando un prototipo che sito-sarà provato clinicamente prima della commercializzazione.

“Il Nostro sistema fornisce tenere la carreggiata completo dei livelli di radiazione reali sull'interfaccia, fornendo entrambe l'intensità di dose istantanea come pure l'esposizione cumulativa,„ Daniel Bednarek, il Ph.D. spiegato, il direttore di progetto di UB, il ricercatore al Centro di Ricerca del Colpo di Toshiba di UB, il professor del professore associato della ricerca e della radiologia di neurochirurgia e della biofisica nella Scuola di Medicina e nelle Scienze Biomediche.

Lo Sviluppo del sistema è stato stimolato da una preoccupazione crescente fra i medici e dai advisories pubblicati dal Centro di Food and Drug Administration per le Unità e dall'avviso Radiologico di Salubrità delle lesioni occasionale, ma severe, indotte da radiazioni dell'interfaccia durante le procedure dilaganti prolungate e fluoroscopically guida.

“Può richiedere molto tempo inserire un catetere nel cervello ed eseguire un trattamento endovascular complicato, per esempio,„ Bednarek spiegato, anche il professor dell'aggiunta nel Dipartimento di Fisica nell'Istituto Universitario di UB delle Arti e delle Scienze. “I Pazienti che subiscono tali procedure a volte sviluppano il eritema - rossore - la perdita di capelli o persino pelano la necrosi nell'area esposta.„

Questi effetti possono risultare ogni volta che i molti tempi fluoroscopici sono usati durante le procedure interventional, quali angioplastia coronaria, il collocamento dello stent, l'ablazione cardiaca di radiofrequenza ed il embolization vascolare.

“Con la strumentazione che corrente sta utilizzanda, il medico può minimizzare la probabilità per le ustioni muovendo la sorgente dei Raggi X invece di conservazione dell'intensità su un punto,„ Darold Wobschall spiegato, Ph.D., professore emerito di UB di ingegneria elettrica e Presidente di Esensors. “Il problema è che il medico sta concentrandosi sull'ambulatorio e con i Raggi X che entrano, lui o dovrebbe tenere la pista mentale di dove la dose sta accadendo allo stesso tempo.„

“Il Nostro sistema risolve quel problema,„ ha detto Wobschall.

Tramite i sensori elettronici, il sistema tiene la carreggiata la posizione del cavalletto dei Raggi X e della tabella paziente e così, la posizione dei Raggi X riguardante il paziente per determinare l'esposizione a radiazioni all'interfaccia del paziente, ha spiegato.

“Il computer tiene la carreggiata la posizione del raggio ed intensità, presentando il raggio e la distribuzione cumulativa della dose sull'interfaccia del paziente come grafico colore-codificato su uno schermo di visualizzazione,„ ha detto.

Mentre la dose si accumula, il colore sulla visualizzazione cambia da verde, che è accettabile, con giallo a rosso, che è un segnale che il paziente potrebbe ricevere troppa radiazione.

Questa visualizzazione del raggio di Raggi X e della sua posizione in riferimento ad un modello grafico del paziente presenta il medico con feedback visivo in tempo reale, permettendo che lui o lei procedi agli adeguamenti appropriati.

Una funzionalità aggiunta in sviluppo comprende una visualizzazione della distribuzione e la quantità di spargimento dei Raggi X in tutto la stanza, fornente un modo misurare l'esposizione per il medico e l'altro personale di sanità che possono essere presenti.

Lo sforzo di sviluppo per il dispositivo grafico del computer piombo dal co-ricercatore Kevin Chugh, dal Ph.D., precedentemente da un ricercatore nel Centro dello Stato di New York di UB per Progettazione di Assistenza Tecnica e l'Innovazione di Industriale (NYSCEDII).

Petru M. Dinu, un candidato di laurea nel Dipartimento di UB di Fisica nell'Istituto Universitario delle Arti e delle Scienze, ha svolto un ruolo principale nel mettere a punto il sistema al Centro di Ricerca del Colpo di Toshiba di UB.

http://www.buffalo.edu/