Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Mentre l'uso del telefono cellulare aumenta, la possibilità di impatto biologico non visto sta disturbandosi tranquillamente

I biologi delle cellule sono di due menti circa gli effetti biologici possibili di radiazione del telefono cellulare. Alla metà degli anni '90, gli studi che descrivono gli effetti patologici possibili sui tessuti bombardati con le radiofrequenze a basso livello (RF) in primo luogo sono stati descritti nella stampa popolare e poi sono stati screditati dagli scienziati. Eppure mentre l'uso del telefono cellulare aumenta universalmente fra sia gli adulti che i bambini, la possibilità di impatto biologico non visto sta disturbandosi tranquillamente.

“La prova scientifica disponibile non indica che tutti i problemi sanitari sono associati con per mezzo dei telefoni wireless,„ dichiara il sito Web dell'amministrazione dell'alimento & della droga degli Stati Uniti (www.fda.gov/cellphones) ma aggiunge, “là non è prova, tuttavia, che i telefoni wireless sono assolutamente sicuri.„ FDA presenta chiaramente il consenso scientifico; c'è prova epidemiologica non significativa di impatto avverso di salubrità e la maggior parte dei rapporti del laboratorio di impatto biologico sono poco chiari o disputati.

Questo consenso ha sui critici e Dariusz Leszczynski è uno dei più prominenti in Europa. Professore della ricerca e la testa del laboratorio di radiobiologia a STUK, la radiazione della Finlandia e l'autorità di sicurezza nucleare a Helsinki, Leszczynski ritiene che “la sensibilità bassa„ degli studi epidemiologici non possa potere macchiare i rischi per la salute potenziali. Così cade su animale e gli studi in vitro, dice Leszczynski, per rispondere in modo convincente alla domanda di effetto biologico. “La radiazione del telefono cellulare deve in primo luogo potere indurre gli effetti biologici prima che potrebbe avere tutto l'impatto su salubrità,„ lui dice. “Senza effetti biologici, non ci saranno effetti sulla salute. Allo stesso tempo, dobbiamo tenere presente che l'induzione degli effetti biologici automaticamente non significa che ci sarà un impatto di salubrità. Per esempio, gli effetti biologici hanno potuto essere troppo piccoli per alterare il presupposto della fisiologia-un delle cellule per tutto l'impatto di salubrità.„

Eppure, Leszczynski riferisce la prova supplementare per gli effetti biologici dall'esposizione a basso livello di rf. Facendo uso delle tecniche della selezione di alto-capacità di lavorazione quali il transcriptomics e il proteomics, ha setacciato attraverso i geni e le proteine espressi dalle celle endoteliali umane sviluppate nella cultura ad una temperatura costante ed ha sottoposto 900 o 1800 megahertz di radiazione di frequenza hanno usato il più comunemente dai telefoni cellulari di GSM. Lavorando con il suo collega Reetta Nylund, Leszczynski di STUK ha identificato un modulo a basso peso molecolare aberrante del vimentin, inerente allo sviluppo regolamentato SE (proteina del filamento intermedio). Il Vimentin è una componente importante del citoscheletro, fornente la resistenza meccanica alle celle e le celle d'aiuto aderiscono l'un l'altro ai tessuti del bene durevole del modulo. I difetti nelle componenti citoscheletriche possono ostacolare le funzioni vitali delle cellule.

Facendo uso delle schiere del cDNA e spettrometria di massa di HPLC/tandem, i cambiamenti anche trovati del laboratorio di STUK nell'espressione di altri geni citoscheletrici e proteine, compreso il fascin, a-actinin-1, il cofilin, il destrin, il filamin-A e la tubulina? 2. Questi risultati indicano che il citoscheletro è il posto per cercare gli effetti biologici possibili, secondo Leszczynski. Nel frattempo, continuerà a usando il transcriptomics e il proteomics per identificare altri obiettivi molecolari potenziali di radiazione del telefono cellulare.

Ciò non è Leszczynski in primo luogo sfida al consenso del telefono cellulare. Nel 2002, il suo laboratorio ha sfidato un presupposto chiave circa la rf a basso livello e l'espressione “delle proteine di scossa del calore„ (Hsp). Il suo interesse in proteine di Hsp ha provenuto dalla riassicurazione convenzionale che la rf ad alto livello è pericolosa alle celle perché le scalda (come un forno a microonde), ma la rf a basso livello dai telefoni cellulari è sicura perché non riscalda le celle. Leszczynski si è domandato se la rf a basso livello potesse sollecitare le celle nella produzione del Hsp anche senza riscaldare. Le proteine di Hsp sono un tema di attualità in biologia cellulare perché essi sono prodotte in risposta a molti generi di sforzo, per esempio le celle d'aiuto difendono contro il calore, lo sforzo osmotico, o il danno ossidativo. Con attenzione gestendo la temperatura delle celle endoteliali umane coltivate 37 a ± 0.3oC mentre le bombardava con un GSM-segnale da 900 megahertz, Leszczynski ha veduto un aumento nell'espressione e nella fosforilazione di una proteina di risposta di sforzo, Hsp27. La questione aperta è indipendentemente da fatto che tali risposte sono sufficienti affinchè le celle facciano fronte.