Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il difetto genetico recentemente scoperto ha potuto rappresentare un fattore di rischio importante per la depressione principale

Un difetto genetico recentemente scoperto potrebbe rappresentare un fattore di rischio importante per la depressione principale, una circostanza che effettua 20 milione di persone negli Stati Uniti, secondo i ricercatori del centro medico di Duke University. La mutazione nel gene -- di chi prodotto della proteina svolge un ruolo primario nella sintetizzazione della serotonina del prodotto chimico del cervello -- potrebbe piombo al primo test diagnostico per la predisposizione genetica alla depressione, il gruppo ha detto.

“Le anomalie nei livelli del cervello di serotonina ampiamente sono state sospettate come contributore chiave alla depressione principale ed altri disordini neuropsichiatrici,„ ha detto il professor Marc Caron, Ph.D., un ricercatore nel dipartimento di biologia cellulare, il duca Institute di James B. duca per le scienze del genoma e polizza ed autore senior dello studio. “I nostri risultati forniscono una disfunzione di fondo del meccanismo molecolare novello nella neurotrasmissione della serotonina in alcuni pazienti la depressione.„

Il difetto genetico è la prima variante genetica di conseguenza funzionale nella produzione di serotonina identificata in tutto il disordine psichiatrico, i ricercatori hanno detto.

I pazienti con la depressione che portano il gene anormale egualmente mostrano la resistenza al trattamento con gli inibitori selettivi di ricaptazione della serotonina (SSRIs), classe A di droghe che include la paroxetina (PaxilTM), la sertralina (ZoloftTM) e la fluoxetina (ProzacTM), il gruppo trovato. Oltre al suo uso diagnostico, il marcatore genetico potrebbe quindi anche aiutare nell'identificazione, in anticipo, dei quei pazienti che probabilmente non riusciranno a reagire bene alla terapia di SSRI.

I ricercatori ulteriori suggeriscono che questo ed altre varianti del gene potrebbero anche spiegare tali effetti collaterali negativi paradossali al trattamento di SSRI come il comportamento suicida e mania e psicosi SSRI-esacerbate.

Il gruppo di duca ha riferito il suo risultati 9 dicembre 2004, nell'edizione online in anticipo del neurone. Il lavoro è stato supportato dagli istituti nazionali di salubrità, del programma di scienza di frontiere umano e dell'istituto canadese della ricerca di salubrità.

Il cervello è una rete di miliardi di celle chiamate neuroni. Una volta stimolato, incendio dei neuroni, inviante un'ondata di segnali elettrici da un'estremità all'altra. Un neurone avvierà un impulso in altri lanciando i burst dei neurotrasmettitori chimici, compreso serotonina, quel provocato un impulso nella ricezione dei neuroni. Una volta che la cella originale ha passato il suo messaggio sopra, inzuppa il prodotto chimico che ha rilasciato per inumidire quel segnale e per preparare per il seguente.

Se i livelli della serotonina sono diminuiti, la comunicazione fra i neuroni si blocca. Tale diminuzione può accadere in pazienti con la depressione ed altri disordini psichiatrici compreso ansia, disordine post - traumatico di sforzo e disordine dell'iperattività di deficit di attenzione. SSRIs neutralizza lo svuotamento rallentando la ricaptazione di serotonina, permettendo che l'organismo faccia il migliore uso di livelli anormalmente bassi del messaggero chimico, i ricercatori spiegati.

Gli scienziati lungamente avevano considerato l'enzima conosciuto come l'idrossilasi del triptofano (TPH1) per essere la sintesi governante della serotonina dei soli enzimi nel sistema nervoso. L'anno scorso, tuttavia, i ricercatori ad un'altra istituzione hanno trovato che un secondo enzima, il triptofano hydroxylase-2 (TPH2), è presente nel cervello, mentre il TPH1 scoperto più iniziale è trovato soprattutto in nervi periferici.

Il gruppo di Caron ha riferito all'inizio di quest'anno che le varianti differenti di quell'enzima hanno un effetto principale ai livelli del cervello di serotonina in mouse, suggerenti che la variante umana del gene potrebbe essere alla base dei disordini psichiatrici caratterizzati dai bassi livelli del messaggero chimico.

Per cercare le varianti di TPH2, i ricercatori hanno schermato i genoma di 48 persone incluse in un altro studio di duca sul rischio psicosociale e comportamentistico. Fra questi campioni, i ricercatori hanno scoperto una variante novella del gene che genera un enzima del mutante TPH2.

Il gruppo poi ha inserito entrambe le versioni di TPH2 nelle colture cellulari. Le celle che esprimono l'enzima del mutante TPH2 hanno prodotto circa 80 per cento meno serotonina delle celle con il modulo più comune dell'enzima del cervello, hanno trovato.

I ricercatori poi hanno cercato il gene in 87 pazienti con la depressione principale unipolare, 60 pazienti con disordine bipolare e 219 pazienti di referenza non diagnosticati con qualsiasi circostanza. Di quelle persone, più di 10 per cento (nove di 87 persone) di quelli con la depressione principale hanno portato il gene anormale della sintesi della serotonina, confrontato ad un per cento (tre di 219 persone) di quelli nel gruppo di controllo. Nessuno dei pazienti con disordine bipolare sono stati trovati per avere il gene mutante.

Sette dei pazienti con la depressione che ha portato il gene difettoso egualmente ha avuta una storia della famiglia della malattia mentale o droga e abuso di alcool, sei aveva esibito il comportamento suicida o aveva fatto un tentativo di suicidio e quattro avevano generalizzato i sintomi di ansia. Ancora, tutti pazienti con il gene mutante erano insensibili al trattamento con SSRIs o risposto soltanto alle droghe una volta prescritti alle dosi elevate.

I tre pazienti di referenza con il gene mutante, che non era stato diagnosticato con la depressione principale, video i sintomi clinici, compresi ansia generalizzata, la depressione delicata e una storia della famiglia della malattia mentale o droga e abuso di alcool -- ulteriore suggerendo un'più alta predisposizione per determinati disordini neuropsichiatrici in presenza della variante anormale del gene.

“Lo studio corrente identifica una variante genetica funzionale, che piombo ad un declino importante nella produzione di serotonina e che può essere un fattore di rischio importante per la depressione principale,„ ha detto il ricercatore Xiaodong Zhang, il Ph.D., autore principale di duca dello studio. “I risultati forniscono un meccanismo molecolare potenziale per le aberrazioni nella produzione di serotonina che sono alla base della depressione e di altri disordini neuropsichiatrici.„

“Crediamo che questa sia un'individuazione importante con le implicazioni non solo per la comprensione la causa e dello sviluppo della depressione, ma anche il sui trattamento e gestione,„ ha aggiunto R. Ranga Krishnan, presidente della psichiatria a duca e un ricercatore sullo studio. “La depressione può urtare seriamente una persona che funziona, sia sul lavoro che con la loro famiglia e può piombo ai pensieri ed agli atti suicidi, facendo la diagnosi ed i trattamenti più efficaci un prioritario.„

Ulteriori studi genetici su grande scala sono necessari confermare i risultati e studiare dettagliatamente la connessione fra il mutante TPH2 e la depressione principale unipolare, i ricercatori hanno detto. Il gruppo egualmente esplorerà la presenza questo e di altre mutazioni funzionali nell'enzima della serotonina nella gente con una vasta gamma di altre circostanze in relazione con la serotonina -- quali i disordini di ansia generalizzata, il comportamento suicida, l'autismo e l'abuso di droga -- ed in quelli con gli effetti collaterali negativi al trattamento con SSRIs.

I collaboratori sullo studio includono Raul Gainetdinov, Jean-Martin Beaulieu, Tatyana Sotnikova, Lauranell Burch, Redford Williams e David Schwartz, tutto il duca.