Il rischio di avere un attacco di cuore è elevato nelle settimane dopo la fermata dell'uso degli anti-infiammatori non steroidei

Il rischio di avere un attacco di cuore è elevato nelle settimane dopo la fermata dell'uso degli anti-infiammatori non steroidei, secondo un articolo nell'emissione di dicembre degli archivi di medicina interna, una delle pubblicazioni di JAMA/Archives.

Secondo l'articolo, l'infiammazione intravascolare è stata associata con un rischio aumentato di infarto miocardico acuto (AMI, o di attacco di cuore). Gli anti-infiammatori non steroidei (NSAIDs) possono diminuire il rischio di AMI, gli stati dell'articolo.

Lorenz M. Fischer, M.Sc., dell'ospedale universitario Basilea, Basilea, la Svizzera e colleghi ha studiato il rischio di AMI durante l'esposizione di NSAID e dopo la fermata della terapia di NSAID. I ricercatori hanno analizzato i dati dal database britannico della ricerca di pratica generale. Hanno incluso 8.688 casi, che erano pazienti con i loro primi AMI fra 1995 e 2001 e 33.923 invecchiano e sesso-abbinato i comandi senza AMI.

I ricercatori hanno trovato che dopo adeguamento per vari fattori di stile di vita e fisiologici (ipertensione compresa, livelli di lipidi elevati di sangue, diabete, malattia di cuore, fumare, indice di massa corporea ed uso dell'aspirina), il rischio di AMI era circa 50 per cento più d'altezza per i pazienti che hanno smesso di catturare NSAIDs gli un - 29 giorni prima dei loro primi AMI, rispetto ai pazienti che non hanno usato la terapia di NSAID. Il rischio era più alto in pazienti con l'artrite reumatoide o il lupus (circa tre volte più su) e per i pazienti che hanno smesso di usando la terapia di NSAID dopo l'uso a lungo termine precedente (circa due volte più su). La corrente e l'esperienza NSAID usano (60 giorni o di meno prima dei primi AMI) non sono state associate con un rischio aumentato di AMI.

“I risultati di questa grande analisi di caso-control indicano che il rischio di sviluppo AMI principianti è aumentato per un periodo di parecchie settimane dopo che la sospensione di uso di NSAID, specialmente negli oggetti che hanno usato NSAIDs a lungo termine. Il rischio di AMI non è stato aumentato per gli oggetti che corrente hanno usato NSAIDs alla data di indice analitico [data dei primi AMI] né per gli utenti passati che hanno smesso di usando NSAIDs più di due mesi prima,„ i ricercatori conclude.