I prodotti farmaceutici di millennio scopre i biomarcatori della proteina che potrebbero svolgere un ruolo nell'individuazione tempestiva dell'artrite reumatoide

I ricercatori ai prodotti farmaceutici di millennio oggi hanno annunciato la scoperta di un comitato dei biomarcatori della proteina che potrebbero svolgere un ruolo nell'individuazione tempestiva, nella prognosi e nel video dell'artrite reumatoide (RA).

La ricerca, pubblicata nell'artrite & nel reaumatismo di questo mese insieme con un editoriale accompagnante, rappresenta un avanzamento importante di potenziale nella capacità affinchè i clinici predica la severità di malattia per i pazienti con l'artrite reumatoide.

“L'applicazione clinica di questi biomarcatori potrebbe -- per la prima volta -- permetta che i clinici identifichino i pazienti che trarrebbero giovamento dal trattamento aggressivo abbastanza presto nel corso di malattia per impedire la distruzione e l'inabilità unite inutili,„ ha detto Ronenn Roubenoff, M.D., Direttore senior, medicina molecolare, millennio e un co-author dello studio.

Questi studi sono stati intrapresi come componente di un'alleanza di collaborazione della ricerca fra il millennio ed i sistemi diagnostici di Roche. I ricercatori hanno selezionato 33 di questi biomarcatori potenziali per ulteriore convalida nel siero dei pazienti con RA come pure i volontari sani.

Per identificare i biomarcatori, i ricercatori hanno usato una tecnica proteomic chiamata spettrometria di massa per generare e paragonare i profili della proteina dei liquidi sinoviali (liquidi uniti) dai pazienti a RA corrosivo e non corrosivo. Le differenze nei profili della proteina hanno rivelato un insieme distinto dei biomarcatori della proteina che sono stati elevati nel liquido della giunzione dei pazienti con la malattia corrosiva, ma non in pazienti con RA non corrosivo. Fra l'insieme delle proteine più abbondanti in pazienti con RA corrosivo erano la proteina C-reattiva (CRP) e sei membri della famiglia della proteina S100 delle proteine obbligatorie del calcio. Molti dei candidati dell'indicatore scoperti sono coinvolgere direttamente o indirettamente nella segnalazione e nell'infiammazione delle cellule.

L'erosione unita è un'indicazione clinica standard dell'inabilità futura in RA. L'identificazione dei biomarcatori che avrebbero predetto l'erosione permetterebbe che i medici identifichino i pazienti che dovrebbero ricevere il trattamento anti-reumatico aggressivo presto nelle speranze di impedire l'inabilità di risultato e di erosione.

“Queste sono scoperte emozionanti che corrente stiamo utilizzando nei nostri sforzi di scoperta e dello sviluppo, come incorporazione dei biomarcatori neo-identificati per la risposta del trattamento negli studi clinici destinati per identificare la giusta medicina per i pazienti giusti,„ ha detto Roubenoff.

L'artrite reumatoide (RA) è una malattia infiammatoria cronica e progressiva delle giunzioni (giranti) articolari che provoca il dolore, la rigidezza ed il gonfiamento significativi e piombo a degradazione del tessuto unito. Il RA può causare il danneggiamento permanente e le deformità delle giunzioni, con conseguente perdita di funzione ed infine di piombo congiungere in alcuni casi la chirurgia della sostituzione. Inoltre, alcuni pazienti del RA sviluppano le manifestazioni supplemento-articolari quali i noduli reumatoidi, l'affezione polmonare interstiziale e la vasculite.

Secondo le fondamenta di artrite, il RA pregiudica 2,1 milione Americani ed è circa tre volte più comune in donne che gli uomini. La malattia ha un impatto socioeconomico significativo con i costi medici e le spese indirette dovuto gli stipendi persi per RA stimati per essere oltre $3 miliardo all'anno. Inoltre, i tassi di mortalità per la gente con RA sono doppi quelli della popolazione in genere. La causa di RA non è conosciuta. Tuttavia, è creduto che il RA sia una malattia autoimmune dove il sistema immunitario naturale dell'organismo attacca il tessuto unito sano che causa l'infiammazione ed il danno unito successivo.