Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I gruppi chirurgici mobili hanno accelerato il trattamento dei marinai feriti degli Stati Uniti e dei pazienti iracheni

L'uso di nuovi gruppi chirurgici mobili ha provocato il trattamento più veloce dei marinai danneggiati degli Stati Uniti e dei pazienti iracheni, secondo un articolo nell'emissione di gennaio degli archivi di chirurgia.

La guerra usata dal corpo della marina degli Stati Uniti (U.S.M.C.) comprende muoversi rapido per raggiungere gli obiettivi militari. Sebbene efficaci, queste tattiche provochino spesso le centinaia di viaggio di miglia a partire dalle unità chirurgiche, secondo informazioni di base nell'articolo. Per evitare le more severe in marinai criticamente feriti che raggiungono l'aiuto chirurgico, la marina di Stati Uniti e di U.S.M.C. ha messo a punto il sistema resuscitativo di andata della chirurgia (FRSS), gruppi chirurgici di piccolo, trauma mobile.

Lowell W. Chambers, M.D., del primo battaglione medico/ospedale navale Camp Pendleton, la California e colleghi ha esaminato l'efficacia del FRSS durante la fase di invasione della guerra. Novanta patients-30 U.S.M.C. e 60 Iracheno-sono stati trattati nel FRSS fra il 21 marzo ed il 22 aprile 2003. Il FRSS è stato composto di due chirurghi, un anestesista, un infermiere critico di cura, due tecnici chirurgici, un assistente indipendente del corpsman o del medico di imposta e un corpsman di base. Soltanto quelli che richiedono la cura immediata delle lesioni vita o arto-minacciose inizialmente sono stati catturati nel FRSS.

Per i marinai, il tempo [a metà strada] mediano dalla ferita all'arrivo al FRSS era di un'ora, con un intervallo di 15 minuti - 40 ore. Il periodo di ferita è stato conosciuto in 35 dei 60 pazienti iracheni e si sono divertiti dalla ferita ad un arrivo di due ore, con un intervallo di 30 minuti - i cinque giorni. Complessivamente 149 procedure sono state eseguite dai sei gruppi di FRSS, con 21 paziente identificato come critico. Delle lesioni trattate, 77 per cento erano penetranti e 64 per cento si sono presentati estremità nei pazienti'. Sette pazienti di U.S.M.C. hanno sviluppato le complicazioni dovuto le loro lesioni; tre hanno confermato le morti si sono presentati in pazienti iracheni curati nel FRSS.

“Le tariffe di DOW e] nell'atto ucciso [di KIA [è morto delle ferite] di 13,5 per cento e di 0,8 per cento, rispettivamente, sono più basse delle esperienze precedenti, fornenti l'ottimismo che il FRSS funziona ed è efficace,„ lo stato degli autori. “L'uso del FRSS ha permesso l'accesso rapido a cura chirurgica dal punto di ferita. Il risultato per quelli trattato al FRSS era migliore di nei conflitti precedenti, ma il numero dei feriti trattati era relativamente piccolo. Il di recente sviluppato in viaggio si preoccupano il sistema hanno permesso che i feriti postoperatori criticamente malati fossero trasportati agli impianti di più alto livello ed erano vitali al suo successo.„