Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'esposizione delle donne incinte ad inquinamento atmosferico urbano può alterare la struttura dei cromosomi dei bambini mentre nell'utero

Un nuovo studio di 60 neonati in New York rivela che lUn nuovo studio di 60 neonati in New York rivela che l'esposizione delle donne incinte ad inquinamento atmosferico urbano in relazione con la combustione può alterare la struttura dei cromosomi dei bambini mentre nell'utero. Mentre gli esperimenti precedenti hanno collegato tali alterazioni genetiche ad un rischio aumentato di leucemia e di altri cancri, gli studi molto più grandi sarebbero richiesti di determinare l'aumento preciso nel rischio mentre questi bambini raggiungono l'età adulta.

Gli inquinanti atmosferici considerati in questo studio comprendono le emissioni dalle automobili, dai camion, dai motori del bus, dal riscaldamento residenziale, dalla produzione di energia e dal tabagismo. Questi agenti inquinanti possono attraversare la placenta e raggiungere il feto.

Lo studio è stato costituito un fondo per dall'istituto nazionale delle scienze di salute ambientale, dell'ente per la salvaguardia dell'ambiente degli Stati Uniti e di altre fondamenta private. La ricerca è stata condotta dagli scienziati dal centro di Columbia University per la salute ambientale dei bambini. I risultati di studio saranno pubblicati nell'emissione di febbraio dei biomarcatori e della prevenzione dell'epidemiologia del Cancro e sono accessibili in linea a http://cebp.aacrjournals.org.

“Questo è il primo studio per indicare che le esposizioni ambientali agli agenti inquinanti specifici di combustione durante la gravidanza possono provocare le anomalie cromosomiche in tessuti fetali,„ ha detto Kenneth Olden, il Ph.D., il Direttore di NIEHS. “Questi risultati possono piombo ai nuovi approcci per la prevenzione di determinati cancri.„

I ricercatori hanno riflesso l'esposizione agli agenti inquinanti dispersi nell'aria, conosciuti come gli idrocarburi aromatici policiclici (PAHs), fra il non fumo delle madri afroamericane e domenicane che risiedono in tre vicinanze a basso reddito di New York -- Harlem, Washington Heights ed il Bronx del sud.

“Sebbene gli studi siano intrapresi nelle vicinanze di Manhattan, gli agenti inquinanti dello scarico sono prevalenti in tutte le aree urbane e quindi i risultati di studio sono pertinenti alle popolazioni in altre aree urbane,„ ha detto il Dott. Frederica P. Perera, Direttore del centro di Colombia per la salute ambientale dei bambini e dell'autore senior dello studio.

L'esposizione agli agenti inquinanti di combustione è stata valutata attraverso i questionari personali ed i videi di aria portatili indossati tramite le madri durante il terzo acetonide delle loro gravidanze. I ricercatori poi hanno calcolato la concentrazione di inquinamento atmosferico a cui ogni donna incinta ed il suo bambino sono stati esposti. I partecipanti di studio esposti ai livelli di inquinamento atmosferico sotto la media sono stati designati come avere “esposizione bassa,„ mentre quelli esposti ai livelli di inquinamento sopra la media sono stati designati come avere “alta esposizione.„

“Abbiamo osservato 4,7 aberrazioni cromosomiche per mille globuli bianchi in neonati dalle madri nel gruppo basso dell'esposizione e 7,2 anomalie per mille globuli bianchi in neonati dalle alte madri di esposizione,„ ha detto Perera. “In particolare, le alterazioni stabili sono state aumentate, che sono di più grande preoccupazione per il rischio potenziale di cancro, poiché le celle con questo tipo di anomalia possono persistere nell'organismo per i lungi periodi di tempo.„

Le anomalie cromosomiche sono state misurate nel sangue di cordone ombelicale tramite “un'ibridazione in situ della fluorescenza chiamata tecnica della pittura del cromosoma„, uno che ha permesso ai ricercatori di osservare i mutamenti strutturali all'interno del cromosoma. I cromosomi sono i pacchetti threadlike nel nucleo della cella che contengono le informazioni genetiche delle cellule.

“Questa prova che gli inquinanti atmosferici possono alterare i cromosomi in utero sta disturbandosi poiché altri studi hanno convalidato questo tipo di alterazione genetica come biomarcatore del rischio di cancro,„ ha detto Perera. “Mentre non possiamo stimare l'aumento preciso nel rischio di cancro, questi risultati sottolineano la necessità per i responsabili della politica al federale, allo stato ed ai livelli locali di intraprendere le azione appropriate per proteggere i bambini da queste esposizioni evitabili.„

Gli studi precedenti intrapresi da Perera ed i colleghi hanno indicato che gli inquinanti atmosferici in relazione con la combustione diminuiscono significativamente la crescita fetale, che può pregiudicare lo sviluppo conoscitivo durante l'infanzia.

Lo studio fa parte di più vasto, progetto di ricerca pluriannuale, “le madri & i bambini studiano in New York,„ cominciato nel 1998, che esamina gli effetti sulla salute dell'esposizione delle donne incinte e dei bambini agli inquinanti atmosferici dallo scarico del veicolo, la masterizzazione commerciale dei combustibili ed il tabagismo come pure da uso residenziale degli antiparassitari e degli allergeni.