Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le analisi del sangue migliorano in due settimane di terminare che fumano

I fumatori a lungo termine che terminano possono trarre giovamento dai miglioramenti quasi immediati nella funzione della piastrina, in grado di potenzialmente diminuire il loro rischio di attacchi di cuore o di colpi causati dai coaguli di sangue, secondo un nuovo studio nellI fumatori a lungo termine che terminano possono trarre giovamento dai miglioramenti quasi immediati nella funzione della piastrina, in grado di potenzialmente diminuire il loro rischio di attacchi di cuore o di colpi causati dai coaguli di sangue, secondo un nuovo studio nell'edizione del 15 febbraio 2005 del giornale dell'istituto universitario americano della cardiologia.

“Al meglio della nostra conoscenza, abbiamo fornito la prima dimostrazione che cessazione fumare rapido ha migliorato le due misure chiave della funzione della piastrina, aggregability della piastrina e squilibrio redox di intraplatelet,„ abbiamo detto Hisao Ikeda, M.D., Ph.D., alla scuola di medicina dell'università di Kurume a Kurume, il Giappone. “Così, la cessazione di fumo in qualunque momento è utile, anche in fumatori cronici; ed è anticipato che gli effetti dureranno finchè non fumano.„

I ricercatori, compreso l'autore principale Hirohiko Morita, M.D., hanno studiato la funzione della piastrina in 27 uomini che erano fumatori a lungo termine. Tredici degli uomini hanno riattivato fumare dopo due settimane, mentre i 14 uomini rimanenti si sono astenuti dalle sigarette per quattro settimane. In entrambi i gruppi, prove di laboratorio delle piastrine, che costituiscono la base dei coaguli di sangue, indicate funzione migliore entro due settimane. I miglioramenti sono scomparso presto dopo che gli uomini hanno riattivato fumare.

“I nostri risultati possono non solo contribuire alla comprensione dei collegamenti patofisiologici fra cessazione di fumo ed effetti cardiovascolari benefici nelle sindromi coronariche acute, ma egualmente rinforzano la motivazione per i fumatori, particolarmente pazienti con l'aterotrombosi, terminare fumare,„ il Dott. Ikeda ha detto.

L'aterotrombosi sta coagulandosi in un vaso sanguigno che è limitato dall'accumulazione di placca grassa.

Il Dott. Ikeda ha notato che questo studio è stato fatto con soltanto un piccolo numero di uomini apparentemente in buona salute.

“Nello studio presente, perché abbiamo studiato i giovani individui sani, l'avvertenza è autorizzata quando estrapola i risultati attuali ai pazienti con aterosclerosi o a quelli con i fattori di rischio cardiovascolari multipli,„ ha detto.

Stavros Konstantinides, M.D., all'università di Göttingen in Germania, che non è stata connessa con questo studio, ha notato che l'osservazione di un cambiamento significativo in un piccolo gruppo di partecipanti indica che l'effetto di terminare che fuma è forte.

“Era un periodo di fumo di cessazione che era molto breve. Era di appena due settimane. Malgrado questa breve durata, hanno veduto gli effetti molto benefici sulla funzione della piastrina,„ il Dott. Konstantinides ha detto. “Se questo effetto fosse ovvio e significativo in 27 persone, quindi, naturalmente, si prevederebbe quello su una base della popolazione, fra molti migliaia di gente, gli effetti potrebbe essere drammatico riguardo alla riduzione di attacco di cuore o del colpo, per esempio.„

Il Dott. Konstantinides ha acconsentito con gli autori di studio che la prova dei vantaggi rapidi può aiutare a motivare i fumatori per terminare. Tuttavia, egualmente ha notato che i risultati di studio dovrebbero essere confermati dagli studi con un più grande numero dei partecipanti, particolarmente quelli con la malattia cardiaca, il diabete, ipertensione ed altri disturbi. Ha precisato che l'osservazione di un effetto rapido sulla funzione della piastrina offre le bugne a come vasi sanguigni di danni di fumo ed i polmoni.

“Così c'è, penso, emissioni e campi di ricerca molto interessanti qui,„ il Dott. Konstantinides ha detto.

Wolfgang Muntean, M.D., all'università medica di Graz in Austria, ha detto che questo articolo contiene un nuovo messaggio per il grande pubblico e particolarmente i fumatori che hanno pensato che i vantaggi di terminare venissero soltanto molto lentamente.

“Mentre gli effetti nocivi di molto tempo che fumano sull'apparato cardiovascolare sono affermati ed ampiamente riconosciuti, questo documento per la prima volta dimostra gli effetti di cessazione di fumo a breve scadenza. Ciò potrebbe essere molto importante per i pazienti che già avevano avvertito un evento cardiovascolare da quando la cessazione di fumo potrebbe contribuire ad impedire ulteriori eventi. Naturalmente, attualmente, il documento è soltanto una ricerca del laboratorio, ma potrebbe servire da base per gli studi clinici appropriati,„ il Dott. Muntean ha detto.