Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Nuovo modello di midollo osseo potrebbe aiutare le persone con anemia falciforme

Un nuovo modello che mostra come le cellule del sangue di cellule falciformi operare all'interno del midollo osseo viene presentato in una conferenza in Austria. I ricercatori dell'Imperial College di Londra , che ha sviluppato il modello, la speranza che possa poi essere utilizzato dai medici per promuovere trattamenti più efficaci per la malattia a cellule falciformi.

Questa malattia provoca globuli rossi del sangue per diventare deforme e rigida, nel senso che non possono muoversi con la stessa facilità in tutto il corpo flessibile come normali cellule rosse del sangue. Quando le cellule sono in viaggio attraverso i vasi piccoli, rimangono bloccati e creare blocchi. Questo impedisce l'apporto di ossigeno ai tessuti, che porta a un forte dolore e può causare insufficienza d'organo.

Il modello in fase di sviluppo presso l'Imperial imita il movimento di ossigeno e di tutte le cellule nel midollo osseo. In ultima analisi questo dovrebbe consentire di analizzare come le cellule avrebbero reagito ai diversi farmaci. L'esame del midollo osseo vivente che produce le cellule del sangue è difficile perché al momento si può essere ammirato solo attraverso un intervento chirurgico molto invasivo.

Robin Kumar, che presenta oggi un documento per il modello in occasione della Conferenza Biomed 2005 a Innsbruck, dice: "anemia falciforme è una malattia cronica, provocando molto dolore, rendendo le persone inclini alle infezioni, e causando loro di esigenze mediche regolari l'attenzione. Il nostro modello è il primo a mostrare l'ossigeno modo in cui viene consegnato nel midollo osseo di persone con la malattia, con la migliore rappresentazione della regione tessuto. Dà una migliore comprensione degli effetti della malattia sul midollo osseo e ci auguriamo che in tempo debito, questo aiuterà nello sviluppo di farmaci superiori per combattere la malattia. "

Il modello utilizza una serie di equazioni matematiche per descrivere le funzioni e il comportamento delle varie cellule nel midollo osseo, quali globuli rossi e bianchi, piastrine e quelle cellule staminali che producono grasso, cartilagini e ossa. Il comportamento di queste cellule, e gli effetti di ossigeno su di loro, può essere misurato in relazione al midollo delle ossa e il midollo osseo dei pazienti con anemia falciforme.

Dr Sakis Mantalaris, ricercatore principale dello studio, dice: "Questa ricerca è in uno stadio molto precoce Tuttavia, il modello è un passo verso consentendo agli scienziati e ai medici di capire sia come la malattia colpisce il midollo osseo e di sviluppare trattamenti più efficaci. quelli attualmente disponibili. "

http://www.imperial.ac.uk