Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori possono ora predire chi trarrà giovamento dal cerclage

Medici che curano le donne incinte con la nascita prematura minacciata a volte cucono la cervice chiusa, una procedura conosciuta come il cerclage. Malgrado questo intervento tradizionale, molte donne ancora perdono la gravidanza.

Mentre le cause di lavoro prematuro non sono capita buona, i ricercatori alla scuola di medicina dell'università del Maryland e l'Yale University riferiscono che possono ora predire chi trarrà giovamento dal cerclage rapido identificando la presenza di parecchie proteine distinte in liquido amniotico. I risultati di studio saranno pubblicati nell'edizione del 1° marzo del giornale americano dell'ostetricia e della ginecologia.

“Abbiamo esaminato un gruppo di donne con le gravidanze fra 18 - 22 settimane. Queste donne hanno avute una circostanza chiamata cervice incompetente, dove la loro cervice dilata in assenza di lavoro,„ dice Carl P. Weiner, M.D., professore dell'ostetricia, della ginecologia e delle scienze riproduttive alla scuola di medicina dell'università del Maryland.

I ricercatori hanno provato il liquido amniotico a quattro proteine che distinte precedentemente avevano collegato ad infiammazione, una causa conosciuta di lavoro prematuro. “Le donne con questi biomarcatori di quattro proteine hanno continuato a consegnare presto anche se la loro cervice è stata cucita ha chiuso. E, per la prima volta, la nostra ricerca ha identificato un altro biomarcatore nel liquido amniotico, questo della proteina collegato all'emorragia decidual o lo spurgo nel rivestimento dell'utero,„ spiega il Dott. Weiner che è specialista materno/fetale della medicina al centro per cura fetale avanzata al centro medico dell'università del Maryland. “Le donne con il biomarcatore per l'emorragia decidual egualmente hanno continuato a consegnare presto, malgrado gli sforzi per fermare il lavoro prematuro.„

I ricercatori ritengono questi biomarcatori della proteina non solo permettano che medici predicano di chi lavoro prematuro può essere interrotto, ma che l'identificazione di queste proteine apre una finestra di comprensione nelle cause di lavoro prematuro. Con quella conoscenza, sperano di sviluppare i trattamenti più efficaci per la nascita prematura.

Il Dott. Weiner dice, “ora, terapie farmacologiche, confrontate a placebo, può nel migliore dei casi ritardare la consegna entro 48 - 72 ore. E, come abbiamo indicato, cerclage, o cucire la cervice chiusa, non aiuterà le donne con i biomarcatori per infiammazione o l'emorragia decidual. Questa ricerca ci intraprende un passo da gigante in avanti nel pianificare i meccanismi della nascita prematura e forse nell'individuazione dei modi nuovi attaccare il problema.„

Il Dott. Weiner nota che per le donne di cui il liquido amniotico non ha contenuto i biomarcatori della proteina, il cerclage li ha aiutati per portare le loro gravidanze più ulteriormente per definire o il termine vicino. Tuttavia, circa 50 per cento di loro ancora hanno continuato a consegnare prematuramente.

“Questo indica che ci sono altre cause, oltre ad infiammazione e l'emorragia decidual, che piombo alla nascita prematura, suggerente i biomarcatori supplementari sarà trovata,„ spiega il Dott. Weiner.

Poiché la nascita prematura può derivare da un intervallo dei problemi, sospetto dei ricercatori che il riuscito trattamento richiederà la terapia di combinazione. “Probabilmente non c' è un singolo, richiamo magico che impedisca la nascita prematura. Dobbiamo ampliare i nostri orizzonti. Ora, sembra che una combinazione di trattamenti provi il tasto a successo,„ dice il Dott. Weiner.

Un'altra componente importante di questa analisi della proteina è che può essere eseguita rapidamente. Gli avanzamenti recenti del laboratorio permetteranno che medici ottengano i risultati dei test in circa un'ora. Il Dott. Weiner ed i suoi colleghi ha lavorato con la tecnologia proteomic del chip da Ciphergen Inc. per mettere a punto questo nuovo metodo di SIG. chiamato l'analisi segnare della proteina.

Negli Stati Uniti, circa 11 per cento delle donne consegna prematuro e circa tre per cento consegnano prima di 32 settimane, con conseguente alti tassi di mortalità infantili. La gestazione normale per la gravidanza è di circa 40 settimane.

I co-ricercatori del Dott. Weiner per lo studio erano Keun-Giovane Lee, M.D., dipartimento dell'ostetricia e ginecologia, l'ospedale sacro del cuore di Kangnam, l'università di Hallym, Seoul, Corea; Catalin S. Buhimschi, M.D. ed Irina A. Buhimschi, M.D., dipartimento di ostetricia, ginecologia e scienze riproduttive, Yale University, New Haven, CT; e Rob Christner, Ph.D., biosistemi di Ciphergen, Fremont, CA.