Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Diabete “fatto maturare„ da trapianto

L'attivista di 61 anni di comunità e dell'uomo d'affari, Corsia di Richard, ha primo completamente riuscito destinatario del trapianto delle cellule dell'isolotto della Gran-Bretagna diventata.

Richard che è stato dipendente dell'insulina dal 1976 quando è stato diagnosticato con il diabete di tipo 1, sta dovendo iniettarsi quattro volte un il giorno. Dice che è euforico e non ha ritenuto meglio durante 30 anni. Nel tentativo di gestire “i hypos„ ((attacchi ipoglicemici dello zucchero di sangue basso)), che stava ottenendo quattro - a sei volte una settimana quattro anni fa, ha cominciato a per mezzo di una pompa dell'insulina invece, con la versione rapido agente dell'ormone dell'insulina che è infusa da un bacino idrico fissato al suo organismo. La pompa ha staccato i hypos dal gambo per un po'ma hanno ritornato e le complicazioni con i suoi occhi hanno significato che ha avuto bisogno del trattamento del laser.

Gli attacchi, un risultato delle sue basse glicemie, a volte piombo ad inconsapevolezza. Nel 1997 ha avuto un grave incidente stradale dopo la sofferenza del blackout quando il suo zucchero di sangue è caduto troppo in basso ed ha richiesto l'ambulatorio principale sulla sua spina dorsale.

Richard, da Bromley in Risonanza, ha dovuto lasciare il suo processo come partner in una ditta della contabilità e smettere alcuno del suo lavoro caritatevole a causa di affezione.

Una Volta offerto la probabilità di essere una cavia degli isolotti determinati anni fa, ha girato giù l'offerta. Più successivamente ha cambi ideaare ed ha fatto le sue prime celle dell'isolotto trapiantare alla fine di settembre l'anno scorso. Era domestico dopo i quattro giorni in ospedale. Nei giorni, ha avuto un secondo e definitivo il 26 gennaio, ha avuto suo terzo trapianto.

Il trapianto, fatto sotto anestetico locale, ha compreso infondere le celle dell'isolotto estratte dai cadaveri tramite una cannula nel filone portale che fornisce il fegato. Le celle sono costituite nel fegato in cui funzionano per produrre l'insulina simile ad un pancreas normale. Richard ancora deve catturare una piccola quantità di insulina alla notte - tre unità confrontate precedentemente a 80 - per proteggere le celle dell'isolotto.

Fra le ultime due visite i suoi requisiti dell'insulina sono caduto dalla metà. In alcuni giorni, sarà fuori da insulina, se non per sempre, eventualmente a lungo.

Poiché il primo trapianto, lui non ha avuto un “hypo„. dovere catturare anti-rifiuto droga per resto di suo vita, il numero delle esecuzioni delle compresse bene nei numeri a due cifre ogni giorno, Richard dice che i vantaggi sono così enormi, lo vale.

Ora può camminare attivo per 30 minuti ogni giorno ed ha perso il peso molti. A Seguito del suo incidente stava effettuando sei analisi del sangue un il giorno. Ciò ora si scola a due e le sue glicemie si sono rette ai livelli accettabili. Ritiene una persona completamente differente.

Medici all'College Hospital di Re a Londra, che ha eseguito il trapianto, hanno detto che avevano trapiantato tre pazienti del diabete con le celle dell'isolotto ma soltanto Richard aveva raggiunto il successo completo. Hanno detto che ha annunziato una nuova era per i 250.000 pazienti con il diabete di tipo 1 come Richard, che dipendono dalle iniezioni quotidiane dell'insulina.

Il Professor Stephanie Amiel, consulente in diabete che piombo il gruppo, ha detto che “questa innovazione è enorme emozionante. Le implicazioni per il futuro sono enormi, finalmente questo potrebbero significare la conclusione di dipendenza dell'insulina per tutte le vittime del diabete di tipo 1.„

Un gruppo Canadese era il primo per raggiungere l'indipendenza completa dell'insulina che segue un trapianto.

I trapianti delle cellule dell'Isolotto sono stati aperti la strada a da un chirurgo Britannico, James Shapiro, all'Università di Alberta. Nel 2000, ha riferito che sette pazienti erano stati indipendente dell'insulina per 11 mese. Il gruppo dell'College del Re sta lavorando per raffinare la tecnica per la coltura, la raccolta ed il trapianto delle celle ed è il solo centro nel REGNO UNITO che lo offre come trattamento.

Il trattamento corrente sta offrendo soltanto a coloro che ha problemi principali con trattamento insulinico convenzionale o che stanno soffrendo “i hypos„ pericolosi.