Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'analisi del sangue Semplice può contribuire a predire il rischio cardiovascolare in donne più anziane

Il conteggio di globulo Bianco può predire gli eventi ed il rischio cardiovascolari di morte in donne postmenopausali che corrente non sono identificate dai fattori di rischio cardiovascolari tradizionali, secondo un articolo nellIl conteggio di globulo (WBC) Bianco può predire gli eventi ed il rischio cardiovascolari di morte in donne postmenopausali che corrente non sono identificate dai fattori di rischio cardiovascolari tradizionali, secondo un articolo nell'emissione del 14 marzo degli Archivi di Medicina Interna.

La prova Aumentante supporta un ruolo per infiammazione nello sviluppo di aterosclerosi, ispessentesi ed indurimento delle arterie, secondo le informazioni di base nell'articolo. La Misura di una serie di molecole differenti in questione nell'infiammazione è stata proposta come modo identificare e riflettere i pazienti a rischio della coronaropatia. Gli autori specificano che il conteggio di globulo bianco è una stalla, ben-standardizzata, ampiamente - la misura disponibile ed economica di infiammazione sistematica.

Karen L Margolis, M.D., M.P.H., del Centro Medico della Contea di Hennepin, Minneapolis e colleghi ha usato i dati da complessivamente 72.242 donne postmenopausali invecchiate 50 - 79 anni che hanno partecipato allo Studio D'osservazione di Iniziativa della Salubrità (WHI) delle Donne (WHI-OS), per valutare il conteggio bianco del globulo (leucocita) come preannunciatore indipendente degli eventi cardiovascolari [per esempio, attacco di cuore o colpo] e della morte da tutta la causa. Le Donne hanno subito la selezione che raccolta di informazioni inclusa informazione personale, anamnesi, informazioni sulla loro cronologia precedente degli eventi (CVD) o del cancro cardiovascolari e la raccolta di sangue all'inizio dello studio. Seguito è stato condotto dai questionari annuali, eccetto durante l'anno di terzo in cui i partecipanti hanno assistito ad una visita clinica di seguito.

“A causa della sua grande e vasta rappresentazione delle donne dall'altro lato degli Stati Uniti, questo gruppo fornisce un'opportunità di determinare se l'associazione del conteggio di globulo bianco con gli eventi cardiovascolari futuri è presente in donne postmenopausali ed esaminare l'indipendenza di questa associazione da altri fattori di rischio conosciuti e dai biomarcatori di CVD,„ gli autori scrive. Altri fattori di rischio conosciuti ed i biomarcatori di CVD inclusi nell'analisi hanno compreso l'età, corsa, origine etnica, ipertensione del riferimento, il diabete, fumare, dieta dell'indice di massa corporea, attività fisica, uso corrente dell'aspirina o terapia ormonale e proteina C-Reattiva, un biomarcatore per infiammazione.

I conteggi di globulo Bianchi sono stati misurati all'inizio dello studio e le donne sono state divise in quattro livelli o quartili, con il primo quartile che rappresentano le donne con il più a basso livello dei globuli bianchi ed il quarto quartile, donne con il più ad alto livello. Le anamnesi sono state catturate ogni anno per sei anni di seguito. Soltanto i partecipanti che erano interamente esenti da CVD e da cancro clinici all'inizio dello studio sono stati inclusi nell'analisi.

Le Donne nel quarto quartile (più alto WBC) hanno avute un rischio raddoppiato per la morte della coronaropatia rispetto alle donne nel primo quartile (WBC più basso), dopo adeguamento statistico per altri fattori di rischio, i ricercatori trovati. “Donne nel quartile superiore. egualmente ha avuto un elevato rischio 40 per cento per infarto miocardico non fatale [attacco di cuore] un elevato rischio 46 per cento per il colpo e l'elevato rischio 50 per cento per la mortalità totale,„ gli autori scrive. “Nei modelli a più variabili che registrano per ottenere la proteina C-Reattiva, il conteggio di WBC era un preannunciatore indipendente del rischio della coronaropatia, comparabile nella grandezza a proteina C-Reattiva (CRP).„

“Riassumendo, abbiamo dimostrato che un WBC include il quartile superiore indipendente è associato con gli eventi cardiovascolari e la morte in donne più anziane dopo adeguamento per i fattori di rischio tradizionali,„ gli autori conclude. “Questi dati aggiungono a prova disponibile negli uomini che suggeriscono un simile collegamento e suggeriscono che il ruolo premonitore del conteggio di WBC sia indipendente da CRP. La categorizzazione Cardiovascolare di rischio per gli indicatori infiammatori, compreso il conteggio di WBC, può identificare le persone ad alto rischio che corrente non sono identificate dai fattori di rischio tradizionali; ulteriori studi sono necessari valutare l'efficacia di riduzione di rischio di questi pazienti.„


In un editoriale che accompagna questo studio, Maria Cushman, M.D., M.Sc., dell'Università di Vermont, Colchester, VT., suggerisce che “parecchie emissioni debbano essere considerate quando interpreti i dati dagli studi d'osservazione sui nuovi fattori di rischio. Per i metodi di misura automatizzati conteggio del leucocita [globulo bianco] sono standardizzati bene e precisione eccellente. Ci sono poche informazioni sulla variabilità del leucocita includono le persone col passare del tempo, ma dai dati limitati, dentro la persona rispetto alla variabilità della fra-persona proviene simile a quella di colesterolo o di proteina C-Reattiva (CRP).„

“Tenendo Conto dell'uso per la valutazione del rischio vascolare in pratica, il costo del leucocita che la determinazione di conteggio è più basso rispetto ad altri indicatori vascolari novelli di rischio nell'ambito di considerazione corrente,„ Cushman scrive. “Si deve anche considerare altri costi di selezione. Ci possono essere vantaggi o persino nocciono a e costi nascosti.„ Cushman continua, “Inoltre, è possibile che la valutazione di più di un a fattore infiammazione sensibile allo stesso tempo permetta la migliore classificazione dei pazienti se abbiano infiammazione.„

“Sta rassicurando per vedere lo studio continuo di semplice ed i biomarcatori ben-standardizzati, quali il conteggio del leucocita ed il rischio di risultati vascolari,„ Cushman conclude. “Se gli indicatori novelli di rischio quale il leucocita contano o la concentrazione di CRP dovrebbe aggiungersi alla valutazione del rischio vascolare sistematica in pazienti asintomatici è un'area di interesse intenso in corso. Il Miglioramento della precisione “della prova di infiammazione„ l'esplorazione ancora dei biomarcatori più nuovi o usando le combinazioni di prove è un'area matura per ricerca. Gli ultimi probabilmente richiederanno i dati riuniti dagli studi multipli di raggiungere i preventivi precisi di rischio che possono essere tradotti in pratica.„

http://www.archinternmed.com