Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Struttura di proteina chiave nella risposta immunitaria innata

Quando i batteri invadono l'organismo, una molecola ha chiamato le legature CD14 alle sostanze liberate dai batteri ed inizia i meccanismi di difesa cellulari. In un rapporto pubblicato nel giornale della biochimica, gli scienziati in Corea hanno annunciato la loro delucidazione della struttura tridimensionale di CD14 ed hanno mostrato come è adatta perfettamente per legare a determinati prodotti batterici.

La ricerca compare come “il documento della settimana„ nell'edizione del 25 marzo del giornale della biochimica, una società americana per il giornale di biologia molecolare e della biochimica.

Il sistema immunitario innato usa la proteina di ricevitore CD14 per riconoscere parecchi prodotti microbici e cellulari compreso il lipopolysaccharide (LPS), un glicolipide trovato sulla membrana esterna dei batteri sicuri. Una volta che CD14 lega ai LPS o ad un altro legante, presenta la molecola ad altre proteine che iniziano una forte risposta pro-infiammatoria che stimola le difese ospite.

“I macrofagi ed i monociti possono riconoscere i reticoli strutturali distinti in varie molecole dai microrganismi patogeni,„ spiega il Dott. Jie-Oh Lee dell'istituto avanzato la Corea di scienza e tecnologia. “i LPS è l'induttore più famoso e probabilmente più importante della risposta immunitaria innata.„

Il Dott. Lee ed i suoi colleghi ha risolto il sistema cristallino tridimensionale di CD14, fornente le comprensioni cruciali in come il ricevitore lega ai sui leganti. “La nostra struttura indica che CD14 ha una grande casella idrofoba vicino alla sua estremità amminica,„ dice il Dott. Lee. “Proponiamo che questa casella sia la sede del legame principale per i LPS perché gli studi biochimici precedenti dimostrano che i residui dell'amminoacido che comprendono la casella sono critici per legare dei LPS. La maggior parte, se non tutti i, leganti CD14 competono ai LPS per l'associazione CD14. Di conseguenza, probabilmente dividono la stessa casella obbligatoria con i LPS.„

I leganti all'infuori dei LPS possono essere accomodati nella casella dovuto il suo grande, la flessibilità del suo cerchio e le scanalature multiple disponibili per l'associazione del legante. I ricercatori egualmente hanno scoperto che mutazioni che interferiscono con i LPS che segnalano il cluster in un'area separata vicino alla casella che suggerisce che le aree intorno alla casella fossero importanti nel trasferimento dei LPS.

Non solo questi risultati fanno luce su come le celle riconoscono gli agenti patogeni, essi anche possono anche piombo allo sviluppo delle droghe per contribuire a trattare la scossa settica, un'infezione batterica sistematica spesso interna che è avviata dai LPS.

“Le ditte farmaceutiche hanno provato a sviluppare a lungo gli agenti antisettici di scossa senza chiaro successo,„ spiega il Dott. Lee. “Poiché i LPS è un induttore importante di scossa settica, bloccante i ricevitori dei LPS quale CD14 sia fra gli obiettivi più importanti. La nostra struttura mostra la forma dei LPS che legano la casella di CD14. Ora, i rivelatori della droga avranno migliore probabilità progettare una molecola che complementerà la forma della casella.„