Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'acido docosaexanoico può proteggere dalla capitalizzazione di una proteina creduta per essere collegato al morbo di Alzheimer

L'acido docosaexanoico (DHA), un acido grasso omega-3, può proteggere dalla capitalizzazione di una proteina creduta per essere collegato al morbo di Alzheimer, secondo i risultati di nuovo studio pubblicato nell'edizione del 30 marzo 2005 del giornale della neuroscienza. Lo studio ha usato Martek DHA, che è prodotto dalle microalghe.

Lo studio, che ha osservato i mouse invecchiati è cresciuto con le mutazioni genetiche che causano la patologia del cervello collegata al morbo di Alzheimer (il modello transgenico del mouse di APPsw), ha dimostrato che gli agenti patogeni collegati al morbo di Alzheimer (carico totale della placca e dell'Beta-Amiloide) sono stati diminuiti significativamente in mouse hanno alimentato una dieta arricchita con DHA.

“Questo studio è significativo perché indica che DHA aggiunto alla dieta ha alterato il trattamento della proteina del precursore dell'amiloide e la capitalizzazione del suo metabolita tossico della proteina dell'amiloide che ampiamente è creduto per causare Alzheimer. Questi ed altri risultati positivi sono stati osservati anche quando le diete sono state cambiate tardi nella vita,„ hanno detto il Dott. Greg Cole, il principale inquirente dello studio. Il Dott. Cole è il direttore associato per la ricerca geriatrica al VA maggior Los Angeles e professore di medicina e la neurologia al UCLA.

“Mentre ci sono nuove droghe sperimentali potenti che possono anche lavorare, siamo stati eccitati doppiamente per ottenere questo risultato con un trattamento che già è stato così sicuro provato in esseri umani che si aggiunge alla formula infantile. A causa di questi sicurezza provata e prova epidemiologica che associano l'assunzione bassa di DHA con il rischio aumentato di morbo di Alzheimer, ora siamo promettenti che i test clinici mostreranno che DHA può impedire o ossequio di guida questa malattia terribile,„ al Dott. Cole sono continuato.

Aggiungendo ad un organismo crescente di prova del ruolo di DHA in Alzheimer, uno studio giapponese del mouse-modello ha pubblicato questo mese nel giornale di nutrizione ha concluso quello, “DHA è un agente terapeutico possibile per il miglioramento delle carenze d'apprendimento dovuto il morbo di Alzheimer.„

I risultati in questi modelli del mouse sono coerenti con un rapporto recente dall'agenzia per la ricerca di sanità e una qualità (AHRQ), un'agenzia nel ministero dei servizi sanitari e sociali (HHS). AHRQ ha valutato i dati fra il consumo dell'acido grasso omega-3 ed Alzheimer ed ha trovato quello, “il consumo totale dell'acido grasso omega-3 ed il consumo di DHA (ma non di ALA o di EPA) è stato associato con una riduzione significativa dell'incidenza di Alzheimer.„ L'ALA o l'acido alfa-linoleico è trovata comunemente in seme di lino, ortaggi freschi verde scuro e determinati oli vegetali. EPA o l'acido eicosapentanoico è trovato comunemente in pesce ed olio di pesce grassi.

DHA è un acido grasso omega-3 trovato in tutto l'organismo. È un acido grasso strutturale importante nella materia grigia del cervello ed in una componente chiave del cuore. Le sorgenti naturali dell'alimento di DHA sono limitate soprattutto alla carne grassa di organo e del pesce che induce gli Americani ad avere fra l'ingestione dietetica più bassa di DHA nel mondo. Sviluppato tramite un trattamento che estrae DHA dalle alghe nelle circostanze ben controllate di fabbricazione, Martek DHA è una sorgente tutto naturale e vegetariana di DHA esente dagli agenti inquinanti chimici e tossine che possono essere presenti in determinati oli di pesce. Martek DHA è a disposizione dei consumatori con gli alimenti fortificati e Neuromins DHA.