Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'innesto dello Stent supera l'angioplastia del pallone

Una grande, prova multicentrata di 190 pazienti mostra che una nuova tecnica interventional nonsurgical della radiologia può avvantaggiare i più di 287.000 pazienti dell'insufficienza renale che subiscono ogni anno la dialisi negli Stati Uniti.

La ricerca presentata oggi alla società della trentesima riunione scientifica annuale della radiologia Interventional indica che un innesto dello stent tiene l'accesso di dialisi aperto per almeno sei mesi più di lunghezza dell'angioplastia del pallone, permettendo che i pazienti sottoposti a dialisi continuino vita a conservare il trattamento senza subire le procedure più dilaganti.

“I radiologi Interventional stanno lavorando costantemente per tenere l'accesso all'apparato circolatorio aperto per assicurarsi che i pazienti con la malattia renale della fase dell'estremità possano ricevere la dialisi regolare di salvataggio,„ dice il principale inquirente ed il radiologo interventional Ziv Haskal, M.D. “questo studio, il primo grande studio sul suo genere, manifestazioni questa nuova tecnica dell'innesto dello stent fornisce il miglioramento sopra il trattamento corrente prolungando la funzione dell'esclusione di un paziente in modo non chirurgico -- aiutando loro evitano le procedure ed il tempo dilaganti supplementari nell'ospedale.„

I pazienti con insufficienza renale cronica hanno bisogno dell'emodialisi regolare perché i loro reni più non stanno funzionando correttamente. La dialisi rimuove il rifiuto tossico dall'organismo del paziente e le guide mantengono il fluido fisiologico, l'elettrolito e l'equilibrio acido-base. Questi pazienti hanno spesso un innesto vascolare di accesso collocato chirurgicamente nel braccio per fornire un alto sito di flusso per dialisi. Queste fistole prostetiche funzionano connettendo il filone di un paziente con un'arteria in loro avambraccio, permettendo che l'alto flusso di sangue dall'arteria sfoci nel filone.

Col passare del tempo, gli accessi limitano e bloccano (occluda) dovuto accumulazione dell'iperplasia intimal (tessuto della cicatrice). Venire a mancare o l'accesso occluso di dialisi innesta la considerevoli morbosità, disagio ed inconveniente di cause per i pazienti sottoposti a dialisi dovuto la necessità per le procedure dilaganti di ristabilire il flusso di accesso, o di innestare l'abbandono ed il rifunzionamento. Quando l'errore si presenta normalmente, per linee guida nazionali delle fondamenta del rene, un radiologo interventional esegue un'angioplastia del pallone per riaprire la fistola e per riacquistare l'accesso per dialisi.

“Gli innesti dello Stent in modo schiacciante eseguono meglio dell'angioplastia per accesso di mantenimento nei pazienti sottoposti a dialisi, secondo questo studio ripartito con scelta casuale futuro della larga scala,„ dice il Dott. Haskal. “Nello studio, 53 per cento degli innesti dello stent sono rimanere aperti a sei mesi, rispetto ad appena 29 per cento delle angioplastie del pallone. Dalle misure cliniche di evidenza, a sei mesi 81 per cento dei pazienti dell'innesto dello stent ha avuto accessi di funzionamento -- migliori altamente statisticamente le percentuali che il gruppo di angioplastia del pallone di sistema monetario aureo. Ciò è potenzialmente un grande vantaggio a un grandissimo numero di pazienti degli Stati Uniti che soffrono dovuto la necessità ripetuta per le procedure dilaganti di mantenere la loro capacità di ottenere la dialisi.„ I radiologi Interventional che conducono la procedura egualmente hanno avuti un indice di successo di 99 per cento a realizzare l'innesto dello stent. Non c'era differenza negli eventi avversi fra le due tecniche.