Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il consumo dell'alcool dalle donne che stanno allattando diminuisce la loro offerta di latte

I ricercatori scientifici hanno girato il folclore sulla sua testa mostrando quel consumo dell'alcool dalle donne che stanno allattando diminuiscono la loro offerta di latte, piuttosto che amplificandola.

La nuova prova indica che il consumo dell'alcool causa la rottura ormonale, la prestazione in diminuzione di lattazione e l'offerta di latte diminuita. I risultati sono stati pubblicati oggi nell'emissione di aprile del giornale dell'endocrinologia clinica & del metabolismo, una delle quattro pubblicazioni della società endocrina.

Con aprile come mese di consapevolezza dell'alcool -- un programma annuale ha progettato per fare luce sull'importanza dell'identificazione l'alcolismo e dell'intervento -- le madri di allattamento al seno ora sono armate con i dati scientifici che evidenziano i rischi sanitari connessi con il consumo moderato dell'alcool durante la lattazione. Per secoli, i medici e le ostetriche intorno al mondo hanno sostenuto che l'alcool è (latte producendo) una sostanza galactogenic ed hanno raccomandato il consumo alle madri per migliorare la qualità e la quantità di latte agli infanti.

Lo studio presente, piombo da Julie Mennella, Ph.D., al centro di sensi chimico di Monell in Filadelfia, la Pensilvania, ha esaminato i livelli dell'ossitocina degli ormoni, prolactina e cortisol come pure la prestazione della lattazione di 17 nonsmoking, donne in buona salute di allattamento al seno. Lo stimolo del petto è stato fornito da una pompa di petto elettrica e le risposte ormonali sono state misurate dopo che hanno consumato una dose moderata dell'alcool (0,4 g/kg). I risultati hanno mostrato una diminuzione significativa nel livello dell'ossitocina, che correla con il declino dell'espulsione e della produzione del latte, allontanante le sapere tradizionale che l'alcool è un galactagogue. Ancora, i livelli aumentati della prolactina direttamente sono associati con la percezione delle madri d'allattamento di pienezza del petto che spiega perché il folclore può persistere per secoli.

“Poiché il latte materno è un modulo critico delle sostanze nutrienti agli infanti,„ spiega il Dott. Mennella, “è importante che le donne rimangono in buona salute come possibile durante la fase di allattamento al seno. Ciò significa l'allontanamento del mito antichissimo che l'alcool assiste nell'offerta di latte.„