Le dosi basse del bisfenolo A (BPA) possono alterare la funzione del cervello

Le dosi basse del bisfenolo A ambientale dell'agente inquinante (BPA), ampiamente usate preparare molta plastica trovata in contenitori di stoccaggio dell'alimento, compreso i biberon per gli infanti, possono alterare la funzione del cervello, piombo alle difficoltà di apprendimento ed alle malattie neurodegenerative relative all'età, secondo i ricercatori di Yale ed i colleghi.

“Questi dati intensificano le preoccupazioni circa le conseguenze a lungo termine potenziali dell'esposizione umana di BPA,„ ha detto Neil J. MacLusky dell'ospedale di Helen Hayes, che ha intrapreso gli studi con Csaba Leranth, M.D., professore nel dipartimento dell'ostetricia, della ginecologia & delle scienze riproduttive e nel dipartimento della neurobiologia alla scuola di medicina di Yale.

Il gruppo di Leranth, che egualmente ha incluso Tibor Hajszan, M.D., un ricercatore a Yale, trovato che le dosi basse di BPA in ratti femminili inibiscono l'estrogeno-induzione delle connessioni sinaptiche nell'ippocampo, un'area del cervello in questione con l'espressione dei comportamenti sessualmente differenziati come pure con formazione e la conservazione di memoria.

Sebbene l'estrogeno sia più noto come uno dei prodotti principali dell'ormone dell'ovaia, una serie di studi durante gli ultimi venti anni hanno indicato che l'estrogeno egualmente è sintetizzato nel cervello, in cui contribuisce allo sviluppo ed alla funzione dell'ippocampo.

MacLusky ha detto che le alte concentrazioni di BPA sono state riferite nel sangue di alcune donne incinte e che la contaminazione di BPA potrebbe pregiudicare avversamente lo sviluppo hippocampal umano, con gli effetti a lungo termine su abilità di apprendimento dei bambini. Inoltre, quando la capacità di preparare l'estrogeno è alterata, come nella vecchiaia, l'esposizione a BPA potrebbe pregiudicare avversamente la funzione hippocampal e contribuire alle malattie neurodegenerative relative all'età quale il morbo di Alzheimer, in cui la funzione hippocampal è alterata.

Circa due miliardo libbre di BPA sono prodotte annualmente negli Stati Uniti. Oltre al suo uso in plastica, BPA è trovato in sigillanti e protesi dentari. I derivati di BPA sono utilizzati come fiamma-ritardatori in collanti, in documento ed in tessuti.