Proteina identifiy degli scienziati che sembra gestire le funzionalità maligne delle celle di tumore cerebrale

Gli scienziati dalla scuola di medicina di Wake Forest University hanno identificato una proteina che sembra gestire le funzionalità maligne delle celle di tumore cerebrale, suggerente un nuovo obiettivo del trattamento per le droghe anticancro. La ricerca è riferita nella questione attuale di ricerca sul cancro molecolare.

“Questa proteina sembra essere importante in come le celle acquistano le caratteristiche maligne ed in come si spargono al tessuto sano,„ ha detto Waldemar Debinski, M.D., il Ph.D., Direttore del centro di eccellenza di tumore cerebrale al centro medico del battista di Wake Forest University. “È molto potente e può essere un obiettivo attraente per la terapia anticancro.„

La proteina egualmente è compresa nel petto, nell'interfaccia, nel colon e nei tumori della tiroide della tardi-fase, suggerenti che un nuovo trattamento potrebbe applicarsi ai cancri multipli.

Debinski ed i colleghi hanno identificato la proteina mentre studiavano i glioblastomas, il modulo più comune del tumore cerebrale. Glioblastomas è considerato il meno curabile di tutti i cancri umani. Come altri tumori, i glioblastomas richiedono la loro propria offerta di sangue per svilupparsi e spargersi. Lo scopo iniziale dei ricercatori era di imparare che comandi questo trattamento.

Ma, quando hanno misurato i livelli di proteina che hanno pensato potrebbero essere implicati, hanno trovato soltanto i livelli molto bassi. Invece, hanno scoperto che una proteina poco nota - Fra-1 chiamato - è presente ai grandi numeri nelle celle del tumore.

“Molto siamo stati sorpresi quando la abbiamo veduta per la prima volta,„ abbiamo detto Debinski. “Abbiamo dovuto imparare più circa Fra-1 perché non è un fattore biologico ampio-studiato.„

Che cosa hanno imparato le ha ottenuta interessate ad effettuare ulteriore ricerca con Fra-1. Per esempio, la proteina può regolamentare un insieme dei geni differenti.

Fra-1 è che cosa è conosciuto come fattore di trascrizione. È una di molte proteine che “legge„ il materiale genetico in celle. Se l'effetto, fattori di trascrizione contribuisce a gestire se le istruzioni dei geni sono seguite dalle celle.

Debinski ed i colleghi hanno eseguito parecchi esperimenti per imparare più circa il ruolo di Fra-1 in glioblastomas. Hanno trovato che fa le cellule tumorali prolungate, che potrebbero renderla più facile affinchè loro si infiltrassero nel tessuto normale. Egualmente permette ai tumori di coltivare un'offerta di sangue. Inoltre, quando il non tumore che forma le celle è stato fornito con Fra-1, hanno cominciato a produrre i tumori. D'altra parte, quando Fra-1 si è eliminato dalle celle che erano già producenti tumore, hanno smesso di formare i tumori.

“È un fattore biologico potente,„ ha detto Debinski.

Nei loro studi, i ricercatori hanno trovato che più di 50 geni differenti sembrano essere influenzati da Fra-1, suggerente che i sui effetti potessero essere ancora più vasti di questo studio iniziale indicato.

“Crediamo che possa essere buon obiettivo per la terapia anticancro, ma dobbiamo esplorare più,„ ha detto Debinski.

I ricercatori sospettano che Fra-1 funziona partnering con altre molecole. Se trovano che è difficile da gestire gli atti di Fra-1 con la terapia farmacologica, una di queste altre molecole potrebbe essere più suscettibile del trattamento.

“Anche se Fra-1 non l'obiettivo ideale del trattamento, io credono siamo sulla buona strada per identificare uno,„ ha detto Debinski.

La ricerca è stata costituita un fondo per in parte dal centro di eccellenza di tumore cerebrale. Il socio di ricerca di Debinski è Denise M. Gibo con il battista della foresta di risveglio, che ha contribuito in un modo importante al lavoro su Fra-1 in tumori cerebrali.

“Era la prima da macchiare che Fra-1 è elevato in glioblastomas,„ ha detto Debinski.

Lo scopo del centro di eccellenza di tumore cerebrale, che è stato formato nel 2003, è di trovare i migliori trattamenti - ed un giorno una maturazione - per i tumori cerebrali maligni. Oltre al suo fuoco sulla ricerca, il centro fornisce un programma globale per cura paziente ed è il primo centro nello stato per offrire a coltello di gamma il radiosurgery stereotactic, un approccio knifeless a neurochirurgia e la radioterapia.